La figuraccia del Napoli con Verdi chiude una storia con troppe stranezze

Dalla cifra promessa al Bologna (20-25 milioni) fino alle titubanze del giocatore, tutti i punti oscuri di una trattativa gestita malissimo.

La figuraccia del Napoli con Verdi chiude una storia con troppe stranezze

Dare buca

La trattativa-Verdi è finita male per il Napoli. Se la notizia del rifiuto del calciatore dovesse trovare conferma nella realtà, e a lungo termine, l’immagine del club partenopeo ne uscirebbe fortemente indebolita. Per uno e un solo motivo: ieri sera, a Milano, De Laurentiis era accompagnato da Chiavelli. Chi segue le vicende del Napoli lo sa: il sor Chiavelli, uomo dei contratti, esce fuori dalla sua tana alla Filmauro solo per mettere le firme decisive. È un po’ come Mary Poppins: si muove solo quando cambia il vento.

Quindi, torniamo a ieri. Il team dirigenziale del Napoli vola nel capoluogo lombardo (De Laurentiis anche per riunioni di Lega, Chiavelli no), attende risposta affermativa e firme di Verdi. Qualcuno scrive che Villa Stuart era stata già allestita per i consueti test sanitari di rito. Però, poi, Simone Verdi non si presenta. Dà buca al Napoli, c’è l’immagine di De Laurentiis e Chiavelli letteralmente sedotti e abbandonati a Milano. A Napoli si dice “appesi”. Probabilmente, è il termine più pregnante per descrivere sensazioni e figurazioni di un incontro mancato.

Tutto troppo strano

Noi del Napolista abbiamo espresso qui, in un pezzo molto letto e commentato, la nostra tesi sul “no” di Simone Verdi. Prima che accadesse tutto questo, noi abbiamo scritto del diritto sacrosanto (di Verdi) di dire no (al Napoli). Poi abbiamo provato a ragionare sull’occasione che avrebbe perso e che alla fine ha deciso di perdere. Intorno a questa trattativa, però, nel frattempo è scorso il tempo. Sono successe alcune cose, tutte strane. Fino al clou di ieri, al summit che doveva esserci e non c’è stato.

Ecco, il punto chiave è proprio questo: se il Napoli non era ancora sicuro di aver chiuso l’operazione, perché si è mosso in un certo modo e con le fanfare al seguito? Perché esporsi in maniera così vistosa con il rischio di fare una brutta figura troppo pesante per essere realistica? Non che non possa capitare: un anno e mezzo fa, la Juventus ha fatto fare le visite mediche ad Axel Witsel, lo ha tenuto nascosto in sede per tutta la giornata del 31 agosto. E non l’ha mai comprato. Un altro caso storico è quello di Berbatov che cambiò due aerei e finì al Fulham dopo aver “appeso”, pure lui, Fiorentina e Juventus. Quindi, come dire: il calciomercato è una spedizione nella giungla, e nella giungla è più facile fare grandi errori di valutazione.

I quattro punti

Però, ripetiamo: è (stato) tutto troppo strano.

  1. Il Bologna che chiede 20-25 milioni per un calciatore che non ha cento presenze in Serie A e non ha mai giocato in Europa.
  2. Il Napoli che accetta senza battere ciglio.
  3. Verdi che torna dalle vacanze, si allena col Bologna e dice di no dopo che i suoi tifosi si sono già incazzati.
  4. De Laurentiis a Milano con Chiavelli (ancora!) attori protagonisti della rappresentazione cinematografica della nota canzone “L’appuntamento”. Un’immagine vista solo quando Emery era il candidato al post-Benitez.

Insomma, c’è stata poca attenzione nella costruzione – mediatica e progettuale – di questa trattativa. La strategia non è stata pianificata nel modo giusto, oppure è talmente diabolica da non esserci ancora chiara. In effetti, un’altra cosa che stona con la narrazione classica del calciomercato è il clamore intorno a tutti i punti dell’operazione. Convince poco anche la versione che il calciatore si sia tirato indietro perché a giugno potrebbe non esserci più Sarri, non sta in piedi.

Adesso che cosa succede

I prossimi giorni saranno utili a capire di più rispetto a questo capitolo – un po’ ambiguo – del romanzo di mercato del Napoli. In base allo sviluppo delle trattative “alternative”, in base alle dichiarazioni dei soggetti coinvolti in questa querelle. Il Napoli sembra deciso ad acquistare un giocatore a completamento del reparto offensivo – altrimenti tutto questo avrebbe ancora meno senso -, vedremo come si muoverà. De Laurentiis è inciampato, o ha deciso di inciampare in una scenetta poco edificante. Verdi avrà avuto le sue ragioni – soprattutto economiche -, ora arriveranno i giorni della contestazione e dei nuovi tentativi per porre rimedio. Il tempo c’è, anche se è sempre di meno. Verdi è stato un investimento a perdere, soprattutto da questo punto di vista.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. sì certo a chiacchiere, sentiamo chi avresti portato?

