Il Corriere dello Sport conferma il Napolista di un mese fa: Tottenham su Diawara

Indiscrezioni di mercato: il Tottenham sarebbe pronto ad acquistare il centrocampista del Napoli, c’è una clausola rescissoria (per l’estero) da 60 milioni di euro. Il ricavato sarebbe da reinvestire su Lucas Torreira.

Il Corriere dello Sport conferma il Napolista di un mese fa: Tottenham su Diawara

Giro di mercato

Qualche tempo fa (era il 17 febbraio), il consulente di mercato del Napolista, Gipo Mainardo Keynes, aveva lanciato un sasso nello stagno. Tottenham su Diawara. Qui c’è il link, sotto c’è lo screenshot. Onde concentriche.

Era il 17 febbraio

Bene, oggi è arrivata la conferma del Corriere dello Sport. Che spiega il possibile (probabile, scrivono da Roma) arrivo di Torreira con la trattativa in corso tra il Napoli e gli Spurs per il centromediano guineano. Leggiamo: «In Inghilterra, precisamente a Londra, Diawara deve aver lasciato il segno: tant’è che sulle sue tracce s’è fiondato anche il Tottenham, Anzi, dopo il tentativo andato a vuoto qualche tempo fa, è meglio dire che gli Spurs sono tornati alla carica per il ventenne giovanotto della Guinea. Il valore? Beh, Amadou ha una clausola rescissoria valida esclusivamente per l’estero, proprio come tutti i suoi compagni della nidiata di centrocampisti acquistati due mercati fa. E, sebbene l’ammontare non sia mai stato ufficializzato, a quanto pare si aggira intorno ai 60 milioni di euro».

Difficile pensare che il club del North London possa versare l’intero importo, più realistico ragionare su una trattativa che faccia scendere il prezzo sui 40 milioni. Ovvero, la cifra “annunciata” dal nostro Keynes un mesetto fa. Secondo il Corsport, il bonifico in arrivo dal Regno Unito sarà utilizzato, in parte, per prendere Lucas Torreira dalla Sampdoria. Nel contratto del quale c’è una clausola rescissoria da 25 milioni di euro. Come dire: chi di clausola perisce, di clausola ferisce. Ma non si tratta di perire o ferire, in questo caso il Napoli guadagnerebbe tantissimo con la plusvalenza e pure con la doppia operazione in sé.

Detto questo, elogio a Gipo Mainardo Keynes, impegnato in questo momento negli Stati Uniti per spiegare agli elettori di Trump l’andamento della politica italiana. L’anno scorso, o giù di lì, segnalò per primo l’interessamento del Napoli per Szçzesny, poi tutta la stampa gli andò dietro. La trattativa non si concretizzò per via dell’inserimento della Juventus, ma l’indiscrezione di mercato era certa, e verificata nel comportamento e nelle parole di De Laurentiis. Vediamo come va quest’anno. Il primo colpo è stato Diawara, quaranta giorni prima degli altri. Gipo frequenta bene, salotti, bagni di servizio, è galante, insomma ci sa fare.

ilnapolista © riproduzione riservata