Si prepara il giorno dell’odio per De Laurentiis, ma il Napoli ci sta mettendo del suo

Né Politano (se non dovesse arrivare) né Younes avrebbero spostato gli equilibri, ma il Napoli ancora una volta ha avuto una strategia mediatica passiva che finisce col peggiorare le cose

Si prepara il giorno dell’odio per De Laurentiis, ma il Napoli ci sta mettendo del suo

Il calciomercato e la sua gestione (mediatica)

Il Napoli sta concludendo maluccio il suo calciomercato. Ad ogni chiusura di sessione, c’è l’inevitabile appuntamento con la giornata dell’odio per De Laurentiis. È un’esclusiva non solo partenopea, anzi, basta fare un giro sui social (di Inter e Roma, soprattutto) per capire che si tratta di un sentimento condiviso, anzi tipico di queste giornate particolari. Solo che da queste parti è un appuntamento fisso, noi l’abbiamo “celebrato” a cavallo del 31 agosto o del primo settembre, è una notte in cui c’è sempre un pretesto per schierarsi contro l’operato del Calcio Napoli.

Né Politano né Younes spostano gli equilibri

Questa volta la chiave di lettura è duplice, va distinta. Perché da una parte c’è l’effettivo impatto (potenziale) di questo calciomercato sulla stagione del Napoli, dall’altra c’è il giudizio sulla gestione mediatica del club rispetto all’andamento delle trattative. La prima analisi non ci vede d’accordo con l’ansia esplosiva che ammanta l’ambiente della tifoseria azzurra. Semplicemente perché il Napoli ha effettivamente bisogno di un esterno offensivo, ma non è attraverso l’arrivo di un Politano, un Younes, un Oyarzabal, che il Napoli può “incidere” sulla vittoria di questo scudetto. Può (potrebbe) essere un aiuto in più, certo, ma la forza del Napoli è altrove. E resterebbe nello stesso posto anche con un acquisto di questo tipo, parametrato alle condizioni economiche e tecniche della squadra.

L’arrivo di Verdi, Deulofeu o Klaassen (abbiamo utilizzato gli altri nomi che circolano, non è una questione di individuazione del calciatore) avrebbe completato l’organico del Napoli da un punto di vista numerico. Ma la ristrettezza del “dipartimento offensivo” di Sarri è indotta dall’assenza di Milik, soprattutto, e dall’inserimento complicato di Ounas. Completare l’organico può (avrebbe potuto?) dare qualcosa in più al Napoli, più che altro nella rotazione pensata e prevista con l’Europa League. Presentarsi a febbraio senza aver potenziato il parco alternative è un azzardo? Sì, certo. Ma non riuscire a farlo non castra inevitabilmente le possibilità di successo da qui a maggio, o comunque non lo fa in maniera netta e inevitabile come ci sentiamo dire e raccontare. Semplicemente perché un Politano (che, tra l’altro, potrebbe ancora arrivare) non sposta gli equilibri (cit).

La solita posizione comunicativa passiva

La penultima frase dell’ultimo paragrafo apre il discorso su quello che, secondo noi, è il vero problema del Napoli. Il solito problema del Napoli, ci viene da dire. La gestione mediatica del calciomercato, così come di tutti gli eventi che compongono la vita del club. Una gestione ancora una volta passiva, non esplicativa, reattiva, esclusivamente difensiva. Pensiamo a ieri, all’epilogo quasi comico del caso-Younes. Il Napoli è intervenuto solo a cose fatte, con una dichiarazione mezza ufficiale, mezza ufficiosa, comunque senza volto, al Corriere dello Sport. Giusto e solo per chiarire la posizione del club, per difendersi dalla tempesta di critiche avviatasi dopo che l’affare con l’Ajax e Younes era saltato.

Il Napoli, mai come questa volta, ha davvero provato ad acquistare un esterno d’attacco. Verdi, Younes, Politano che sia: abbiamo le testimonianze dei tentativi fatti e falliti dal Napoli. Non è possibile mettere in dubbio la volontà del club di prendere il calciatore che servirebbe a completare l’organico. Nella gestione di tutte queste operazioni, però, è mancato però qualcosa. A livello mediatico, a livello di accordo con i club, non possiamo saperlo, è il gioco delle parti, del resto una delle prerogative del calciomercato è l’assoluta segretezza. Anche la querelle con la Juventus è stata gestita a livello di battute. Buona quella di Sarri, perché era la prima. Meno quella di De Laurentiis. C’è un problema? Allora va esplicitato. Altrimenti si resta nella vaghezza.

La Juventus

Sempre restando alla Juventus, sappiamo che non prenderà Politano. Lo sappiamo perché Allegri e Marotta si sono espressi in un certo modo, più volte. Sappiamo anche cosa pensano dell’eventuale passaggio di Politano al Napoli. Sappiamo che il Chelsea voleva prendere Dzeko e non ci è riuscito. Oppure sappiamo che l’Inter aveva (ha) bisogno di una certa liquidità, e di un mediano e un trequartista, che sta provando a prendere Pastore. Ausilio e Sabatini l’hanno (non) detto a Sky, giusto l’altro ieri. E il Napoli? Quando – o meglio tra quanto – il Napoli spiegherà le sue vicende e le sue strategie di mercato? Quando arriverà qualcuno in grado di orientare, magari gestire, gli umori di una piazza che non riesce a godersi il meritato primato (!) in classifica?

Conclusioni

E torniamo a Italo Alloggi, che tra l’altro un giorno sul Napolista raccontò la sua amicizia con Squinzi. Alla figura di cui ha parlato ieri anche Michele Dalai nell‘intervista rilasciata ieri al Napolista.  Marotta, Nedved, Oriali o equipollente. Uno che ieri, nella giornata della tempesta, vada in televisione e spieghi cos’è andato storto con Younes. Che dice anche una bugia, ma intanto porta i tifosi, o un certo gruppo di tifosi, dalla parte della società. Uno che va in televisione e “racconti” il caso-Verdi secondo il Napoli, come Fenucci ha fatto per e con il Bologna. Uno che spiega come e perché Politano resterà al Sassuolo.