  2. Qualcosa non torna…e non sto parlando del discorso trito e ritrito che Napoli è una piazza “particolare”. Palesemente se uno rinvia una trattativa c’è sotto qualcosa, e non mi stupirei se a Giugno cambia casacca con una a righe nere (aggiungere un colore a scelta tra blu, rosso o bianco). Si sono fatti tirare in mezzo per costringere qualche altra società a firmare un preaccordo con scadenza a Giugno 2018??? Probabile…quello che è certo è che il Napoli non ha trovato le giuste motivazioni per convincere il giocatore..sempre se non fosse un’operazione di facciata…cosa che temo..del resto non è nuova come tattica quella di spostare l’attenzione sul “cattivone” di turno che rifiuta il trasferimento nella città partenopea, adducendo scuse più o meno valide.Siamo sicuri che la trattativa fosse realmente in piedi?? Perchè se era realmente in piedi e se la sono vista sfumare sotto il naso i casi sono due: o la controparte non era realmente interessata, o sono stati commessi errori da parte napoletana. Si balla in due il tango, quindi il cerchio si stringe e qualcuno non la racconta tutta. Se dovessi puntare 20 centesimi, punto sull’operazione di facciata, cosa che sarebbe in linea con una certa filosofia: comunque il problema della panchina corta rimane, ma non mi sembra che la Società sia intenzionata a metterci una pezza…e la scena del calciomercato di Oronzo Canà è sempre più vivida….

  3. amempiacujazz 17 gennaio 2018, 8:55

    ma quale figuraccia??!!! Semplicemente Verdi ha desistito all’appeal del calcio più lindo du globo

  4. Non lo so. Cmq io la mia calciomercato del Napoli quest’anno l’ho detta 10 giorni fa: non prenderemo nessuno

  5. Luca Di Giacomo 17 gennaio 2018, 0:20

    Ma guarda che Mertens é stato molto sincero. Ha detto che sarebbe andato subiro al Barcellona ma che con quei 3 davanti non avrebbe mai giocato. Ha detto addirittura che se avesse saputo che Neymar fosse andato al PSG avrebbe accettato subito ma adesso é troppo tardi.

    • Luigi Ricciardi 17 gennaio 2018, 7:33

      Certo, parliamo del Barcellona e di Mertens. Qui si parla di Napoli e Verdi.
      Il senso è non che Mertens volesse andare via perché giocava poco, ma perché da panchinaro preferiva Barcellona a Napoli, e ci sta tutta la vita.
      Verdi non vuole venire? O prenderà più soldi da un’altra parte o non ha avuto il coraggio di una certa scelta. In ogni caso, parliamo di un buon giocatore, ma nulla di più.

  6. Luca Di Giacomo 16 gennaio 2018, 23:46

    Il punto non é Verdi ma che riceviamo regolarmente rifiuti o tentennamenti del genere. Una squadra come la nostra dovrebbe essere una destinazione gradita a tutti o quasi ma stranamente non é cosi.
    Da tifoso e da napoletano orgoglioso vorrei fregarmene ma la cosa mi rattrista e delude moltissimo.
    Qui non parliamo di Messi e Ronaldo che rifiutano e nemmeno di Modric o Aguero, ma Verdi, Bianchi, Gonalons (chitemm…) …Inler si fa pregare per 2 anni e potrei andare avanti per ore… Ma che é!!!

  7. Vincenzo D'Agostino 16 gennaio 2018, 19:28

    Infatti Mertens, se non avesse cambiato ruolo, non avrebbe mai firmato il nuovo contratto,

    • Luigi Ricciardi 16 gennaio 2018, 22:54

      Questo non lo sappiamo. Sappiamo, purtroppo, che troppe società danno contratti più ricchi dei nostri, e non ci possiamo fare niente.

  8. Figuraccia o no, pare incontestabile che la strategia di mercato del Napoli si sia rivelata a a dir poco inconcludente. I fatti sono questi: a) siamo primi in classifica, con buone possibilità di vittoria visto che c’è una sola contendente, peraltro impegnata su più fronti a differenza di noi; b) Sarri ritiene che la rosa a disposizione sia valida e sufficiente per le sue necessità, con l’eccezione dell’esterno destro alto che richiede un sostituto; c) il calciatore all’uopo gradito al Mister, sebbene pubblicamente blandito, rifiuta il trasferimento; d) il Napoli resta senza alternativa. E tutti a prendersela con Verdi.

    • Se compra per cavoli sua non è buono perché poi sarri non li da giocare. Se sta a sentire il tecnico non è buono perché non vengono. Io vorrei vederla la vostra carriera di dirigenti sportivi.

  9. Antonio Chiacchio 16 gennaio 2018, 18:23

    e mò invece è un “topplaier”

    • no anche perchè non si è mai ripreso dagli infortuni (finora), ma almeno gioca ed ha prospettive visto che è giovane, prendere un 20enne e schiaffarlo in panchina non ha alcun senso ormai l’hanno capito tutti, prendi soldi 1-2 anni e bruci 10-12 anni di carriera

  10. Manuel Fantoni 16 gennaio 2018, 18:20

    La mia visione non è troppo distante da quella dell’articolo…ad onor del vero in tempi non sospetti il procuratore del giocatore aveva categoricamente negato la possibilità di una cessione di Verdi a gennaio quindi,viste anche le sue titubanze, non sono stato affatto stupito che ci abbia rifiutato. D’altronde la nostra società ha il vizio di intestardirsi con giocatori che non hanno voglia di venire a Napoli (Gonalons Tolisso Kramer Versaliko e altri) quindi è successo già altre volte ma , evidentemente, l’esperienza non ci ha insegnato molto. I sospetti su una manovra mediatica mi vengono quando sento che la seconda scelta Deulofeu, già bloccato secondo i giornali, improvvisamente non piace a Sarri che , probabilmente,era l’unico a non sapere che lo stavamo trattando…di fatto ,per adesso, l’ipotesi più probabile è che sarà ancora Ounas l’unico giocatore offensivo che può subentrare ai titolari. Non credo che ci sia stata una recita che avrebbe avuto bisogno di troppi attori ma sono quasi certo che si sia tirata alle lunghe una trattativa che , abbastanza chiaramente, era morta prima di cominciare…ed è naturalmente interesse del presidente ostentare grandi propositi in sede di calciomercato per mostrare alla tifoseria che si sta provando il possibile (e anche oltre) per combattere fino alla fine x lo scudetto. Sbaglierò ma x me è una strategia per tacitare i “cacciasordisti” che si aspettano il colpo ad effetto x migliorare la rosa…il presidente è molto scaltro e ci sono altre 2 settimane di mercato e spero che verrò smentito.

