Dani Alves: «Dybala dovrà lasciare la Juventus se vorrà migliorare per tutto il suo potenziale»

Le dichiarazioni del terzino brasiliano a una tv del suo paese spiegano la situazione del calcio italiano e i rapporti di forza coi top club internazionali.

Dani Alves: «Dybala dovrà lasciare la Juventus se vorrà migliorare per tutto il suo potenziale»

L’intervista alla tv brasiliana

Dani Alves su Dybala, con parole che non faranno piacere ai tifosi della Juventus. Ma che, in un giorno particolare come quello post-Donnarumma, devono suonare come un avvertimento (l’ennesimo) per i tifosi italiani. Nel senso: finché il livello economico dei nostri club, anche quelli top, sarà tanto distante dai vari Barcellona, Real Madrid e Manchester United, la Serie A resterà sempre una periferia. A volte dorata, sicuramente confortevole. Ma comunque periferia.

Lo capisci rileggendo e riascoltando (qui) la breve dichiarazione del terzino brasiliano all’emittente brasiliana Canais Esporte Interativo. «Dybala darà grandi frutti in futuro, ma credo che per migliorare del tutto, per testarsi, un giorno, non so quando, dovrà lasciare la Juventus». Non cita destinazioni, o almeno questo video arrivato fino a noi si tronca prima. Ma è facile immaginarsi a cosa pensa, a cosa stia alludendo.

Insomma, top player o meno che diventerà Paulo Dybala, la verifica del suo destino non avrà i colori bianconeri. A meno che non si riveli per essere una bandiera, che quella è una scelta voluta, fatta col cuore, ribadita negli anni. Buffon, Totti, Hamsik, Del Piero. I nomi che volete. Quelli sono una cosa, anzi: hanno scelto un’altra cosa. Ma oggi, i top player si fanno e si verificano in un altro modo. Sicuramente non in Italia. Evidentemente, almeno per Dani Alves, neanche alla Juventus.

ilnapolista © riproduzione riservata