Il Napoli è invece passivo, De Laurentiis e Giuntoli non sono reperibili in questi giorni, magari stanno lavorando mentre si intensificano i preparativi per la giornata dell’odio. Prestano il fianco alle polemiche non tanto per come va il calciomercato, ma per l’assenza di spiegazioni plausibili, o anche solo verosimili. «Il Napoli è fortissimo senza Verdi e Younes, ma proveremo a prendere Politano fino all’ultimo. Evidentemente in Italia preferiscono alzare un muro di mercato contro di noi». Una frase del genere, detta oggi da qualcuno del Napoli, aiuterebbe molto tutto l’ambiente. Anche se non è vera, anche se non è nello stile del Napolista. Il calcio(mercato) è anche questo.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. esatto, i suoi profili preferiti, quelli da ingaggio basso e potenziale clausola milionaria per sicuro profitto

  2. E poi ci sfottono che siamo piagnoni, vittimisti, dietrologi.
    Vuoi vedere cha hanno ragione?

  3. Fuori dall’Europa League ai sedicesimi/ottavi
    Sorpassati dalla Juventus a Febbraio/Marzo
    qualunque risultato superiore a questi sarà un miracolo di Sarri, che a Giugno andrà in Inghilterra a vincere qualcosa in società che gli prendono i giocatori.

  4. Si certo come no…

  5. Certo se dobbiamo fare il solito “de laurentiis è nu pappone ” mettiamo i punti sulle i su come è nato questo mercato.

  6. Il napoli ha i soldi per comprarli e non li compra, quindi? Abbiamo i soldi drllo utd e non me ne sono accorto.

  7. e leggendo i commenti non solo a torino..ci offendiamo se gli altri ci insultano ma solo perchè ad insultarci dobbiamo essere noi stessi.

  8. Intanto possiamo dire tutto quello che vogliamo, colpa di Giuntoli, colpa di Adl, colpa di Sarri, colpa del mare, del Vesuvio, di Marotta, dei tifosi, che c’è piu di mezza Italia e carta stampata che sghignazza e si diverte ritenendoci una bancarella, che almeno su questo la società qualche domanda sul suo modo di operare e comunicare se la deve fare, noi in TV (oltre a non avere nessun commentatore pro, eccetto Auriemma che fa più danni che altro) mandiamo sempre Sarri, di Giuntoli non conosciamo la voce (penso unico caso al mondo che non sappiamo la voce del DS), altre figure professionali all’interno della società non ne vedo, l’unico che parla è il presidente per dire sempre le stesse cose se ci va bene, altrimenti solo un fiume di parole che se le porta il vento.
    Detto questo #ForzaNapoliSempre

  9. Beh Sarri per l’appunto si è fatto abbastanza gavetta per raggiungere che gli elogi che oggi riceve da tutte le parti, da poter chiedere ALMENO un esterno destro navigato. Non è un allenatore che ha chiesto un investimento di 500 milioni. Ha chiesto UN giocatore. Non glielo si è dato. Ipotizzare che allo stato attuale sia il primo degli scontenti, non mi sembra una follia.

    • Gli elogi non c’entrano niente col mercato. Se sarà scontento se ne andrà, come Mazzarri e Benitez. Ciò non toglie che giocatori sotto il pacchero di Marotta non si possono avere se stai un punto sopra. Se stai all’Empoli allora sì.

  10. Raffaele Sannino 1 febbraio 2018, 10:49

    No,Sarri lo ha allenato nel Sansovino…

  11. Antonio Chiacchio 1 febbraio 2018, 0:41

    doveva programmare in modo serio e professionale. le cose stanno così: o giuntoli è un panzarottaro o adl non ha voluto comprare nessuno…… delle due l’una…..

  12. Antonio Chiacchio 1 febbraio 2018, 0:28

    squalo non abbiamo manco più giaccherini…….

    • Raffaele Sannino 1 febbraio 2018, 0:55

      …Il procuratore di Giaccherini ha detto che era diventato il 19- esimo cambio,considerato che il comandante fa le rivoluzioni con 18 uomini,significa che era fuori rosa.Giusto che sia andato via,non serviva.Piaccia o meno,sono scelte di Sarri.

  13. Antonio Chiacchio 1 febbraio 2018, 0:18

    massimo rispetto e gratitudine per dela, ma questo non lo assolve per l’incommensurabile approssimazione di questo mercato. la “capolista” non si riduce a mendicare calciatori il 31 gennaio. il “professionista” cerca di non farsi cogliere impreparato, non subisce ma controlla gli eventi. questa e gente che guadagna milioni di euro e gestisce il suo lavoro come il “panzarottaro” che commercia con il “tre ruote della piaggio”.

    • quel “panzarottaro” ti permesso di stare stabilmente in europa ed ai primi posti del campionato..quel “panzarottaro” ha portato al san paolo gente come cavani/lavezzi/higuain/reina ed uno tra i migliori allenatori in circolazione..il napoli non ha mendicato nessuno..ha messo mano alla tasca e solo un mercato truccato ha permesso che succedesse quello che è successo..ma tanto che ve lo dico a fare!

  14. Io sono convinto che la vicenda Politano sia stato un trucco ben ordito per non acquistare a gennaio. Tra tante squadre in Italia è risaputo che il Sassuolo è legata a doppio filo con la Juve. Andare a fare la conta al 31 gennaio sull’unica squadra che sai non venderà significa far finta di fare mercato. Per poi lamentarsi di Marotta o chiunque altro.

    Il Napoli non ha mai avuto intenzione di acquistare altro che svincolati o parametri zero (Younes è quasi un parametro zero). Il resto è show per chi ci crede.

  15. Manuel Fantoni 31 gennaio 2018, 23:12

    Peccato veramente…altri 2 minuti e depositavamo il contratto per Politano… eravamo arrivati ad offrire 28 milioni più il prestito di Ounas ,il cartellino di Farias mezza filmauro e la figurina di Younes…

  16. Forse ancora non se ne sono ancora resi conto, in redazione, ma se fossero così svegli starebbero stappando finalmente lo champagne buono. Perché mi pare ovvio che la conseguenza inevitabile di una campagna di mercato così allucinante, surreale e indecorosa è che Sarri a giugno ci saluta. Per la gioia di Gallo e per il mio profondo dolore.

