Gattuso: «Due pesi e due misure sul fuorigioco»

Alla Rai: «Abbiamo la tecnologia? Usiamola bene. Higuain è sfortunato. Sembra una barzelletta, lo so, ma ieri sera aveva 38,5 di febbre»

Gattuso: «Due pesi e due misure sul fuorigioco»

Intervista di Gattuso a Raisport al termine della Supercoppa vinta dalla Juventus sul Milan.

«Devo fare grandissimi complimenti alla mia squadra, avevo detto che avremmo dovuto scalare una montagna. Gli episodi giudicateli voi. L’espulsione di Kessie ci stava.

Mi dà fastidio l’uso della tecnologia. Non parlo nemmeno del rigore. La Juventus ha segnato due gol su fuorigioco dubbio, in entrambi i casi hanno fatto proseguire l’azione. Invece noi creiamo un’azione secondo me regolare con Cutrone e invece ci fermano per fuorigioco. Abbiamo la tecnologia, usiamola bene.

Il Milan è una squadra viva, pur con tutti i nostri problemi. Abbiamo avuto carattere. C’è sempre il rammarico quando si perde una finale. Col Genoa ci mancheranno tre giocatori,

Higuain è sfortunato. Ieri sera ha avuto 38,5 di febbre. Ho preferito uno fresco. Sembra una barzelletta, lo so. Stamattina è arrivato il principe e io ho preferito che non venisse per non contagiare gli altri.

Se è stata l’ultima di Higuain col Milan? Mi brucia lo stomaco, non to pensando a cosa può succedere. Ci lecchiamo le ferite epoi vediamo cosa succede».

ilnapolista © riproduzione riservata