De Laurentiis si affida a Mendes per il nuovo Napoli

Sarà il Quillon del post-Sarri. Giuntoli lo ha già incontrato in Portogallo. E tra i suoi uomini c’è Fonseca l’allenatore dello Shakhtar

De Laurentiis si affida a Mendes per il nuovo Napoli

Anche il Porto ha vinto all’ultimo minuto

Carissimi napolisti, vi saluto dalla splendida terra portoghese dove parecchie novità bollono in pentola per il vostro futuro. Il presente, come sappiamo, è luminoso. Domenica sera persino a Lisbona qualcuno ha esultato quel volo planare di Kalidou Koulibaly che ha travolto la Juventus e fatto finire gambe all’aria Buffon. Anche il nostro gigante ha una pattumiera al posto del cuore. Un campionato che si è riaperto all’ultimo minuto. È successo anche qui, nella terra del fado, nello scontro diretto tra Benfica e Porto. Anche al Benfica sarebbe bastato un pareggio e all’ultimo minuto – proprio all’89esimo, Hector Herrera (ricordate?) li ha beffati. Proprio come Koulibaly. E ora il Porto di Sergio Conceiçao ha due punti di vantaggio sul Benfica di Lui Vitoria.

Il dopo Maurizio Sarri

Ovviamente, lo avrete capito dal titolo, non vi scrivo per questo. Lo so, lo so bene, che la testa è soltanto al campionato. Che è presto, dannatamente presto, per pensare al futuro. Però è anche il mio dovere quello di informarvi su quel che accade attorno e dentro al Napoli. Vi avevo informati dell’interesse del Chelsea per Sarri e ormai anche tanti tifosi si sono convinti che il prossimo anno il signor Maurizio sarà a Londra. Se lo merita del resto. Non si parla che di lui in Europa, persino qui nelle bodegas.

Il nuovo Quillon

Intanto, dietro le quinte, Aurelio De Laurentiis sta pensando al prossimo Napoli. La partenza di Sarri rischia di essere un trauma sia per il pubblico sia per i giocatori. E bisogna ingaggiare un allenatore che attiri i calciatori, altrimenti diventa dura. Potrebbe cominciare il fuggi fuggi. Serve un allenatore, oppure una stella polare del calciomercato. Come Jorge Mendes che diventerà il nuovo Quillon del Napoli. Perché Benitez, non si adombrino quelli del Napolista, non lo avete apprezzato come allenatore ma come direttore generale sì.

Shakhtar

Paulo Fonseca allenatore dello Shakhtar Donetsk

Fonseca allenatore dello Shakhtar

De Laurentiis vuole ripetere l’esperimento. E qui, nella terra del fado, l’incontro tra il vostro Giuntoli e il potente Mendes è già avvenuto. Sì proprio lui: l’uomo che cura gli interessi di Cristiano Ronaldo, adesso sta curando quelli del Napoli. Serve uno sguardo ampio per imbattersi nei Callejon e nei Ghoulam del futuro. De Laurentiis ha scelto di affidarsi a un altro in grado di possedere quel data-base di Benitez che tanto bene fece alla vostra squadra. Mendes ha il database e ha anche i giocatori.

E persino gli allenatori, se è per questo. C’è anche un certo Mourinho tra i tecnici della sua scuderia. E c’è anche Paulo Fonseca. Lo avete conosciuto quest’anno, guida lo Shakhtar che vi ha eliminati dalla Champions. Gioca un calcio simile a quello di Sarri: meno scientifico forse, più lusitano. Segnatevi questo nome. Come quello uscito qualche giorno fa di Golovin 21 centrocampista del Cska Mosca e della Nazionale russa.

Non voglio rubarvi altro tempo, sappiate che mentre siete felicemente in ansia per il vostro Napoli, più di qualcosa si sta muovendo per voi. Per vostra fortuna, Gipo conosce maitre e concierge della Lisbona che conta. Concentratevi sul campionato, c’è già chi sta pensando al prossimo.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Di certo se non si collabora con certi personaggi non itagliani non si và da nessuna parte…………..con quei mariuoli che avete in itaglia !

  2. non ce ne frega niente. Sarri è il presente e il futuro. i vari Zorro se li tenessero in Portogallo. noi pensiamo ad arrivare fino al Palazzo.