  17. Perche tu vuoi trovare la colpa. Semplicemente tecnico e società collaborano e si saranno pure detti “inutile che mi porti altri che non sanno il mio gioco he mi tengo i miei”. Per comprare sane non c’è bisogno di essere intenditori invece, basta avere i soldi CHE IL NAPOLI NON HA.

  18. Hai una fonte segreta o è semplice diffamazione?

    • Antonio Chiacchio 1 febbraio 2018, 0:37

      certo il buon marazola non ha una fonte segreta, ma lo scenario è verosimile.

  19. Luca Di Giacomo 31 gennaio 2018, 22:56

    Sappiamo da tantissimo tempo che ci servono rinforzi in determinate posizioni, addirittura Sarri che non si lamenta mai cn la societá lo ha detto chiaramente, eppure nonostante ci siano tempo e denaro a disposizione non riusciamo a prendere nessuno. Si ok, riflettendo su ogni caso c´é sempre una scusante, magari qualcosa per cui la societá non puó farci neinte come per Verdi, ma non é solo quest´anno o l´anno scorso, é stato sempre cosi! Io ormai ho questo deja-vu da 7-8 anni, mi sembra d´impazzire!

  20. A chi li dai 40? Andrebbero bene se vicino ci mettessi almeno Insigne e KK come conguaglio. Stiamo parlando di Politano, giù il cappello!

  21. Ma se era meglio dire “non arriva nessuno, siamo a posto così” allora è, per l’appunto, una debacle dal punto di vista della questione comunicativa, no? 😀

  22. Siete, molti tra voi lettori, una banda di ciucciuettole che fa il gioco del nemico.
    Un nemico che è tanto potente già di suo deve essere aiutato dall’interno?

    • Luigi Ricciardi 31 gennaio 2018, 23:18

      Ferdinando, qua si sbugiarda un articolo che parla di comunicazione quando la realtà è un’altra: nel mercato di riparazione avevamo tre obiettivi (dichiarati, magari altri anche nascosti), e abbiamo chiuso con zero acquisti e due cessioni. Nessun nemico, solo banali constatazioni.

      • Purtroppo non è così. Non tutti, ovviamente, ma la maggior parte scrive per scassare il giocattolo.

        • Antonio Chiacchio 1 febbraio 2018, 0:47

          qui non si scrive per scassare il giocattolo, noi amiamo il napoli e soffriamo quando le cose non girano, ma in questa sessione di mercato si sono raggiunte vette di approssimazione e incompetenza inviolate.

    • Antonio Chiacchio 1 febbraio 2018, 0:47

      ..

    • Raffaele Sannino 1 febbraio 2018, 1:15

      Li dividerei in tre categorie:i menagramo,gli aspiranti cabarettisti e i tifosi di professione.Non saprei scegliere quali siano i peggiori.

  23. Manuel Fantoni 31 gennaio 2018, 21:41

    Io personalmente e anche altri dopo la fine della trattativa per Verdi ,per me abbastanza facile da prevedere, avevo avuto la sensazione – certezza che non sarebbe arrivato nessuno a gennaio…troppe incongruenze ,troppe incertezze e troppi nomi in ballo che mi hanno fatto pensare più ad una strategia mediatica che ad un serio tentativo di rafforzare la rosa. Il giochino è riuscito fino ad un certo punto poiché le scuse accampate erano abbastanza credibili ma poi tutto è venuto a galla e molti stanno capendo. Il senso dell’articolo mi sfugge…cosa c’entra l’abilita’ mediatica del Napoli con il fallimento degli acquisti… è il Napoli che ha alimentato voci di trattative non riuscendo a concluderne una o per incapacità o,come credo io ,per mancanza di volontà di farlo. Poteva emettere un comunicato dichiarando chiuso il mercato e nessuno avrebbe detto nulla…ha continuato a millantare trattative a fare offerte milionarie (???), salvo poi ritrovarsi con niente in mano…gli altri anni c’erano Grassi e Regini e quest’anno sarebbe stato Younes ad essere la ventesima scelta dell’ipotetica lista del mister da mostrare come bottino… (quasi) tutto secondo copione

  24. Pessona Pebbene 31 gennaio 2018, 20:46

    Ma è semplice. La società non ha la forza economica per prendere i calciatori che servirebbero. Cioè gente di pari livello rispetto ai titolari. Chiunque altro sarebbe inutile come Pavoletti. Non è arrivato neppure Inglese che già ci appartiene. Anzi ci si è liberati di un paio di stipendi in seguito agli onerosi rinnovi. Con un fatturato strutturale sostenuto da sponsor locali ed entrate modeste al botteghino si agisce sul mercato solo dopo le plusvalenze. Non siamo la Juventus.

    • Antonio Chiacchio 1 febbraio 2018, 0:49

      bene, lo si “comunichi” come suggerisce gallo e non si prendano per i fondelli i tifosi; tanto noi tutti amiamo lla nostra squadra e la seguiremo fino alla morte lo stesso.

  25. ADL è un taccagno fortunato, farebbe giocare la squadra in dieci pur di risparliare un ingaggio.

  26. Politano non sposta gli equilibri, ma il Napolista trova sempre il modo per spostare la nervatura. Il fatto che Politano, quando anche arrivasse, non sposterebbe gli equilibri, è una aggravante della condotta della società, non certo una attenuante. Il fatto di averci provato senza riuscirci è una aggravante, non una attenuante. Il fatto di impapocchiarci di chiacchiere (comunicazione, narrazione, storytelling, e altre amenità da fighetti debosciati che preferiscono il fumo all’arrosto) sarebbe una aggravante, non una attenuante.
    L’odio dei tifosi per una sessione di calciomercato deludente si evita un solo modo: non facendo una sessione di calciomercato deludente.

