Quante sentenze per una partitaccia (amichevole) persa contro il Liverpool

Che palcoscenico affollato di invidiosi, avversari, bastian contrari. Tutti contro il presidente. Ci vorrebbe un’analisi di gruppo per provare a capire

Quante sentenze per una partitaccia (amichevole) persa contro il Liverpool

Non mi capacito

No. Non ci riesco. Non mi capacito. Come è possibile che accadano queste cose e nessuno abbia l’ardire di protestare? Ormai, impazzito, controllo i siti di interesse ogni 15 minuti. Un tempo, e forse ancora oggi, nei conventi una suora o un monaco avevano il compito di ricordare: «Fratelli, è passato un altro quarto d’ora della nostra vita».

La nostra misera invece è scandita da commenti, analisi, pagelle tutte contro il Napoli. Il Napoli di Carlo Ancelotti e naturalmente di Aurelio De Laurentis. Ogni 15 minuti un commento di vattelappesca che sputa sentenze. È tutto questo per quella partitaccia a Dublino.

Nessuna pietà, attenuante, giustificazione. E invece Ronaldo qua, Icardi là, Higuain sempre là e poi Belotti, Dzeko o Immobile mentre noi Milik l’acciaccato.

Che palcoscenico affollato di invidiosi, avversari, sputasentenze, bastian contrari. Sempre contro il Presidente, il “pappone”, colpevole di aver riportato il Napoli dalle tenebre del fallimento alle vette della Champions e dell’Europa.

Andiamo a farci fare un’analisi di gruppo. Per tentare di capire. E io comunque ho grandi ambizioni e fiducia nel mister Ancelotti. Il passato non torna. È vero. E il futuro è un mondo nuovo tutto da scoprire. Neanche il Comandante se la passa bene. Forse io ho un po’ di mal di testa. Che passerà stasera, dopo l’amichevole di stasera Svizzera contro il Borussia Dortmund.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Vincenzo Sgandurra 7 agosto 2018, 22:13

    Passato…. che cosa puoi farci… oramai anche i nostri si stanno “juventinizzando” ed hanno messo tutti il paraocchi. In ogni caso il Liverpool, normalmente, è più forte di noi e segna un sacco di gol, anche a squadre molto più forti di noi, se gli lasciano campo. Si documentino questi beceri

  2. Oscar Rafone 7 agosto 2018, 18:08

    Nessuno emette sentenze. Chi vuole bene al Napoli, dice che la sconfitta contro il Liverpool è molto più di un campanello di allarme e minimizzare non mi sembra una buona cosa. Io non metto in discussione i meriti che ha avuto AdL fino a oggi. Ma attualmente a me sembra che si stia sottovalutando il problema, se si vuol mantenere il Napoli competitivo al massimi livelli. Se invece è in atto un ridimensionamento delle ambizioni di cui non siamo a conoscenza allora è verissimo che non dobbiamo preoccuparci della sconfitta con il Liverpool e neppure di quella, probabile ma non auspicabile, col Borussia.

  3. confy1926 fnsempre 7 agosto 2018, 17:00

    Tutti contro il presidente o il presidente contro tutti? Sembra più la seconda. Vette raggiunte ? quali?Fino ad adesso ho difeso sempre a spada tratta questa presidenza ma adesso mi ha stufato ci riempe di ridicolo ogni giorno con le sue uscite e forza poi raccontantemi di questa maestosa campagna acquisti (Fino a mo, ma il mercato è quasi finito) che ci ha regalato, e non venite sempre a ripetere che stavamo in C . Noi vogliano vincere fino a mo ha vinto solo lui.

  4. michele o pazzo 7 agosto 2018, 15:55

    Posso parlare solo per me, sono un po’ preoccupato.
    Non solo per la partita di Dublino, quella è solo un (brutto) segnale che se ne aggiunge ad altri.
    Siamo l’unica squadra di vertice della serie a che ha un nuovo allenatore, per quanto illustre. Abbiamo ceduto 2 giocatori affermati e abbiamo preso 3 promesse, la roma ha venduto 2 affermati e ha preso uno affermato e 4/5 promesse. L’Inter e la juve prendono campioni su campioni. Persino Lazio e Milan si sono rinforzate in modo deciso.
    È vero che il Napoli ci ha abituato a ottenere risultati superiori rispetto ad altri che hanno fatto fuochi d’artificio in estate, ma ci sono, ad oggi, diverse incognite, non vorrei ci dovessimo rassegnare ad un anno di transizione.
    Il che ci potrebbe pure stare, ma se questa fosse una prospettiva ricercata scientemente, forse sarebbe stato più opportuno svoltare in maniera più decisa.
    Il tutto, ovviamente, sperando che queste perplessità si scioglieranno quando si farà sul serio…

Comments are closed.