  11. C’è poco da convincerti, sturaro e litchsteiner come lo stesso Asamoah giocano con regolarità e nessuno grida allo scandalo, anche Rugani un autentico flop trova spazio,i giocatori se ci sono devono giocare così avviene in tutti i club di un certo livello, poi se parliamo addirittura di giocatori che ha portato lo stesso allenatore la cosa diviene grottesca. Dimmi tu un deulofeu valutato 15-20 milioni che speranza ha di giocare al posto di Dembele costato 105, e pure il catalano ha giocato e tanto basta vedere i numeri. Non è he giochi contro la juve e metti tonelli al posto di K2, ma se giochi contro il benevento magari un pensierino ce lo fai , visto che tonelli nel benevento sarebbe titolare anche con una gamba ingessata, non credo sia troppo difficile capirlo

    • Luigi Ricciardi 16 gennaio 2018, 19:42

      Ovvio che abbia giocato, Dembelè si è infortunato a settembre ed è stato fuori 4 mesi. Tra l’altro Dembelè starà fuori almeno un altro mese.
      Ed è ovvio che Lichsteiner e Sturaro giocano (il secondo quanto Rog praticamente), perchè De Sciglio si è infortunato a inizio stagione, e idem per Asamoah, visto che Alex Sandro è stato a mezzo servizio per quasi tutto l’inizio di campionato.
      Sarri ha pubblicamente detto che ha un ruolo scoperto (esterno d’attacco, si è capito), e che a lui basta che arrivino giocatori forti: se sono forti (diciamo al livello della capolista) probabile che giocano. Se sono Ounas e Giaccherini, no.

      • Luigi vuoi dire che desciglio avrebbe giocato tutte le partite? dai non ci credi neanche tu se ha subito una quantità di critiche pazzesche. Deulofeu è sempre stato un beniamino del Barça sin da quando aveva 18 anni, il Barça in attacco ha diverse ozioni e Deulofeu gioca, con il nuovo infortunio di Dembele giocherà ancora di +. Ho smesso di credere alle bugie di Sarri da tempo, lui ha chiesto Verdi ha insistito su Verdi, come ha appena dichiarato lo stesso Verdi (“Sarri ha capito”)
        Allegri fa turn over con giocatori ben inferiori a quelli del Napoli, in difesa e a centrocampo ci batte solo in attacco, basta che guardi i minutaggi per reparto, pur avendo centrali, laterali (nel complesso) e centrocampisti inferiori (in panchina) fa moltissimo turn over, inutile accampare scuse, i numeri sono li e si possono consultare. Su giaccherini io ho sentito ben altro da sarri, su Ounas rimangono le parole dell’agente che raccontava di quanto Sarri volesse Ounas e delle numerose telefonate giornaliere di Sarri durante la trattativa, se vogliamo smentire numeri e testimonianze facciamo pure ma continua a sfuggirmi il perchè di questo sado masochismo

        • Luigi Ricciardi 16 gennaio 2018, 22:59

          Vabbè se tu dici che la Juve è più forte di noi solo in attacco (che tra l’altro è il reparto in cui, ovviamente, ruotiamo di meno) e che Allegri fa turnover con giocatori ben inferiori è inutile che discutiamo. Se tu consideri rugani scarso e Ounas forte, non c’è discussione.
          Quindi, avendo giocatori ben inferiori, è il Napoli è più forte della Juve nella rosa, giusto?

          • ma non sono io che lo dico ci sono i numeri, la panchina della juve ci supera solo nel reparto offensivo, mentre in difesa e centrocampo, tu chi prenderesti dalla panchina della juve? sturaro? litchsteiner, rugani asamoah? daresti diawara per betancourt? rog per marchisio?
            Io assolutamente no, magari un marchisio di 3-4 stagioni fa ne possiamo parlare.

  12. Chissà poi perché i peggiori articoli del Napolista non portano firma.

  13. Vincenzo D'Agostino 16 gennaio 2018, 17:31

    La domanda è molto semplice : se il Napoli venisse eliminato dalla League quante partite avrebbe giocato Verdi? Secondo me poche, molto poche.
    Mi sembra la stessa situazione di Candreva dello scorso anno : il Napoli lo aveva preso e lui ha rifiutato, anche se la motivazione ufficiale è stata un’altra, con la seguente motivazione “e quando mai gioco se Sarri stravede per Insigne e Callejion?
    Secondo me Verdi si è fatto questo conto.
    Ricordo a tale proposito che se si sommano le 38 partite del primo anno di Sarri e le prime 10 partite dello scorso anno )cioè prima che Mertens diventasse centravanti), ebbene di queste 48 partite Mertens, da esterno, ne ha giocato SOLO 8 da titolare (una con la Roma, una con il Milan, e le altre 6 contro Crotone e company).
    I giocatori queste statistiche le conoscono e si fanno i loro conti………….

  14. Diego della Vega 16 gennaio 2018, 17:29

    Articolo senza senso se non il click baiting. Nemmeno Tuttojuve avrebbe concepito questa cialtronata di pezzo.