  27. “Dal mercato che farà la società capiremo le sue ambizioni”. Chi non condivideva questa banale riflessione fatta dal nostro allenatore qualche settimana fa?
    Bene, ora lo sappiamo quali sono le ambizioni della società. Non le nostre, né quelle della squadra, né quelle del mister.
    E quest’è. Con buona pace dei napolisti

    • felice d'amora 31 gennaio 2018, 21:51

      ma pari dello stesso Sarri che poche settimane fa disse che anche con 3 punte in panchina giocherebbe sempre Mertens, o che se si fa male Insigne si gioca in 10? a posto purpè! le ambizioni del mister? scappare, l’ambizione di voi tifosielli tornare in serie C al + presto, l’ambizione della curva? entrare gratis prendere la paghetta e spacciare in piena libertà, tra queste componenti personalmente mi schiero con chi ci ha preso dal niente e ci ha portato ai vertici italiani e nell’elite del calcio europea, scusami, ma siamo tanto diversi

  28. E’ politicamente corretto dire che la Società Calcio Napoli, nei suoi rappresentanti di punta, non ha la capacità di muoversi sul mercato? Si può dire che andare a comprare dal sassuolo, notoriamente una società satellite dei Savoia, è una scelta scriteriata? Si può dire che il mercato di riparazione, se si ha la volontà di utilizzarlo, si fa tra settembre e dicembre, e non il 31 gennaio? Si può dire che annunciare acquisti fasulli è una vera fake news ed è roba da peracottari?
    Infine, si può dire, senza essere ingiuriati troppo, che ADL e Sarri hanno idee divergenti su tutto, e pertanto farebbero bene a separare le proprie strade dalla prossima stagione?

  29. Si ma infatti credo che l’influenza benefica di Benitez sul mercato non la sperimenteremo mai più. A meno che non sostituiamo Sarri non con Giampaolo (che sinceramente mi pare un vero downgrade) ma con un profilo internazionale, magari proveniente da una esperienza in Premier League.

  30. Grazie per la risposta ma vai fuori argomento.
    Io non sono un antipatizzante del presidente, tutt’altro.
    Ho messo l’accento non sui nomi dei calciatori ma sulla tempistica sbagliata.
    Poi, andare a comprare alla bottega del Sassuolo, che è una società satellite della vecchia signora, mi sembra puro autolesionismo.

  31. il Napoli secondo me il sacrificio lo avrebbe anche fatto, è che non convince il tecnico.

  32. svegliati dal tuo sonno di ammirazione cieca.. ADL ha i suoi meriti e i suoi limiti; solo che dei primi si è detto tutto e anche di più, dei secondo molti di voi sembrano non accorgersi neanche difronte all’evidenza!

    • Raffaele Sannino 31 gennaio 2018, 21:46

      Io non ho le competenze per guidare un azienda che fattura 300 milioni,non ho conoscenze manageriali per indicare acquisti in grado di migliorare la squadra che primeggia in serie A.Ho fiducia in chi ha dimostrato di saper fare il suo lavoro,non ho bisogno di svegliarmi,sei tu che devi scendere dal piedistallo.Le competenze sicuramente non le hai,scrivi quattro cavolate che ti hanno messo in testa ore e ore di trasmissioni televisive.E ti sto trattando.

      • Si puo andare oltre le trasmissioni, che non seguo, e lasciar parlare i fatti. ADL sará un ottimo imprenditore, non pretendere di convincermi che è anche un eccellente direttore sportivo e un top manager della comunicazione, ruoli che pretende di accentrare sulla sua persona, impedendo di fatto ai suoi persino di parlare in pubblico.

  33. Giocatori e società messi insieme erano probabilmente di livello più alto con Walter – poi ha cominciato a piovere – Mazzari (che aveva fra l’altro un tal Cavani) e Rafa Benitez, eppure a questi livelli ci è arrivato soltanto il vostro incubo, il più grande allenatore della storia del Napoli per distanza abissale.

  34. Cioè fatemi capire, dovevamo rinforzare la rosa per provare a competere con la superpanchina decolorata, il mister aveva anche, in via eccezionale, pubblicamente indicato il settore da rinforzare. Alla fine, il risultato netto di questa grottesca sessione di mercato sarà che avremo *due uomini in meno*, Giak e Maksimovic. Ma aridatece Grassi e Regini. Ah dimenticavo, abbiamo preso Machach, così al primo rimbrotto Sarri si beccherà una capata in bocca e la panchina sarà ancora meno affollata.
    Poi sta storia del nonno di Younes o è una panzana per mascherare un altro problema di natura contrattuale, o mi sembra una pantomima assai poco professionale. Se esisteva davvero un problema di questo tipo, lo si poteva gestire dando permessi straordinari al ragazzo in questi primi mesi, in Germania si arriva in un’ora di volo. Ma al di là di ciò, io che non ho mai guadagnato 1,5 milioni all’anno, i miei genitori li ho visti morire entrambi a 800 km distanza senza arrivare in tempo a dare loro l’ultimo saluto.

  35. Gianni Staiano 31 gennaio 2018, 18:11

    bah! non condivido un’acca di quanto scrive l’articolista. cosa dovrebbe
    o avrebbe dovuto comunicare il napoli che la gente non abbia già
    capito? ovvero che marotta è un mafioso mentre il sassuolo è il lupanare
    della juventus con carnevali di turno? ovvero che younes è
    stato meglio perderlo perché non ha sale in zucca (è libanese, meglio
    lasciarli perdere quelli). verdi? forse quì la responsabilità la
    attribuisco alla ssc napoli perchè non acquisire la volontà del
    giocatore prima di imbastire una trattativa si è rivelata strategia
    pessima. vogliamo dirla tutta? de laurentis allo scudetto ci doveva
    credere a luglio ! e non solo adesso! adesso, è tardi.

