L’Ajax sta sbeffeggiando i milionari che credono di poter comprare anche le coppe

Magari non alzeranno il trofeo, ma tutti si ricorderanno di loro, nel tempo, poiché ancora una volta, dalle loro stanze è partita la rivoluzione del calcio moderno

L’Ajax sta sbeffeggiando i milionari che credono di poter comprare anche le coppe

Se dovessimo definire un posto in Europa dove scorre innato il concetto di ribellione sociale, senz’altro ci viene in mente l’Olanda, e la sua capitale Amsterdam. Da sempre porto franco per tutti i perseguitati, ciclicamente, nel corso dei secoli. La prima nazione a dichiararsi emancipata dalla nube standardizzata della morale occidentale. L’Olanda è terra di progresso, è laica e atea, e ha lasciato il segno, creando dal nulla la genesi del calcio moderno. Totaalvoetbal il calcio totale, quello di Rinus Michels, che segnò per sempre la via della restaurazione del giuoco del Football.

Non consiste solo nell’alzare i terzini, per dirla all’Allegri, ed avere centrocampisti di qualità, ma è una filosofia che nasce dall’insegnamento delle letture individuali delle situazioni di gioco. Il magnifico Ajax di questi giorni – non chiamateli per favore ragazzini – è l’espressione più alta di sistema applicato ad un’idea di gioco, propositivo. “Non importa contro chi si gioca, o cosa ci sia in palio, importa seguire il senso di ciò che facciamo: vendere il prodotto del sistema“.

Allora, poco importa se ti chiami Ronaldo o Neres, se ti chiami Matuidi o Van De Beek, se hai chiaro cosa devi fare, la collettività e la conoscenza ti aiuteranno a vincere. Pressing, scambi brevi, occupazione degli spazi, ed il ritmo costante e uguale che rompe gli equilibri degli avversari.

Cos’è la praticità? Sempre per dirla all’Allegri , se non l’ottenimento del risultato ? La verità, è che in Italia da sempre siamo arroganti e presuntuosi. Crediamo sempre di essere primi in tutto, di poter insegnare a tutti come stare al mondo, e manchiamo di umiltà. Il calcio in Italia è dei peggiori in Europa, cosi lontano da quello che stiamo ammirando in queste semifinali di Champion’s ma cosi erroneamente venduto come prodotto marchiato Juventus che si traduce in due concetti lapidari ed esplicativi “Vincere è l’unica cosa che conta” e non ultimo “Per vincere non devi giocare pulito”.

Se Sarri ha dato lustro in tre anni ad una Serie A monotematica, l’Ajax sta sbeffeggiando i milionari che credono di poter comprare anche le coppe, mettendo al di sopra di tutto le qualità basilari del giuoco del calcio: l’insegnamento della tecnica e la disciplina tattica, la lettura degli spazi ed i tempi di gioco, tutte qualità che puoi ottenere anche spendendo pochi milioni di euro, ma investendo su un allenatore di concetti, e avendo il coraggio di riconoscere che l’idea comune di pallone in Italia è sbagliata. Magari i lancieri non alzeranno il trofeo, ma tutti si ricorderanno di loro, nel tempo, poiché ancora una volta, dalle loro stanze è partita la rivoluzione del calcio moderno, come avviene da un secolo, e avverrà in futuro

ilnapolista © riproduzione riservata