  15. Vincenzo Barretta 16 gennaio 2018, 17:25

    Non ci vedo nessun tipo di figuraccia, sinceramente

  16. e con questo articolo possiamo dire ciaone anche al napolista, ennesima esperienza editoriale finita nel becero commento a seguire l’aria del tifosotto #addios

  17. Luciana Calienno 16 gennaio 2018, 15:54

    Un articolo intelligente e onesto(e detto da una ipercritica…),che non afferma ma pone solo sacrosanti dubbi.In altre parole se il presidente e i massimi dirigenti di una società
    fossero andati a Milano sicuri di chiudere ,è di solare evidenza che, visto l’esito,avrebbero
    fatto la figura di persone sprovvedute e non rispettate,se non raggirate, dagli
    addetti ai lavori(non solo dal giocatore).Ma io,considerando i personaggi,così
    come l’estensore del pezzo che sospetta una” strategia diabolica”,a questo non
    credo affatto.Invece credo che siamo davanti ad una messinscena mediatica(perciò ostentata)
    davvero diabolica.Il giocatore oggi ha detto pubblicamente(senza tema di
    smentita) di non aver mai comunicato alcuna disponibilià a lasciare Bologna,ma
    solo di aver talvolta vacillato nel suo no ,a seguito delle pressioni di
    Giuntoli.Dunque,: ”Verdi non verrà ,ma ci conviene far credere che
    abbiamo fatto di tutto per prenderlo ad ogni costo ,spendendo un sacco
    di soldi e assecondando anche i gusti di Sarri.” A questo punto,dico io,
    per il bene della squadra che amiamo,e per non vedere uno dei tre attaccanti morire eroicamente sul campo,con le debite proporzioni,speriamo solo che non finisca tutto come due estati fa: “Mi chiesero chi preferissi tra Icardi e Aumebayang e poi non è venuto nessuno dei due” (M.Sarri)

    • cerchiamo di essere onesti almeno una volta, 2 estati fa arrivò milik 35 milioni il 2° acquisto + caro di sempre del Napoli, Sarri scelse Icardi che scelse l’Inter, a cui furono offerti 55 milioni di euro, giusto per la precisione, se poi ti va di unirti al coro dei pappon boys fai pure

      • Luciana Calienno 16 gennaio 2018, 19:56

        Gradirei che non ti prendessi la confidenza di sindacare sulla mia onestà e sui cori ai quali mi unirei o meno;non è necessario per esprimere la propria opinione.Poi, nel merito,se per te le offerte per Icardi e per il suo ingaggio (sicuramente notevoli rispetto agli standard societari) erano congrue rispetto alle richieste e seriamente finalizzate,per me,se permetti, non era così.Ed il fatto stesso che poi sia venuto Milik lo conferma.Per me ognuno coi suoi soldi può fare ciò che vuole,e il livello della squadra mi soddisfa ,ma ho il diritto di dire quando mi sento presa in giro.E con adl mi succede spesso.

  18. Giovanni Pantolese 16 gennaio 2018, 15:51

    Devo anche io iscrivermi tra coloro che trovano assurdo questo articolo.
    Se Dela non compra nessuno allora è un pappone, un presidente ridicolo.
    Se porta aventi una trattativa che poi sfuma fa una brutta figura.
    Se compra un calciatore che poi sul campo fallisce è un cretino che non capisce niente.
    Come è bello fare i critici del lavoro altrui.

  19. Francesco Sisto 16 gennaio 2018, 15:50

    Quindi, dopo Rossi (Paolo), Bianchi (Rolando), ora anche Verdi rifiuta Napoli.
    Questi italiani….

  20. giancarlo percuoco 16 gennaio 2018, 15:43

    io invece la vedo così:
    sono andati a Milano per cercare di forzare la mano al bolognese. secondo me non sono sicuri neanche dell’alternativa Deulofeu altrimenti a
    Verdi lo avrebbero mandato a
    quel paese.
    stamattina leggevo sulla volontà del Napoli di accellerare su Younes. se fosse vero che senso avrebbe regalare soldi all’Ajax?
    spero tanto di sbagliarmi.

    • Il senso ce l’avrebbe se Younes si rivelasse l’unica pista realisticamente percorribile…e allo stato attuale purtroppo non possiamo escludere che sia così.

    • che verrebbe a fare Younes a Napoli? Deulofeo poi, ma davvero credete che Deulofeu cambia la panchina del Barça per la panchina del Napoli
      E’ da mesi che scrivo che non facendo turn over nessuno vorrà mai venire, certo è che con il turn over magari non saremmo in testa al campionato, purtroppo funziona così, ci piace a tutti il calcio di Sarri, da un lato ci sono degli aspetti positivi (anche straordinari direi per il gioco espresso) dall’altro, non puoi meravigliarti se Verdi, Deulofeu e tanti altri non vogliono venire, per cui si va avanti con quello che c’è. Se giocatori pagati 25 milioni, oppure 35 fanno panchina sempre e comunque nessuno può cadere dal pero per il rifiuto di Verdi e il prossimo di Deulofeu

  21. Ci mancavano gli occasionali del calciomercato. Addidittura non abbiamo il blasone di avere uno scemotto come Verdi in panchina. Ma cagnate squadra…

  22. Sinceramente l avevo detto già dieci giorni fa ….lasciamo perdere Verdi.
    Verdi e un bel giocatorino ma niente più.
    Molto meglio lo spagnolo che sotto la guida di Sarri può migliorare tantissimo.

    • Concordo Eduardo, Verdi e` tecnicamente piu` completo, ha dei buoni colpi ma secondo me ha il carattere un po` gracile. Secondo me finira` all’Inter che gli garantira` il percorso di crescita del….conto in banca, ma calcisticamente fara` la fine di Eder, Kondogbia, Brozovic e via dicendo. L’inter non fara` neanche la Champions.