  36. Se si riesce a difendere l’acquisto di Grassi e Regini da parte di una società che puntava legittimamente a mantenere il primo posto nel girone di ritorno, allora possiamo chiudere ogni comunicazione. Ti sfugge, di nuovo, che la squadra con cui competiamo, nei ruoli delle “riserve”, ha gente di tutt’altro valore (e costo di cartellino ed ingaggio).. non ce lo possiamo permettere? Io penso che un’operazione alla Kedira, una ogni 10 anni, si possa e si debba fare. Provare seriamente, ad esempio, a prendere Ozil che a giugno è in scadenza di contratto non è (non dovrebbe essere) una assurdità per chi vuole davvero competere con la Juve in questo campionato.

    • Raffaele Sannino 31 gennaio 2018, 21:20

      Se siamo a questi livelli è perché la tanto bistrattata società ha operato troppo bene,quello che ti sfugge è che con la juve non possiamo competere.Sono di un altro livello,ti piaccia o meno.Questo è l’errore di base che inficia tutti i tuoi ragionamenti,Se vuoi i miracoli,rivolgiti a San Gennaro.

  37. Fino a quando Sarri non parlerà svelandoci una diversa verità, i fatti dicono che le difficoltà incontrate dal Napoli sul mercato sono dovute a lui. Il giocatore che voleva era Verdi e la società glielo aveva preso, ma al Mister serviva solo per fare numero e non per alternarlo con l’inamovibile Callejon. Del tutto legittimo quindi – e non certo imprevedibile – che il prescelto abbia rinunciato. La sola alternativa accettata dal tecnico era Politano, destinato ad un ruolo ancor più marginale ma disposto al trasferimento. Il Sassuolo, invece, non si è mostrato disponibile (forse anche per l’intervento della Juve) e non c’è stato verso di prendere neanche lui. In assenza di altri nomi graditi al tecnico, si resta così. Verrebbe da dire: “come d’autunno sugli alberi le foglie”.

    • Siete incredibili. Se Sarri avesse chiesto giocatori di alto profilo: “eh no, costano troppo”. Ha chiesto Verdi o Politano: “eh, ma avrebbero fatto panchina”. Si annuncia Younes che poi non arriva… Sarri ha accis o nonn e Younes

  38. per sarri non esistono ricambi, se si fa male un titolare si gioca in 10, lo ha dichiarato lui stesso, anche con 3 punte in panchina gioca sempre mertens, sempre parole, sue, come sue furono le parole Maksimovic l’ho voluto io,è un mostro, per questo tutti rifiutano, poi se non conosci Younes ti consiglierei dd’informarti, lo scorso anno era nel11 migliore dell’EL, oltre ad essere convocato per la coppa confederazione, giocare e segnare, ma vedo ch le figure marroni non ti spaventano

  39. Luigi Ricciardi 31 gennaio 2018, 17:21

    In effetti, Younes si giocherà il mondiale all’Ajax, che lo ha messo in panchina diplomatica da 18 dicembre.

    • luigi informati non le sparare a casso come sempre, Younes quest’anno è sempre stato titolare come lo scorso anno, non gioca da inizio novembre perchè rotto, inutile inventare balle, vai controlla e poi si parla io lo faccio sempre, poi spararla così a caso tipo 18 dicembre, e dai su, è così facile vai su un sito di statistiche ci vogliono 3 secondi

  40. è cinema

  41. A parte Milik mi sa che Giuntoli non ha preso ancora nessun titolare da quando è qui. Pavoletti, Maksi, Giak ed Ounas poi, non pervenuti.

    Ma fosse che ce la prendiamo con la persona sbagliata? Cioè Giuntoli era noto per vedere 37652 partite al giorno e conoscere i pulcini dell’ultima squadra di Cipro per scovare talenti importanti. Non so, quando c’era Benitez, Bigon ed il vituperato scouting abbiamo praticamente preso tutto il Napoli titolare attuale.

    Magari usare la sessione di mercato per cambiare direttore sportivo?

    • Antonio Chiacchio 1 febbraio 2018, 0:22

      in tempi non sospetti – vedasi i mie post di qualche tempo fa – definii giuntoli un magliaro, mi sbagliavo, è un panzarottaro.

  42. Ma dai ancora con Politano.
    Si vede che non avete nessun argomento di interesse.
    Poveri a noi.

  43. Non ci sono squadre italiane che non facciano le loro figurette facendo il gioco di attesa sul mercato. Guardate la Juve con il famoso trequartista: Draxler, Witsel e quest’anno Can. Solita storia. In Italia non c’e’ il Bayern: loro hanno 1-2 obiettivi di mercato ogni anno, e li prendono senza troppi discorsi o tre mesi di tira e molla.

  44. Angelo Trocchia 31 gennaio 2018, 14:09

    Io mi domando continuamente perche la SSC Napoli non comprende che il suo unico problema è la comunicazione e non assume Gallo seduta stante con ingaggio a 6 cifre l’anno. Per esempio perché ancora le giochiamo le partite quando potremmo comunicare agli avversari le nostre mosse in tempo reale? Perché lasciare che l’infortunio di Ghoulam pesi sulla qualità del gioco invece di comunicare che in realtà l’algerino è in missione di pace al confine libico? Perché acquistare davvero giocatori quando si può comunicare di averli acquistati (io li presenterei pure dipendesse da me)? Perché tenere Sarri come allenatore e non ingaggiare subito Jim Messina (e ilNapolista a curarne la comunicazione)?
    Vincere è importante ma comunicare è l’unica cosa che conta.

    Se non fosse chiaro io non sono molto preoccupato del mercato e penso che la società abbia fatto una serie di figuracce fantozziane nei fatti e che nessuna forma o qualità di comunicazione avrebbe potuto nasconderlo.

    • ma perché un giocatore che rifiuta Napoli sarebbe una figura fantocciana? Oltre le demagogia non si va mai, non leggo mai spiegazioni razionali. Dite che andate in freva che volete il giocatorino chiunque esso sia, fate più bella figura.

      • Raffaele Sannino 31 gennaio 2018, 21:00

        Più che un giocatorino qualsiasi è importante che il pappone spenda e non si metta i soldi in saccoccia.Capisci quale è il livello delle argomentazioni?