  3. Salgo Palazzi 27 aprile 2018, 9:35

    Dai che magari arrivano cristiano Ronaldo, James Rodriguez e Goncalo guedes, daje mendes

  4. Ancora con “lo Shakhtar che vi ha eliminato dalla CL”???
    Pietà!

    3-0 1-2

  5. giancarlo percuoco 26 aprile 2018, 23:27

    Gipo è il nostro Bargiggia.

  6. Sarri deve rimanere solo SE VUOLE.
    Se dovesse essere costretto da contratti o clausole varie non mi piacerebbe la cosa.
    Deve restare con l´entusiamo e soprattutto l´intensitá di questi 3 anni, altrimenti il tutto non avrebbe senso.

  7. #finoallafine

  8. Gennaro Russo 26 aprile 2018, 17:04

    Ma perchè non stai un po’ tranquillo e zitto? Parlare a campionato finito no eh ??? Non me ne frega niente delle tue “anticipazioni”.

  9. Raffaele Sannino 26 aprile 2018, 17:02

    Mendes è quello che ha rifilato Andrè Silva al milan per la modica somma di 38 milioni.Ad Aurelio potete dirne di ogni,ma non che è un fesso.

    • beh, anche lui ha i suoi scheletri nell’armadio. vargas ed il rinnovo di zuniga ad esempio.

      • Raffaele Sannino 27 aprile 2018, 1:57

        Vargas lo prese Bigon e non si è mai capito se fosse un bidone,Zuniga ottenne il rinnovo a furor di popolo.Minacciava di andare alla juve,ti ricordi i saltelli nella amichevole estiva?Se lo avesse perso a zero sarebbe passato per fesso, in quel caso occorreva la sfera di cristallo per scoprire cosa riservava il futuro.

      • Questa è davvero una “hazzata”. Il rinnovo era a ragion veduta perché Zuniga era nel mirino della Juve ed era quello che ad ottobre era Ghoulam per il Napoli di oggi. Ovvio che dirlo ora fa ridere. Ma al tempo Zuniga giocava davvero bene. E perché allora non dirlo di Ghoulam? La parabola è la stessa.

      • Vargas ci puo’ stare, Zuniga si è rotto dopo il rinnovo…cosi come successo a Ghoulam…di certo non è colpa di ADL…

        • giancarlo percuoco 27 aprile 2018, 14:34

          Vargas erano anni che chiedeva un adeguamento di contratto. non fi accontentato e andò a scadenza. quando il presidente si accorse che alternative valide erano costosissime, gli rinnovo’ il contratto a quelle cifre, per convincerlo in extremis.

  10. Ottimo Fonseca nel caso in cui il Maestro dovesse andare via

  11. forte sto Gipo che si atteggia a insider che sa le cose con sicurezza…

    come l’anno scorso, quando scriveva sicuro: ” Andrà via Ghoulam, e non è casuale che Strinic stia giocando di più.”

    • o che era praticamente fatta per il portiere della roma

      • Senza contare che la cosa di Sarri al Chelsea mi sembra una roba che giri più sui giornali italiani, sulla stampa inglese mi sembra che i nomi che si fanno siano altri

  12. Quella di Benitez manager è una frescaccia. Mertens, Koulibaly, Ghoulam, Jorginho tutti voluti da Riccardo Bigon. Al massimo i tre spagnoli e Higuain. Higuain sappiamo quanto sia servito al Napoli… Mendes comunque è il maggiore procuratore sportivo del momento, è una multinazionale, pensare che Mendes abbia bisogno di piazzare i suoi al Napoli è un tantino irrealistico.

    • Forse è più realistico pensare che utilizzi il Napoli come forno di talenti… Prendi uno forte e ne metti uno futuribile…. Non mi sembra insensato

    • Mario Fabrizio Guerci 27 aprile 2018, 10:29

      Non la vedrei bene questa cosa.Campioni o prospettici,in forma o non,bidoni o crack,dovrebbero sempre giocare…!

  13. Gipo, maitre o maitresse….??? visto quante ne imbrocchi, inizio a dubitare…

    Sarri non se ne andrá, perché fuma, veste in tuta e mostra l’indice medio ai tifosi avversari… e noi anche per questo lo amiamo. Soprattutto, nessuno pagherá la clausola. Punto e basta.

