De Laurentiis si affida a Mendes per il nuovo Napoli

Sarà il Quillon del post-Sarri. Giuntoli lo ha già incontrato in Portogallo. E tra i suoi uomini c’è Fonseca l’allenatore dello Shakhtar

De Laurentiis si affida a Mendes per il nuovo Napoli

Anche il Porto ha vinto all’ultimo minuto

Carissimi napolisti, vi saluto dalla splendida terra portoghese dove parecchie novità bollono in pentola per il vostro futuro. Il presente, come sappiamo, è luminoso. Domenica sera persino a Lisbona qualcuno ha esultato quel volo planare di Kalidou Koulibaly che ha travolto la Juventus e fatto finire gambe all’aria Buffon. Anche il nostro gigante ha una pattumiera al posto del cuore. Un campionato che si è riaperto all’ultimo minuto. È successo anche qui, nella terra del fado, nello scontro diretto tra Benfica e Porto. Anche al Benfica sarebbe bastato un pareggio e all’ultimo minuto – proprio all’89esimo, Hector Herrera (ricordate?) li ha beffati. Proprio come Koulibaly. E ora il Porto di Sergio Conceiçao ha due punti di vantaggio sul Benfica di Lui Vitoria.

Il dopo Maurizio Sarri

Ovviamente, lo avrete capito dal titolo, non vi scrivo per questo. Lo so, lo so bene, che la testa è soltanto al campionato. Che è presto, dannatamente presto, per pensare al futuro. Però è anche il mio dovere quello di informarvi su quel che accade attorno e dentro al Napoli. Vi avevo informati dell’interesse del Chelsea per Sarri e ormai anche tanti tifosi si sono convinti che il prossimo anno il signor Maurizio sarà a Londra. Se lo merita del resto. Non si parla che di lui in Europa, persino qui nelle bodegas.

Il nuovo Quillon

Intanto, dietro le quinte, Aurelio De Laurentiis sta pensando al prossimo Napoli. La partenza di Sarri rischia di essere un trauma sia per il pubblico sia per i giocatori. E bisogna ingaggiare un allenatore che attiri i calciatori, altrimenti diventa dura. Potrebbe cominciare il fuggi fuggi. Serve un allenatore, oppure una stella polare del calciomercato. Come Jorge Mendes che diventerà il nuovo Quillon del Napoli. Perché Benitez, non si adombrino quelli del Napolista, non lo avete apprezzato come allenatore ma come direttore generale sì.

Shakhtar

Paulo Fonseca allenatore dello Shakhtar Donetsk

Fonseca allenatore dello Shakhtar

De Laurentiis vuole ripetere l’esperimento. E qui, nella terra del fado, l’incontro tra il vostro Giuntoli e il potente Mendes è già avvenuto. Sì proprio lui: l’uomo che cura gli interessi di Cristiano Ronaldo, adesso sta curando quelli del Napoli. Serve uno sguardo ampio per imbattersi nei Callejon e nei Ghoulam del futuro. De Laurentiis ha scelto di affidarsi a un altro in grado di possedere quel data-base di Benitez che tanto bene fece alla vostra squadra. Mendes ha il database e ha anche i giocatori.

E persino gli allenatori, se è per questo. C’è anche un certo Mourinho tra i tecnici della sua scuderia. E c’è anche Paulo Fonseca. Lo avete conosciuto quest’anno, guida lo Shakhtar che vi ha eliminati dalla Champions. Gioca un calcio simile a quello di Sarri: meno scientifico forse, più lusitano. Segnatevi questo nome. Come quello uscito qualche giorno fa di Golovin 21 centrocampista del Cska Mosca e della Nazionale russa.

Non voglio rubarvi altro tempo, sappiate che mentre siete felicemente in ansia per il vostro Napoli, più di qualcosa si sta muovendo per voi. Per vostra fortuna, Gipo conosce maitre e concierge della Lisbona che conta. Concentratevi sul campionato, c’è già chi sta pensando al prossimo.

ilnapolista © riproduzione riservata