      • Antonio Chiacchio 1 febbraio 2018, 0:07

        il problema è la gestione della cosa, la serie di manfrine per verdi, che si sono concluse come sappiamo è cosa fantozziana, portare younes allo stadio e poi perderlo dai radar è fantozziano. queste operazioni si programmano, si organizzano e poi si affonda il colpo. a me sembra tutto così casuale e poco professionale.

        • Younes infatti è nostro e stava nei radar di giuntoli. Per il resto sono i giornalisti che parlano, il napoli non ha annunciato nessuno. Sono i giornalisti che scoprono le cose perché i procuratori parlano. Le trattative per verdi chissà quando erano iniziate ma sicuramente tu sei un ds di successo in incognito quindi non devo insegnarti nulla.

  45. Sono d’accordo. Articolo fin troppo generoso con la società, che è oggettivamente indifendibile.
    Spero che Gallo se ne renda conto prima di rendere indifendibile anche questo sito. Non è una questione di comunicazione ma di sostanza. Si poteva e doveva prendere qualcuno sopratutto dopo gli infortuni di Milik e Goulam. Non averlo fatto significa chiaramente che la società NON punta allo scudetto. È del resto qualcuno mi può spiegare quale sarebbe – se c’è – il vantaggio economico di vincere lo scudetto? Credo che DeLa sarebbe invece ben contento di non pagare i premi. Il resto è tutto teatro (v. vicenda Younes). Onore a Sarri e alla squadra che non meritano questa società “patriarcale” che poi è la vera differenza con la Juve.

  46. michele o pazzo 31 gennaio 2018, 13:39

    La Juve non prende politano, ma ha in rosa 5 esterni di cui la quinta scelta è bernardeschi, nazionale e pagato 40 mln in estate.

    • Allegri non se ne fotte se sono adatti al modulo, Sarri sì.

    • Francesco Sisto 31 gennaio 2018, 17:25

      Miche’, a Juve e di un altro pianeta rispetto a noi, i paragoni vanno fatti con la Roma, La Lazio, queste sono le squadre/societa del nostro livello

      • Se facciamo i paragoni con la Lazio e vediamo quello che hanno comprato negli ultimi anni viene solo da piangere.

      • Antonio Chiacchio 1 febbraio 2018, 0:38

        caro sisto qua non si è riuscito a prendere manco politano …. mica si chiedeva sanè…..

        • Raffaele Sannino 1 febbraio 2018, 1:11

          ….E meno male che non lo hanno preso.Pagando 30 milioni Politano ,facevamo i Decio Cavallo della situazione che si compravano la fontana di Trevi.

  47. giancarlo percuoco 31 gennaio 2018, 13:32

    io vorrei capire in dieci anni, a parte Higuain e Reina, il Napoli quali profili alti ha cercato e preso?

  48. Vincenzo Barretta 31 gennaio 2018, 12:47

    Io ho sempre difeso l’operato di Aurelio. Questa volta no… Ma non perché avrei voluto politano, delofeu o altri… capisco benissimo che non avrebbero spostato gli equilibri. Ma il Napoli avrebbe dovuto dare una grande dimostrazione di forza… avrebbe dovuto far vedere a tutti (Anche ai tifosi, si proprio a loro) che la voglia di questo benedetto scudetto era più grande di qualsiasi cosa… ora non ci si deve lamentare se ad un pareggio partono fischi e fiaschi… tutte le componenti stanno andando in una sola direzione.. . Anche la società, ovviamente… Ma d’impatto e di immagine può tranquillamente passare il messaggio che non sia così… No aurè… stavolta no…

    • E infatti abbiamo offerto 25 milioni per un 26enne cacasotto che non è voluto venire dal Bologna. Più dimostrazione di questa?

  49. E certo, ora i detrattori diranno che ADL ha dato ORDINE di nn spendere xche deve dare GETTONE alla famiglia haha e di far credere ai tifosi fessi che avrebbero tentato l’impossibile x migliorare la rosa

  50. Articolo fin troppo generoso verso ADL. Chi vuole comprare VERAMENTE non aspetta gli ultimi giorni di gennaio ma si muove per tempo: a dicembre dovrebbe avere già i contratti definiti e solo in attesa di registrazione.
    Venirci a dire che Younes, Politano e quant’altri non avrebbero cambiato niente, significa solo che la Società non si è mai preoccupata di individuare un profilo giusto, accaparrandoselo per tempo e senza dare alla concorrenza l’opportunità di intromettersi.
    Da domani risentiremo gli “Aure’ cacc’e soldi” e gli sfottò degli avversari, squadre e media, per l’insipienza nel gestire il mercato.
    E anche questo campionato è andato.

  51. Raffaele Sannino 31 gennaio 2018, 12:13

    Vi ha preso Grassi e Regini e non vi andava bene.Vi ha preso Pavoletti e non vi andava bene.Adesso non prende nessuno e non vi sta bene.Vinceremo il campionato,ma chissà se vi starà bene……A voi che avete tante pretese dico: cambiate squadra,per voi ci vogliono i galacticos.A Napoli un tifoso del real madrid c’è,contattatelo e formate la pena madridista napoletana.

    • Sei incredibile: ci ha preso Grassi e Regini, due pippe mortali che non si sa neanche oggi se giochino piu a calcio (la seconda delle quali ha giocato 7 minuti all’ultima di campionato). Ci ha preso Pavoletti, che segna 3 gol l’anno a Cagliari per sostituire la punta titolare. E oggi che veramente siamo li, non sarebbe lecito aspettarsi una vera, forte alternativa ai 3 titolari che non hanno 1 solo cambio degno di questo nome!? Pazzesco

      • Quelli che vuole Sarri non vengono ma la colpa è di De Laurentiis. Ce ne erano tremila di esterni, tutti considerati inadatti da Sarri.