  23. A me pare che l’unica figuraccia, da giocatore privo di senno, l’abbia fatta proprio Verdi.

    Rifiutare la squadra prima in classifica, per continuare – nella prospettiva migliore – a fare gli assist a DESTRO…o peggio ancora pretendere di avere il posto assicurato in un attacco pieno di nazionali e campioni di livello internazionale, abituati al palcoscenico della Champions da anni….spiega bene perchè a 26 anni faccia il titolare in una squadra che punta al TREDICESIMO posto in classifica.
    E lì resterà.

    Spiattellare il faccione di ADL in prima pagina, con titolo provocatorio che gli addossa chissà quali responsabilità in questa brutta vicenda, è quantomeno da AVVOLTOI giornalistici che non aspettavano occasione per travasare bile sulla dirigenza del Napoli.

  24. Oltre a DeLa la figuraccia la fa anche Sarri, incapace di essere attrattivo per i giocatori. Il lentissimo processo di inserimento avrà pesato molto nella decisione di Verdi. Se ci pensate quanti titolari negli ultimi tre anni sono stati scalzati dalle riserve ??? Ma del resto il Napolista lo ha detto: il napoli non è attrattivo. E Sarri è una concausa di questa repellenza.

    • E’ colpa di Sarri che siamo momentaneamente primi in classifica. Con un allenatore che avresti scelto e con la rosa attuale probabilmente avremmo già vinto lo scudetto.

      • È colpa di Sarri se i giocatori che sanno di non essere titolari a Napoli non vengono per non diventare ex giocatori

    • Sarri è l’unico che nel napoli si può definire FUORICLASSE…. poi vengono tutti gli altri, da Reina a Starace (il magazziniere), fino ad adl (che ricordo a qualche “dimenticatoio” che ci aveva assicurato un sostituto di Callejon. Scommettiamo che non arriva nessuno? Ridicolo (e sottolineo ridicolo) di un presidente…

      • Uno che parla ancora di “romano in trasferta” si qualifica da solo per cultura, intelligenza e capacità di capire il mondo…

        • Parole sante, pronunciate da un luminare… vado a dormire sereno stanotte… bravissimo… allora chi ha detto che prende per lunedì il pagliaccio romano? A lei la risposta, uomo (o donna non so) di cultura, intelligenza e di mondo (alla totò…)

  25. Giuseppe Alberico 16 gennaio 2018, 14:57

    io dico che non prenderlo è stata una buona cosa, forse avrebbe giocato 1 o 2 gare.
    Poi se era forte non giocava nel Bologna dopo aver girovagato in squadre minori. Poi troppo basso e fisico da giocatore di briscola.
    Ho visto alcune gare e spesso sparisce dal campo. poi a 25 MLN !
    La figuraccia non è del Napoli ma è tutta la sua, poteva dire subito no, invece ha aspettato che qualcuno gli promettesse altro. sembra la stessa storia di Bianchi…

  26. Figuraccia, la figuraccia l’ha fatta lui e chi lo ha consigliato male. Statt a Bologna quello è il tuo massimo per un uomo senza attributi, senza palle come ha detto l’ex Garics. Il 28 viene a Napoli, solo indifferenza totale, non gli diamo importanza ha rifiutato Cristiano Ronaldo. Si Chiavelli e il Presidente a Milano per la rappresentazione della canzone “L’appuntamento, int a nu vic stritt ca nu spont pe na figliol a tutt e duie amata” …….ma per piacere, l’immagine indebolita. Non si possono prevedere le cervella che sono a sfronna e cipolla e Verdi ne è l’esempio più lampante. Poi dicono che ci sono troppi stranieri nei grandi Club e la Nazionale ha fatto la fine dei tracchi, per forza ci sono i VERDI, I Bianchi ed altri che hanno fatto la fine che si meritano. Napoli 20 o più Milioni a Gennaio, veri soldi, l’Inter 500.000 Euro per un prestito, chi fa figuracce?. Ora solo una domanda mi resta, ma se era la Juve pur sapendo che raramente avrebbe visto il campo il Sig. VERDI avrebbe fatto lo stesso?

  27. l unica cosa che posso pensare, ma non é cosi, é che sia tutto architettato per fare vedere agli occhi dei tifosi che il napoli ci ha provato ma resterá cosi. altrimenti ADL prenda il telefono e si arrabbi con quelli del bologna che non avrebbero dovuto dire niente sulla trattativa nemmeno dopo. in questi casi si dice “mai trattato verdi solo invenzioni giornalistiche” tutte le squadre vanno su obiettivi che non concludono, solo con il napoli c é questo tam tam mediatico. pazzesco. delofeu o come si scrive guadagna di piu questo é il problema. verdi va all inter per sostituire candreva ma a giugno e a giugno l inter gli ha promesso piu soldi, al bologna andrá di meno ma di piu al calciatore che alla fine decide… pero meglio un uovo oggi forse, metti che si fa male…

  28. Luigi Ricciardi 16 gennaio 2018, 14:29

    Incrociando un paio di notizie e qualche sensazione, direi che la cosa è andata più o meno così: il Bologna aveva accettato l’offerta del Napoli, ritenendola in quel momento la migliore possibile (forse l’unica) e Verdi anche in linea di massima, ma aspettava di capire se c’era qualche contro offerta di qualche altra squadra (pare l’Inter) anche per giugno.
    Probabilmente quest’offerta è arrivata all’ultimo momento, ed è saltato tutto.
    Le parole dell’ AD del Bologna mi sembrano piuttosto chiare: “…per la fumata bianca ci volevano tre condizioni: accordo con il Napoli, convinzione del ragazzo e l’acquisto del sostituto”. E aggiunge: “La valutazione di Verdi? Sicuramente più alta rispetto alle cifre circolate in questi giorni”.
    A giugno l’Inter darà più soldi al Bologna e al calciatore, e il Bologna avrà più tempo per trovarsi il sostituto (e magari l’Inter li aiuterà con Gabigol o qualche altro).
    Forse il Napoli poteva dare un ultimatum al calciatore prima che tornasse dalle vacanze, ma è sempre difficile dare valutazioni reali su cosa sia stato fatto per bene oppure no, fermo restando che fin quando esisteranno troppe squadre più forti economicamente sarà sempre difficile operare secondo le proprie esclusive volontà.
    Cercheremo un altro.

