La Juventus vuole vendere Bonucci o c’è lo zampino di Elkann dietro i retroscena di Cardiff?

Lo schiaffo di Bonucci a Dybala, le bizze di Dani Alves, il ritorno di Agricola. La società è in difficoltà, ma dietro ci sono certamente movimenti mirati

La Juventus vuole vendere Bonucci o c’è lo zampino di Elkann dietro i retroscena di Cardiff?

Sta succedendo qualcosa

È da giorni, ma sarebbe più corretto dire da tempo, che il Napolista batte sull’importanza della comunicazione, dello storytelling, insomma ci siamo capiti. Ed è da tempo che sottolineiamo come in Italia la Juventus copra in maniera quasi ossessiva i media e che molto spesso il trattamento riservato alla società bianconera sia eufemisticamente blando. Quando riscontriamo eccezioni, drizziamo le orecchie. Vuol dire che sta accadendo qualcosa.

Che la finale di Champions perduta contro il Real Madrid abbia lasciato il segno è ormai acclarato. Già all’indomani, notammo una stranezza e cioè l’attacco alzo zero del direttore di Tuttosport De Paola alla squadra e ad Andrea Agnelli. Dopodiché i bianconeri hanno dovuto fare i conti con le bizze di Dani Alves che nel giro di una settimana ha raggiunto il suo intento di lasciare i bianconeri per accasarsi, probabilmente, al Manchester City dove ritroverà Guardiola. E altri malumori serpeggiano, come quello di Alex Sandro che guarda al Chelsea. Senza dimenticare le decisione decisamente sopra le righe di Buffon sul tifo contro.

L’intervallo inspiegabilmente turbolento di Cardiff

Quel che colpisce sono soprattutto i due retroscena pubblicati in due giorni consecutivi su Repubblica e Stampa. Quasi tre settimane dopo la finale di Cardiff, continuano a emergere nuovi particolari su quel che accadde tra il primo e il secondo tempo. Un intervallo che deve essere stato particolarmente turbolento. Non se ne comprendono i motivi, visto che i bianconeri hanno disputato un buon primo tempo (a tratti ottimo). Ma certamente ci siamo accorti delle conseguenze. Nella ripresa, la Juventus non è esistita.

Ieri Repubblica ha scritto della richiesta di sostituzione di Barzagli da parte di Bonucci, con tanto di replica di Barzagli. E oggi La Stampa scrive addirittura di uno schiaffo dello stesso Bonucci a Dybala. Oltre che dello screzio tra i due difensori. Sullo sfondo c’è la scena descritta anche da Allegri con Pjanic e Mandzukic sui lettini, entrambi doloranti e incerti sul rientro in campo. Da notare – questa è una sottigliezza per giornalisti – che in entrambi i casi le notizie non erano riportate nei titoli ma solo negli articoli. È l’antico metodo del retroscena politico, e non solo. Far circolare l’indiscrezione senza dare particolarmente nell’occhio. Oggi, poi, con il web è uno scherzo da ragazzi. Fatto sta che la notizia è entrata in circolo.

Le due ipotesi

La domanda, per i dietrologi ma anche per chi è appassionato di comunicazione, è: che cosa c’è dietro questi retroscena? Un’ipotesi è che la Juventus stia preparando il terreno per la cessione di Leonardo Bonucci. Del resto il “cattivo” di questi retroscena è sempre e solo lui. È risaputo che Bonucci non è amato da Allegri. I due litigarono quest’anno, con tanto di esclusione clamorosa contro il Porto, e al fondo ci sono anche questioni tattiche. Allegri non si oppose, anzi, lo scorso anno alla sua partenza in direzione Chelsea. E non si opporrebbe quest’estate.

La soffiata Agricola

È probabilmente l’ipotesi più attendibile. Ce n’è anche un’altra, da non scartare, e riguarda la battaglia in corso tra John Elkann e Andrea Agnelli. Non dimentichiamo che a settembre ci sarà la sentenza per il processo sportivo e Agnelli rischia l’inibizione. Un provvedimento che potrebbe essere anche di un anno o più. Anche la notizia del ritorno del dottor Riccardo Agricola, non ancora ufficializzata, è certamente un boomerang mediatico per la Juventus. Che al momento appare una società quantomeno in difficoltà. Basterà aspettare per capire se all’orizzonte si profila una cessione eccellente oppure un terremoto societario.

ilnapolista © riproduzione riservata