  52. Alfonso De Vito 31 gennaio 2018, 12:10

    La gestione societaria della comunicazione è da sempre improvvisata. Ma qua non è un problema (solo) di comunicazione o di trovarsi degli alibi. E’ un problema tecnico. Chiaro che non si sta parlando dell’arrivo di Robben o Di Maria, però è evidente da mesi che il Napoli davanti è corto, che sono in tre, che il tecnico non crede in giaccherini e ounas come alternative (per me a ragion veduta) mentre Milik si è rotto ed è davvero un azzardo puntare tutto sul suo recupero lampo della condizione dopo il secondo intervento ai crociati in due anni… E la società, che pure vanta una situazione economica non indebitata e bloccata a differenza di inter, milan ecc, è arrivata di nuovo del tutto impreparata al mercato di gennaio, cambiando strategia all’ultimo (vedi inglese), senza aver verificato prima le piste ma andando a sbattere contro i muri in maniera imbarazzante. E ci stiamo giocando lo scudetto!
    La squadra sul campo da tutto, la società che pure l’ha assemblata non riesce a supportarla e si fa ridere dietro. Ma che cosa ha fatto giuntoli per tre mesi!? Il problema non è il primo febbraio. Il problema, se conclude il mercato con un nulla di fatto, sarà l’eventuale momento in cui i tre davanti dovessero cominciare a palesare affaticamento o peggio dovesse verificarsi qualche pur minimo problema fisico giocando giovedi e domenica con l’europa league che arriva tra poco. In quel caso la gente non perdonerà ADL se il Napoli per la seconda volta brucerà l’occasione di essere competitivo fino in fondo. Vincere non si può ovviamente pretendere, ma avere una riserva credibile all’allenatore per non andarsi eventualmente a giocare i match scudetto con un centrocampista adattato a fare l’ala destra o sinistra magari si… Come rimproverare Sarri se poi, avendone l’occasione, a fine anno ci appende!?
    ps: per non parlare poi della tecnica del fare confusione con centomila nomi improbabili dell’ultimo minuto per dare l’impressione che il napoli ha fatto di tutto. Sembra la Longobarda ed è davvero umiliante per i tifosi. Dicano le cose come stanno e amen

    • Come rimproverare Sarri? Verdi e Politano li vuole LUI. Avete rotto le scatole, lui li vuole e lui ci fa rimanere senza attaccanti sua la responsabilità. A lui piace giocare solo con certi profili se no li tiene in panchina, non fate orecchie da mercante.

      • Luigi Ricciardi 31 gennaio 2018, 17:19

        Quindi è andata così: Sarri, vuoi qualche giocatore a gennaio? Si, voglio solo Verdi e/o Politano. Quindi il Napoli avrebbe trattato solo Verdi e Politano e nessun altro.
        Ricostruzione che però contrasta con la vicenda Younes, che era praticamente arrivato, tranne essere sorti poi dei problemi personali. Ma forse hai ragione: quando Sarri ha visto che stava arrivando Younes, avrà detto alla società: inventatevi qualunque cosa, ma lui non lo voglio. O Verdi e/o Politano, o niente! E Younes si è inventato il nonno morente…

        • Younes doveva già arrivare a giugno, il Napoli non aveva nessuna fretta di spendere soldi per il cartellino, poi il rifiuto di Verdi aveva fatto arrivare Younes. Mò pure che o nonn s’è sentut mal e colpa d’o napoli?

      • Alfonso De Vito 31 gennaio 2018, 18:17

        cioè la colpa di Sarri sarebbe quella di aver indicato nientepopodimeno che gli irragiungibili Diego Armando Verdi e Lionel Politano per completare la sua rosa!? E’ normale che l’allenatore dia delle indicazioni su quel che serve e non mi pare abbia chiesto la luna per una squadra che cerca di lottare per lo scudetto… Solo che la società ha dato una discreta dimostrazione di impotenza (o di ipocrisia).

        • Quindi è colpa di de laurentiis che non ha dato 10 milioni di ingaggio a verdi e 50 al sassuolo per politano? No perché i profili dell’allenatore due o tre sono, non è che ha detto 100 giocatori. A meno che davvero non ti sei bevuto che ha chiesto Sturridge e Sanè. Il giocatore del bolgona ha ricevuto il doppio dell’ingaggio e ha detto no, politano è entusiasta di venire a napoli, ma il sassuolo non vuole, quali sarebbero gli errori, parliamo un po’ di fatti.

          • Alfonso De Vito 31 gennaio 2018, 20:43

            e quali sono invece i profili che gli avrebbe proposto il Napoli?? Il punto è che questo calciomercato è stato una clamorosa dimostrazione di impotenza, di vorrei (?) ma non posso… e sopratutto non si capisce perchè, con l’infortunio di Milik datato ottobre e l’inadeguatezza di giaccherini ormai acclarata da tempo, tanto che si parlava di trovargli un sostituto già a luglio, Giuntoli fa le trattative il 30 gennaio… che ha fatto a ottobre, novembre, dicembre?? Non è il suo ruolo? ADL non gli ha dato mandato? Ora raccolgono (e purtroppo anche noi) quello che “non” hanno seminato. Il Napoli in tre mesi non è riuscito a trovare un quarto attaccante che piace al suo allenatore! Dev’essere l’allenatore più difficile del mondo, non come Allegri il cui quarto attaccante (dopo Higuain, Mandzukic e D.Costa) si chiama Dybala, il quinto Bernardeschi, il sesto Cuadrado… lui si che si accontenta e sa come si vince vero!?
            E’ un insulto all’intelligenza pensare che fosse impossibile trovare un ala di livello e ridursi a trattare Farias nell’ultima mezzora di mercato

          • Raffaele Sannino 31 gennaio 2018, 21:02

            Ma di quali fatti vuoi discutere?L’importante è dare addosso al pappone…

          • Pure le offerte per politano so state tutt nu ngripp pe nu pava. Solo noi fessi non lo capiamo. Capito?

  53. siamo primi per miracolo…

    • Io lo so, e se lo siamo dobbiamo solo ringraziare Sarri, cosa che non fa il Napolista

  54. Carlo Beccaria 31 gennaio 2018, 12:02

    In pratica per il Napolista il problema di ADL non è che non ha potuto/voluto comprare nessuno, ma che è una schiappa nell’usare i media e la comunicazione a copertura di tale schifo/insuccesso….Galloooooooooooo…voi del Napolista siete bellissimi!!!!!!!