    • Se a fine Campionato, non si accasa con altro Club più o meno blasonato e non fa incassare la somma che ha fatto perdere dal Napoli, il Bologna ci ha perso con questo cervellotico presuntuoso. Poi lo rivedremo al .. Novara con tutto il rispetto dei piemontesi.

      • Luigi Ricciardi 16 gennaio 2018, 18:42

        Potrebbe succedere, come è successo a Scuffet che rifiutò l’Atletico Madrid, o a D’Agostino, Saponara, e altra gente.

        • D’Agostino uno più montato di lui mai visto nel mondo del Calcio. Grazie di averlo ricordato. Questo si che ha fatto una brutta fine, calcisticamente parlando. Saponara, La Padula? chi l’ha visto?

    • L’Inter non ha occhi per piangere. Per me c’è la solita juve.

  29. Io temo che molti calciatori, quelli italiani, non vengano a Napoli anche per questioni di antipatia per la città e i tifosi. È una cosa che spesso noi trascuriamo perché ci sembra assurda (e lo è) ma vi assicuro che molti qui al nord hanno talmente tanti pregiudizi e ridicole idee su quello che accada in quella città che non possono non influire nella scelta di ragazzi ignoranti, viziati e spesso mal consigliati. Il presidente del napoli fa una fatica tripla per convincere queste persone…

    • Non la trascura nessuno purtroppo, ma più che antipatia o pregiudizio la differenza la fa l’ambiente mondano che trovi a milano o torino e che piace a gente qualunquista e con i soldi come i calciatori.

      • Luca Di Giacomo 17 gennaio 2018, 0:17

        Invece ha ragione, molti la trascurano per un motivo o l´altro. Guarda ad esempio la zoza di Alvino e i suoi seguaci.

        • Gli alvini ci sono in ogni piazza, poi con i bolognesi che seminano odio leghista penserei meno a quella macchietta di alvino.

          • Luca Di Giacomo 21 gennaio 2018, 14:50

            Ma quella feccia esiste soprattutto per colpa di persone come Alvino . Loro devono chiedersi perché fanno schifo e noi dobbiamo pensare al nostro di marcio.

    • Luca Di Giacomo 16 gennaio 2018, 23:54

      Io lo ripeto sempre, sono sicuro che questo sia il problema principale.
      La nostra cittá e soprattutto il nostro popolo ha una nomea terribile, l´ottanta per cento degli italiano ci odia a morte.

  30. è proprio vero..siamo diventati un popolo di tuttologi..sappiamo fare gli allenatori..i ds..i presidenti (con i soldi degli altri)..ma dov’è la “figuraccia”? l’essersi fidati di un ragazzino e di chi lo circonda? giocare a carte scoperte in un mercato truccato? voler accontentare a tutti i costi il proprio allenatore? ho letto le stesse cose al rifiuto del mitico lapadula e vedo che non abbiamo imparato nulla.. da giornalista mi chiederei piuttosto quali sono i veri motivi alla base di questa decisione.

  31. Questo è uno di quei commenti in cui ti chiedi se chi scrive ragioni prima di farlo oppure parte in quarta giusto per fare clickbaiting.
    Quale sarebbe la figuraccia? Aver trattato un calciatore, raggiungendo l’accordo con la società di appartenenza (gli appunti sulle cifre sono risibili, stanti i valori di mercato che girano adesso)? Aver offerto al calciatore un contratto che vale il doppio di quello attuale? Aver insistito con lui per convincerlo, nei fatti dimostrandogli interesse e stima reali?
    Uno dà buca, per suoi motivi, e chi fa l’offerta fa una figuraccia?
    Se ieri, come si racconta, De Laurentiis e Chiavelli erano a Milano per lui, vuol dire che era stato preso un appuntamento. E se uno disdice l’appuntamento chi subisce il rifiuto fa una figuraccia?

    Quale logica sottende questo ragionamento? Davvero un commento incomprensibile. Il papponismo si nasconde ovunque, evidentemente.

  32. Non capisco questa presa di posizione!!!Ora se il Napoli decide di pagare 20 milioni un calciatore e’strano?..Se si presenta a Milano per chiudere e’ strano?…tutti i media avevano dato quasi per concluso l’acquisto!!…qui chi ha fatto la figura di mappina e’ solo Verdi!!!!!….e sono contento che non sia venuto!!!…

    • L’unico errore trattativa troppo pulita, troppo alla luce del sole e certi acquisti che questi giocatori si rivelano chiachielli.

  33. non capisco perché parlare d figuraccia.
    un anno intero a parlare di etica e poi alla prima cosa che non va bene si parla di figuraccia?
    ma per cortesia, alimentate solo gli invalidi dell’intelletto

  34. E se adl (ridicolo presidente) avesse messo in piedi la sceneggiata per far credere ai pecoroni (secondo il suo punto di vista!!!) tifosi napoletani di interessarsi, ma solo per quello? Non era lui che aveva detto “siamo anche in troppi?” Il presidente è tifoso sì, ma solo del “signor Euro”

    • Anche io ci ho pensato. Però – se è vero che anche Sarri si è speso personalmente per Verdi – vorrebbe dire che ADL ha imbrogliato anche il suo mister…

    • e li da a te i 20m cosi 6 contento, nn dire baggianate,

    • Ed ha pagato Verdi, Donadoni e Bologna per recitare nel suo film? Mi sembra un “filino” complottista.