    • Concordo. Sarri è un ottimo allenatore, tra i migliori in giro, ma dubito altre piazze lo accetterebbero anche come personaggio così come accade a Napoli.

      L’ipotesi migliore sarebbe un contratto da medio top (4-5 M€) anno con un programma pluriennale da realizzare con un direttore sportivo. Giuntoli qualche conferma dovrebbe farla. Fino ad ora mi pare abbia dimostrato poco ma credo che valga molto di più.

    • Mario Fabrizio Guerci 27 aprile 2018, 10:23

      Vero,ma verso i 60 anni,dopo un lungo anonimato,spararsi le ultime cartucce all’estero,gonfiando il conto in banca,è quasi un obbligo.Sono esperienze,avventure.Io,ci andrei!

      • e chi dice di no? se leggi il mio commento attentamente, vedrai che non siamo cosí distanti… lui andrebbe, non sono sicuro che un grande club lo prenderebbe.
        Forse ci penseranno seriamente solo se vinciamo lo scudetto.
        Come vedi, troppi condizionali…. 😉

      • Scusami, giacche’ il Nostro ha 59 anni, perche’ dovrebbe andare a caccia di milioni e milioni per gonfiare il conto in banca? I soldi per pagarsi a 90 anni una badante e/o una buona clinica li avra’ sicuramente. Che se ne fara’? Pensa forse a sistemare i nipoti dei nipoti, che poverini non abbiano a soffrire? Mah.
        Anch’io ci andrei, anche perche’ la vita continua nonostante i 60 anni e regala meraviglie. It’ a long way to Tipperery….

        • Mario Fabrizio Guerci 28 aprile 2018, 10:43

          Sarri,dichiarò due anni fa che avrebbe gradito più dineros, per dare serenità alla famiglia e soprattutto farsi perdonare tutti gli anni di latitanza. Ad ogni modo,dopo tanta polvere mangiata in provincia,un’esperienza straniera attizzerebbe anche un novantenne
          Beh,Eddi,ti sei dato la risposta nelle ultime due righe.🙂

  14. Romanzetto alquanto scadente, anche come fantascienza.
    Sarri rimane perche’ nessuno come De Laurentiis se lo lascerebbe scappare.
    Il Chelsea non ha nella propria short list il nome di Maurizio Sarri, casomai il Monaco, forse, ipoteticamente, possibilmente….

    • Ecco i soliti commenti della paura dell’abbandono. La vicenda Higuain non ha insegnato nulla. Io oltre al Chelsea ed al Monaco, penserei anche alla Juve….

      • Te l’ho giá detto, rilassati e vai a nanna.. l’anno prossimo ci allena ancora il n. 1

      • Mario Fabrizio Guerci 27 aprile 2018, 10:15

        La Juve la escluderei.È troppo “proletario” per Torino!inoltre ieri, ho letto delle dichiarazioni di non so chi,sul fatto che diversi giocatori zebrati non lo gradirebbero.

        • Alla Juve comanda la società non i giocatori. Vorrei vederlo all Juve per un solo motivo: vedrei le migliori Olimpiadi di salto carpiato con avvitamento e avvilimento e depressione di tutti i Sarri boys del Napolista…

          • Mario Fabrizio Guerci 28 aprile 2018, 10:48

            Tipo rafaeliti quando Benitez è andato al Real?
            Guarda,io non sono un sarrista,ma comunque lo stimo.Non sono sicuro che andrebbe male a Torino.
            Un vero banco di prova,con due squadre e mezzo a disposizione…

        • Diego della Vega 27 aprile 2018, 19:35

          La Rube non è la squadra di Torino, quella è il Toro. Loro sono la squadra di Locri.

      • Alla Juve lo ritengo praticamente impossibile, poi ovvio, tutto può essere, ma mi sembrano due identità inconciliabili. In Italia al massimo lo vedrei bene al Milan, una squadra con un certo blasone e dove si inserirebbe bene come tipologia di identità di gioco. All’estero, piuttosto che al Chelsea, lo vedrei bene all’Arsenal, che dopo Wenger deve in qualche modo rifondare un’idea di gioco. E se davvero gli si prospettasse l’idea di allenare l’Arsenal, capirei al 100% la sua scelta.

Comments are closed.