Papu Gomez? No grazie, meglio un terzino (magari Toljan)

In risposta a chi dava il benvenuto eventuale al Papu Gomez: tra lista, opportunità e priorità di calciomercato, il Napoli ha bisogno di altro.

Papu Gomez? No grazie, meglio un terzino (magari Toljan)
Il Papu Gomez

La lista e il turnover

Quando ieri Il Napolista ha scritto del Papu Gomez e della “redazione in cui non c’è uniformità di vedute”, si riferiva a me. Sì, io non voglio il fantasista argentino nel Napoli. Non è una questione de grana di pelle, quanto un discorso sul mercato e sulla funzionalità. Sul fatto che il Napoli non abbia bisogno, nella maniera più assoluta, di un altro esterno offensivo, di un altro calciatore da allineare al contingente degli attaccanti.

Intanto, c’è una questione di lista: l’arrivo di Gomez (così come di qualsiasi altro calciatore) deve portare necessariamente a una cessione. Non c’è spazio, nel Napoli, senza cessioni. Considerando fatti gli arrivi di Mario Rui e Berenguer (al posto di Strinic e Giaccherini), l’ingresso del Papu comporterebbe un altro addio, sicuramente in un altro reparto. Una situazione che, sinceramente, non mi va di immaginare. Ragionando per slot, ovvero due giocatori per ruolo, solo il quinto centrale difensivo potrebbe essere sacrificato per far spazio all’argentino. Quindi Tonelli, o Chiriches.

E io non sono d’accordo. Non solo non sono d’accordo, ma lo trovo anche uno spreco di valore tecnico. Non mi priverei di un’alternativa in difesa per il Papu. Il valore assoluto di Gomez è alto, ma inferiore a quello dei suoi eventuali concorrenti in attacco. Insigne, Mertens, Callejon e Milik sono più bravi di lui, almeno secondo il mio parere; Ounas e Berenguer, che chiuderebbero il sestetto, hanno l’età per poter accettare e vedere la panchina come un luogo di crescita all’ombra dei quattro mostri sacri. Gomez, invece, è un giocatore che richiederebbe di giocare. Che vuole essere protagonista, a maggior ragione dopo una grande stagione all’Atalanta. Al di là dell’impatto sullo spogliatoio, sui possibili squilibri, ne faccio un discorso di semplice opportunità.

Soldi

Tutto porta al discorso di mercato. L’eventuale “regalo-Gomez” avrebbe un costo di circa 15 milioni. Qualcuno in più, qualcuno in meno, parliamo sempre e comunque di un calciatore che compirà 30 anni a febbraio prossimo. Ecco, questi soldi non li investirei su di lui, su un calciatore che non sarebbe una priorità nel mercato del Napoli. Che finirebbe per essere un uomo di complemento. No, io andrei su un ruolo non coperto perfettamente nei famosi slot di cui sopra. Magari quello del vice-Hysaj, magari con Jeremy Toljan dell’Hoffenheim.

Ecco, c’è tutto questo dietro il no a Gomez. E poi c’è una forte avversione alla sua dimensione social, da uomo copertina e simbolo del bomberismo. No, Napoli non ha bisogno di lui. Di tutto questo. Ha bisogno di Toljan. Sto pensando di aprire una petizione su change.org. Chi mi ama, mi segua.

ilnapolista © riproduzione riservata