    • Lo stesso Verdi ha dichiarato di essere stato lui a rinunciare. Dove la vedi la sceneggiata di ADL? La società ha trattato il giocatore, lui all’ultimo momento ha rifiutato. Ma da uno che dà del ridicolo al presidente così per partito preso, ci si può aspaettare solo un commento del genere.

      Dal canto mio se Verdi fosse venuto sarei stato contento. Così non è stato e ce ne faremo una ragione. Se a 25 anni preferisci restare al Bologna piuttosto che andare in una squadra prima in classifica, significa che tu stesso non ti reputi all’altezza di poter competere con i giocatori del Napoli. E se non credi in te stesso, vuol dire che non devi essere tutto ‘sto fenomeno.

      • xche a quel tipo sai cosa brucia? che adesso adl ha 20m in mano e nn li ha cacciati piu’ e a lui questo interessa, che regali i soldi, basta che nn li ha sul deposito altrimenti se li magna il pappone, solo questo interessa, nn hai capito antifona?

    • E perchè Verdi e il Bologna avrebbero dovuto prestarsi al gioco?

    • Francesco Sisto 16 gennaio 2018, 15:48

      Si, ADL, si e messo daccordo con Verdi, il Bologna, I giornalisti, Evtutti gli altri, per fare fesso te…
      Ma andiamo, se proprio avesse voluto farevuna cosa cosi stupide, non credi che avrebbe scelto un calciatore di ben altro profilo?
      Cosa si fa pur di screditare il pappone..

    • Giovanni Pantolese 16 gennaio 2018, 15:49

      Adl non è certo mio parente o amico ma mi tocca difenderlo perchè definirlo ” ridicolo presidente” è a sua volta una cosa ridicola.

      • La mia era una provocazione surreale (pensavo fosse facile da intuire, ma probabilmente devo aver sbagliato qualcosa)…. ma sul ridicolo presidente, firmo, rifirmo e controfirmo

    • Ridicolo con 20 Milioni sull’unghia? ma….

  35. D’accordo su tutto. Tranne che sull’ipotesi che Dela possa aver deciso di inciampare: cosa francamente irrealistica.

  36. Decidete di non credere al fatto cher ADL fosse a Milano per il marketing del brand in Cina, ma poi vi chiedete perché ADL era a Milano esponendosi ad una grezza… E allora non è che stava a Milano davvero per i cinesi?

  37. Resto sempre stupito da come il Napoli riesca a fare certe figuracce in fase di mercato. La società é solida, la squadra prima in classifica, eppure riescono a farsi “appendere” dal primo Verdi che passa…mah! De Laurentiis e Giuntoli a Milano col cerino in mano poi é proprio l’apoteosi!
    Ma dico, non si poteva dare un ultimatum al ragazzo una settimana fa? E’ normale ridursi ad aspettare una settimana che un ragazzo torni dalle vacanze per decidere il futuro di una squadra prima in classifica in una stagione così importante?
    Incomprensibile.

    Comunque mi auguro che il Napoli abbia già varie piste alternative e con trattative già avanzate. Al di là dell’innegabile figuraccia, qui c’è una rosa da rinforzare in DUE ruoli importanti (non dimentico il terzino, anche se credo che il Napoli ci abbia ahinoi rinunciato).

    Deulofeu o Moura andrebbero bene e valgono un Verdi. Politano non mi sembra invece all’altezza degli altri 3. Resto dell’opinione che BERARDI sarebbe il profilo ideale, per l’immediato ma soprattutto in prospettiva. Con Sarri diventerebbe tra i primissimi giocatori italiani, così come accaduto con Insigne. E per la società sarebbe un bell’investimento su un giocatore ancora giovanissimo a dispetto della già lunga carriera in serie A (23 anni, é il più giovane di tutti), in un momento in cui la sua valutazione é scesa rispetto alle cifre folli che si ventilavano un paio d’anni fa.

  38. Figuraccia? L’operazione non è andata in porto, senza farne una tragedia o un complotto.

  39. Non sono un complottista e concordo con il Napolista : Verdi aveva il diritto di rifiutare. Non aveva il diritto di portarla in canzone, come si dice a Napoli, non aveva il diritto di esporre al ridicolo la Società. Il punto vero è il dilettantismo di chi sovente concede questi diritti, di chi si impegna in tratti ve estenuanti che spesso si concludono in figure poco edificanti. Il nostro DS è il più grande collezionista di dinieghi che la storia del calcio ricordi. Affidare a lui un’eventuale ricostruzione del Napoli, sarebbe un’operazione rischiosa, al limite della follia. Una squadra che vuole avere un posto in Europa, e il Napoli lo merita, deve avere manager di tutt’altro spessore

    • I rifiuti dei quali parli sono avvenuti con Bigon…

    • Giuseppe Alberico 16 gennaio 2018, 16:07

      Allora perché fare l’accordo tra le società se poi non vuoi? Perché non dire subito no? Perché far credere che ci pensi e poi ti tiri indietro? Hai un appuntamento e non ti presenti e dici al mondo che ci hai ripensato. La figuraccia è di Verdi e del suo manager.
      E forse c’è lo zampino di qualcuno che non vuole che il Napoli si rinforzi. Non ci vuole molto a capire … Poi Verdi…. ma scherziamo? è un signor nessuno che è stato trattato da re e questo è il risultato….