    • giancarlo percuoco 31 gennaio 2018, 13:27

      manco la Pravda. altro che riformisti qui si torna ai soviet.

    • Sarri vuole solo verdi e politano.

      • giancarlo percuoco 31 gennaio 2018, 17:39

        credici.

      • ahahahhah, solo verdi e politano vuole sarri.. proprio come voleva solo hysaj, tonelli, mario rui e tutta la difesa del Real Empoli. così anche oggi, 31/1 a poche ore dalla chiusura del mercato, mentre Giuntoli chiama mezzo continente per cercare qualcuno, sarri gli ha detto: Cristià, non te ne uscire che mi prendi Mezut Ozil in scadenza a giugno con l’Arsenal.. Verdi o Politano o niente”

        • Infatti siamo la migliore difesa del campionato, con Mario Rui che ti ha salvato dal gol del bologna. Questo allenatore è così, o gli dai i giocatori che sono universalmente fuoriclasse o gli dai i profili. Quindi sì.

  55. francesco russo 31 gennaio 2018, 11:56

    degli esterni d’attacco ne possiamo fare a meno.
    Quel che servirebbe veramente (e per chi scrive già da giugno scorso) è un terzino destro, ma titolare

  56. Giuseppe Pitonzio 31 gennaio 2018, 11:55

    Il Napoli ed il suo presidente credono di fare i furbi con i dirigenti delle altre squadre, contrattando continuamente al ribasso. Alla lunga la faccenda si esaurisce e nessuno intavola più trattative con AdL. I mancati acquisti sono figli di questa visione mediocre e raccogliticcia. Niente altro

    • Quanto dobbiamo pagarlo Politano dottò, sentiamo? Tutte le volte che la juve vuole comprare i giocatori degli altri a pochi spicci non le conti?

    • pagando oltre il loro reale valore giocatori del tipo: inler, maksimovic, tonelli?
      oppure accettare richieste assurde per i vari verdi, politano et similia?
      non mi pare sia questa la politica del napoli. tutti oramai abbiamo capito che in italia decide una sola squadra chi va dove e a che prezzo. saluti

    • Francamente 25m questo qui….si ..meglio che ADL se li metta in tasca…x assurdo

  57. Quando la juventus non ha preso Schick non mi pare abbia fatto nessuna grande comunicazione mediatica, tutte le squadre subiscono episodi clamorosi dal mercato, ma solo a Napoli si rompe le scatole.

    Al tecnico piacciono solo alcuni giocatori, questi giocatori o non sono nelle grazie del Napoli o non lo sono i club dal quale provengono ed ecco che il Napoli ha dovuto anticipare Younes, ma sfortuna ha voluto che questo giocatore ha avuto dei problemi. Se il tecnico non fosse così fissato si sarebbe acquistato l’attaccante esterno da un pezzo, Moura è costato 25 milioni al Tottenham, una cifra ampiamente alla portata.

    L’unico appunto che va fatto al Napoli è che i giocatori si acquistano a luglio, a gennaio per come è fatto il campionato italiano e per come agisce il napoli per contratti e mercato è meglio non muoversi proprio. Sapevi che Giaccherini non ha mai avuto la fiducia del tecnico andava sostituito già d’estate con un colpo in attacco. Il resto è fuffa.

    • Si certo e 5 milioni d’ingaggio a Lucas per 5 anni, ma siate seri… dopo 10 anni di ADL ancora non capite come ragiona, il calciatore lo può anche pagare 50/60 milioni ma il contratto deve essere basso (perchè a noi dicono il netto che va al giocatore ma non il lordo ch’è quello che incide su una società) poi se mi rendi alziamo le condizioni contrattuali..

      • E bene fa, i contratti comunque aumentano di anno in anno, vedasi i rinnovi di giugno scorso.

    • Frédéric Moreau 31 gennaio 2018, 12:21

      Non ha senso dire che non abbiamo acquistato Moura benché il prezzo fosse alla portata, perché la variabile importante era un’altra, l’ingaggio, che escludeva a priori l’approdo a Napoli.

    • Moura ha pure uno stipendio netto vicino i 4m, come pensi di prendere giocatori dal PSG dove il magazziniere prende 1m netto?

    • Salvatore Iacone 31 gennaio 2018, 13:56

      Non è proprio la stessa cosa, la Juventus aveva preso Schick a 35 mln e lo ha rimandato indietro perché non ha passato le loro visite mediche.

      • E ha passato quelle della Roma? Una delle due ha fatto na figura di m… ma poi ripeto, il mercato è così, cosa c’è da vergognarsi? Ci si vergogna per la ndrangheta non per queste cose e chi le sostiene deve vergognarsi.

        • Antonio Chiacchio 1 febbraio 2018, 0:44

          problemi della roma….. ma la vecchia meretrice queste cose non le sbaglia…

          • Ci ha ripensato su sul prezzo e ha preso Bernardeschi e Costa. Le visite sono una scusa, quindi una figuraccia. Per non parlare di draxler e di Witzel

    • Francesco Sisto 31 gennaio 2018, 17:21

      Boe’ perdi tempo, leggiti i commenti, vanno dal “siamo primi per miracolo” (“primi”, non “ci salviamo per miracolo”, o neanche “siamo in zona CL per miracolo”, come se essere primi fosse dovuto.., il miracolo di san gennaro..
      Al “anche questo campionato è andato” (grattati forte), passando per il fatto che “il Pappone avrebbe dovuto conprare i sostituti di Milik e Ghoulam (perche Rui, per loro non è buono, e pazienza se sta giocando bene, nun o vonn e bast..) a settembre ed ottobre”, quando il mercato…e CHIUSO…
      Continuando con il fatto che “dobbiamo ringraziare solo Sarri”, che tramuta la m in cioccolata, come ha fatto ad Empoli, che con una squadra fatta per lottare per la salvezza, l’ha portata a lottare per la…SALVEZZA..

    • Antonio Chiacchio 1 febbraio 2018, 0:43

      quel’è l’ingaggio di moura….. così per curiosità….

Comments are closed.