De Laurentiis, le frecciate a Sarri e «se uno dovesse ascoltare i tifosi, non vincerebbe mai»

«Il futuro di Sarri? Dipende da lui, ho posto le mie condizioni. Jorginho ha preferito il Chelsea al City, a prescindere da Sarri. Mi scuserò con loro»

De Laurentiis, le frecciate a Sarri e «se uno dovesse ascoltare i tifosi, non vincerebbe mai»
De Laurentiis in un disegno di Fubi

È stata anche la conferenza di Aurelio De Laurentiis. Si è presentato nel teatro comunale di Dimaro-Folgarida per affiancare l’allenatore del Napoli. In realtà ha risposto a parecchie domande.

Ha parlato tanto della Lega Serie A, con una serie di frecciate sulla vendita dei diritti tv. «Avevo chiesto che i diritti fossero venduti per un solo anno, non mi hanno ascoltato. Adesso, con l’arrivo di Cristiano Ronaldo, il prossimo anno avremo incassato certamente di più. La gestione imprenditoriale del coté audiovisivo lascia molto a desiderare».

Ha definito Ancelotti l’acquisto di cui va più orgoglioso. «È il nostro attaccante, il nostro difensore», mentre l’allenatore sorrideva.

A proposito dei tifosi, ha detto: «Se uno dovesse ascoltare i tifosi, non vincerebbe mai».

Non sono mancate le frecciate a Sarri. «Non fatemi dire chi è l’unica persona cui sono serviti i 91 punti». Oppure nel finale quando ha paragonato i follower di Ancelotti a quelli di Sarri. Paragone infondato visto che Sarri non ha alcun account sui social né Facebook né Twitter né Instagram.

«Il futuro di Sarri? Vedremo. Io ho posto le mie condizioni, ora la pratica è nelle mani degli avvocati».

Ha parlato del mercato, ha detto che «Ancelotti valuterà i giocatori a disposizione e lo farà fino all’11 agosto. Dopodiché avremo una settimana per decidere se e cosa cambiare».

E ha spiegato che dovrà scusarsi col Manchester City: «Avevamo raggiunto l’accordo, poi Jorginho ha detto che preferisce Londra a Manchester e poi, ancora, il Chelsea paga più del Manchester City. Mi dispiace e me ne scuserò. Jorginho andrà al Chelsea a prescindere da Sarri».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Certi tifosi qui sopra sono davvero tristi, veste a lutto e critica perenne, che non ce la faccio a commentare. Quanto alla conferenza, ieri ADL ha detto delle cose sacrosante, non capisco però perchè il giorno che si presenta un allenatore così importante si è mostrato tanto imbronciato. Qualcosa deve averlo infastidito, ciò non toglie che servirebbe una strategia migliore con i media. Quanto a Ancelotti mi ha fatto una buona impressione. Lui trascina con la calma e la lucidità di pensiero, vediamo come va a finire.

  2. Date ad ADL del bromuro. E’, come sempre, inopportuno.

  3. Stefano Valanzuolo 11 luglio 2018, 22:51

    Esistono poveruomini molto ricchi…

  4. Ciro Polpetta 11 luglio 2018, 19:06

    A Napoli non si vince mai a prescindere. Sia che il divisivo presidente ascolti i tifosi sia che non li ascolti. Mo’ pare che ‘a colpa è ‘a nostra.

  5. Le frecciatine di Aurelio De Laurentiis sono miserevoli. Ieri È capitato a Mazzarri oggi a Sarri, domani chissà.

    da questi aspetti si capisce qual è lo spessore umano delle persone, purtroppo.

  6. Aria nuova dopo 3 anni di oscurantismo mediatico dovuta all’impossibitlita di avere un allenatore capace di comunicare, ma solo di dare un’immagine grottesca è fuori luogo del Napoli.

    • Mo me lo segno. Poi ne riparliamo a gennaio. Quando il campionato sarà già chiuso e noi ci giocheremo i nostri ottavi di Champions… zero tituli

      • Raffaele Sannino 12 luglio 2018, 17:06

        Zero tituli?E dove sta la novità?Ahh…forse ci sono,non ci saranno record di punti da festeggiare.

      • tu la compreresti la maglietta del Napoli a 149 euro? No. E allora ti devi accontentare della tua condizione.

      • Ma almeno qualche giocatore sarà cresciuto…

      • Ma tu sei uno dei tanti che guferà contro il Napoli per dire “avevo ragione”. Siete fatti con lo stampino. Tante parole ed encefalogramma silente.

  7. antonio consiglio 11 luglio 2018, 16:50

    Da quando le capacità di un allenatore si giudicano dai followers e non dai punti che una squadra fa, dalle vittorie di fila e totali, dai record di imbattibilità esterna , e totale ?
    forse mi sfugge qualcosa.

    • ADL é un uomo ricco ma cafone. Sempre inopportuno. Oggi si sforza di non esserlo con Ancelotti ma vedrete come cambierà col tempo. Le sue parole su Sarri sono la misura dell’uomo che le pronuncia. Frecciatine inutili. Aria da sborone .

    • ti sfugge che i followers sono potenziali clienti di magliette, gadget e pay tv. Benvenuto nel ventunesimo secolo.

  8. Ma già che ci troviamo la vogliamo ricordare la gemma legata a Witsel? “Un vecchio rincitrullito che in Cina ha dimenticato come si gioca a pallone”….salvo poi fare un mondiale ottimo con il Belgio.

Comments are closed.