Sacchi boccia il Napoli di Bergamo: «Così a Liverpool sarà dura»

Alla Gazzetta: “Il pari sarebbe stato più giusto, male il pressing, Klopp avrà notato che soffrono le palle alte e indietreggiano fino all’area”

Sacchi boccia il Napoli di Bergamo: «Così a Liverpool sarà dura»

“Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto”

Come ampiamente prevedibile, ad Arrigo Sacchi non è piaciuta la prestazione del Napoli a Bergamo. Nel suo commento alla Gazzetta dello Sport, l’ex ct della Nazionale ha espresso un solo giudizio positivo sul match di lunedì sera e cioè ha riconosciuto che gli azzurri hanno vinto una partita importante. Ma è l’unico passaggio da salvare, il resto è una critica dura all’atteggiamento in campo della squadra di Ancelotti.

Sacchi scrive che “il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, tuttavia il 2-1 degli azzurri ravviva il campionato e può dare coraggio e suggerimenti in vista della sfida con il Liverpool”.

“Il pressing difetta di convinzione, coraggio e organizzazione”

L’Arrigo evidenzia che l’Atalanta ha comandato il gioco per 70 minuti. E poi si porta a Liverpool. E mette sotto accusa il pressing.

Klopp avrà visto la partita: avrà notato che gli azzurri soffrono il pressing e le palle alte e che indietreggiano addirittura fino dentro l’area. Avrà notato anche che il pressing portato dagli azzurri difetta di convinzione, coraggio e organizzazione. Come mai? Il team non sempre è compatto, i difensori non salgono o gli attaccanti non rientrano. Le scalate troppe volte sono in ritardo e con scarsa carica. Un pressing ben attuato darebbe coraggio alla squadra e confonderebbe gli avversari, facendo risparmiare energie e facilitando le ripartenze, riuscendo a tenere i rivali lontani dalle zone pericolose.

Il finale è dedicato ancora all’importante match di Champions: “Ancelotti, grande tecnico, è intelligente: saprà porre rimedio agli errori commessi, altrimenti a Liverpool sarà dura. Il coraggio e il credere nel proprio lavoro migliorano amalgama e autostima. In bocca al lupo”.

ilnapolista © riproduzione riservata