      • perché concedergli tutto questo tempo? Ad un signor nessuno, concordo, non potrebbero bastare 48 ore? Passato il tempo, decide il Napoli: un caloroso statte bbuono, guagliò.

  40. Vincenzo Sgandurra 16 gennaio 2018, 13:11

    Senza offesa io amo il Napolista, stavolta la cattiva figura la fa questo articolo.

  41. Perche’ figuraccia?????
    SE Verdi da buca a chi e’ andato in buona fede a concludere, come si fa a sostenere che ADL ha mal gestito la trattativa?
    Boh?

  42. Non so se è stata una trattativa gestita male. Ciò che è certo è che ADL era sicuro che ieri sera Verdi avrebbe accettato. Verdi che dice che non firma perchè non è sicuro che Sarri rimane è una balla colossale. L’unica cosa certa è che l’affidabilità di un (presunto) professionista che dice di voler andare prima in vacanza per pensare all’offerta del Napoli è praticamente nulla. Ed era a quel punto, dieci giorni fa, che il Napoli doveva mandarlo a quel paese, e ora Delofreu sarebbe già a Castelvolturno.

  43. Massimiliano Pontrelli 16 gennaio 2018, 12:31

    Concordo sull’ennesima mala gestione della situazione. Io invece Verdi lo capisco. non abbiamo né il blasone del Real, né i soldi della juve (4 mil a Szczesny) per tenerlo in panchina. Se usciamo col Lipsia, questo il campo non lo vede mai. Dal suo punto di vista, cosa verrebbe a fare? Se continua a giocare bene, i soldi offertigli da noi (pare 1.8 m all’anno) ad agosto li prende raddoppiati da qualsiasi West Ham, Wolverhampton, o altra squadra di bassa lega in premier. Paradossalmente Delofeu e Lucas avrebbero più motivazioni. Giocherebbero sicuramente più a Napoli che nelle loro squadre di appartenenza…

  44. Alberto De Rosa 16 gennaio 2018, 12:22

    Concordo pienamente. Una figuraccia mediatica. Spero solo che l’alternativa Deulofeu sia reale e non un’altra balla ! In ogni caso, l’affare è saltato per altri motivi.

  45. Mah qua si sta sfiorando davvero il colmo: IO che mi trovo a difendere ADL dal NAPOLISTA. Ma di che figuracce parliamo?! Ora, né io (e ci può stare) né voi (ci può stare un po’ meno: siete giornalisti, una qualche cosetta la dovreste sapere, senza dover necessariamente contare su ciò che scrivono e pubblicano altri) sappiamo esattamente cosa sia successo, come, perché. Ci possiamo rifare appunto ai retroscena, agli spifferi, a ciò che si sente e si legge in giro. E fino a domenica TUTTI e dico TUTTI (salvo Cammaroto che sibillino aveva detto già sabato “aspettiamoci grosse sorprese rispetto a quanto si è detto e scritto) davano tutto per fatto e concluso. TUTTI.
    Ora, se ci si dà appuntamento per ratificare un accordo e com’è giusto e normale che sia, io mi ci presento e tu invece no, perché ci starei facendo una figuraccia? La faccio io o chi viene meno alla parola data all’ultimo minuto? quale sarebbe la fanfara trionfale che ADL e Chiavelli si sarebbero portati al seguito? Sono stati i giornalisti di Sportitalia ad essere abili a scovarli a cena in un ristorante di Milano, non sono stati certo loro a cercare pubblicità…quindi boh, non capisco perché la figuraccia l’avrebbe fatta ADL visto che mai nessuno del Napoli ha detto o fatto capire che con Verdi fosse cosa fatta.

    • Hai ragione, non è affatto una figuraccia. DeLa viene dal mondo del cinema, e infatti la cosa che gli riesce sempre benissimo è il remake della scena del calciomercato ne L’allenatore nel pallone.

    • Francesco Sisto 16 gennaio 2018, 15:35

      Perché la cultura degli italioti prevede apprezzamento per i furbi, i disonesti, e “figli e ndrocchia”, mentre quelli onesti e rispettosi sono visti come i fessi.
      Se tua moglie o tuo marito ti tradisce, sei tu che devi vergognarti, secondo la loro cultura, e non chi ha tradito.
      Purtroppo ciò non cambierà mai.

    • Gianni Staiano 16 gennaio 2018, 15:35

      Concordo

    • Il Napoli ha voluto mettere pressione sul ragazzo, fidando che si convincesse, visto il corposo aumento d’ingaggio e la possibilità di giocare per il titolo. Verdi, come tanti giocatori in passato, non ha ceduto alle lusinghe del Napoli. Già il traccheggio del procuratore e del giocatore che rimandavano la risposta al ritorno dalle vacanze poteva far presagire una fine infausta dell’affare. Il black out vero c’è stato proprio al ritorno di Verdi da Dubai. Quando dal Napoli filtrava notevole ottimismo. Mi domando ma Giuntoli non aveva subodorato il no? Forse si. Ma i giornali forse hanno scritto il contrario. Oppure lo stesso Giuntoli ha chiesto una mano ai giornali, sperando che la trattativa si sbloccasse positivamente. Chissà…

      • Luigi Ricciardi 16 gennaio 2018, 17:23

        Qua siamo più d’accordo: L’accordo era praticamente fatto, qualche altra squadra (l’Inter? L’inglese di mezza classifica di turno ma ricchissima?) gli ha detto di aspettare a giugno, quando guadagneranno di più un pò tutti.
        Vedremo.

    • Il Napolista non perde mai occasione per cercare di essere originale anche a costo di essere ridicolo.

Comments are closed.