A otto anni, Napoli-Juventus 2-6, mi vergognai di tifare bianconero

Un cuginetto a otto anni mi regalò la maglia sbagliata, ci misi poco a comprendere. L’emozione più forte fu Napoli-Real Madrid al gol di Francini

A otto anni, Napoli-Juventus 2-6, mi vergognai di tifare bianconero

Mio cugino mi regalò la maglietta

Ammetto che la prima maglietta di calcio che ebbi regalato in vita mia è stata quella della Juve .

Avevo 8 anni e chiaramente non capivo niente di calcio . Me la feci regalare perche’ mio cugino mi convertí alla fede bianconera . Questa sua bravata mi causo’ non pochi problemi in classe.

Era il 1974 ed ascoltavo con papà la partita Napoli-Juve. Era il Napoli di Vinicio. Il calcio Olandese portato in Italia, quello che poi Sacchi fece applicare al Milan più forte di sempre.

Finì, come tutti sanno, 6-2 per loro. Quel giorno mi vergognai di tifare Juve. Non riuscivo a capire perché un napoletano potesse tifare per una squadra di Torino. Mah!!

Da allora sempre e solo Napoli. La mia prima partita allo stadio è stata un Napoli Cagliari vinta 1-0 con rigore di Palanca . Ero presente al famoso pareggio 2-2 contro il Genoa quando il Milan fu retrocesso in B.

Ma la più bella rimarrà sempre Napoli-Real Madrid. Quando Francini al nono minuto la buttò in rete fu un putiferio.

Sempre e solo in curva B chiaramente.

Raccontate al Napolista il giorno all’improvviso in cui vi siete innamorati del Napoli, scrivete a redazione@ilnapolista.it

ilnapolista © riproduzione riservata