La Stampa: “Schiaffo di Bonucci a Dybala nell’intervallo di Juventus-Real Madrid”

Ormai è una rivelazione al giorno sull’intervallo a Cardiff. Bonucci rimproverò Dybala per non aver più giocato dopo il giallo. E poi lo scontro con Barzagli

La Stampa: “Schiaffo di Bonucci a Dybala nell’intervallo di Juventus-Real Madrid”

Cosa successe a Cardiff

L’intervallo tra Juventus e Real Madrid è un film che ogni giorno si arricchisce di nuovi particolari. Dopo il retroscena di ieri di Repubblica sulla richiesta di sostituzione di Barzagli da parte di Bonucci, oggi è la volta del quotidiano La Stampa. Il quotidiano torinese rivela un altro episodio che ha ancora per protagonista Leonardo Bonucci: il difensore bianconero avrebbe rifilato uno schiaffo a Dybala, accusandolo di non aver più giocato dopo l’ammonizione. E sono trascorsi quasi venti giorni da quel sabato che evidentemente alla Juventus è tutt’altro che dimenticato.

“Stai tirando la gamba”

La Stampa scrive che la Juve sta pensando al futuro di Bonucci protagonista di quei quindici minuti nell’intervallo di Cardiff. Ecco cosa scrive il quotidiano da sempre vicino alla Juventus: «Più che discussioni tattiche, anche vibranti, come aveva riassunto Marotta la scorsa settimana, testimoni diretti raccontano di rumorosi confronti, anche con modalità spicce. Con Bonucci che sgridò di brutto Dybala, arrivando a dargli uno scappellotto. L’imputazione? L’aver un po’ tirato la gamba indietro in seguito alla prima ammonizione, presa dopo appena 12 minuti. Una sensazione che aveva confessato agli amici lo stesso attaccante, forse condizionato dal ricordo dell’esordio con l’Argentina: espulso nel primo tempo, per due cartellini gialli».

Lo scontro con Barzagli

Non solo, La Stampa torna anche sulla discussione tra Bonucci e Barzagli: “Bonucci aveva discusso a volume alto anche con Barzagli, per la marcatura di Marcelo. Risposta al vetriolo del compagno: se avessi messo il piede sul rasoterra di Ronaldo, non avremmo preso gol”.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Luigi Borrelli 20 giugno 2017, 17:08

    AHHAHAAHAH

  2. Se queste notizie sono vere, di sicuro si sapevano già dopo cardiff.
    Perchè escono solo adesso dopo quasi 3 settimane?

    Per me la società ha smesso di “proteggere” Bonucci e sta cercando di convincerlo ad accettare qualche offerta (magari da Conte e Guardiola, i suoi massimi estimatori).

    Se ci penso, per la Juve sarebbe un affare: entrerebbero in cassa 60 milioni e il sostituto l’avrebbero già in casa (Rugani, che è più forte di Bonucci quando aveva la sua età). La difesa poi sarebbe più che completa con un mix di esperienza (Barzagli e Chiellini) e freschezza (Rugani e Caldara, con Benatia che non sarebbe più comprimario).

    Con quei 60 milioni puoi rimpiazzare Alves (che sembra voglia andar via).
    Con tutti quei soldi puoi permetterti il top nel ruolo (Bellerin?).

    Non lo so. Da tifoso non vorrei mai che Bonucci andasse via.
    Se mi tolgo la maglia, però, vedo un giocatore trentenne che vale tantissimi soldi e che puoi rimpiazzare senza spendere un euro e potenziando altri reparti in cui sei carente.

    Però c’è sempre la possibilità che tutte queste notizie sulla Juve non siano altro che uno dei tanti espedienti dei giornali per tirare a campare in un periodo senza competizioni importanti e senza colpi di mercato clamorosi all’orizzonte…

  3. Matteo Bianchini 20 giugno 2017, 12:58

    Ancora un po’ ed esce fuori che hanno fatto la Royal Rumble.

  4. Se in Italia ammonissero i giocatori della Juve come in Europa la storia degli ultimi campionati si dovrebbe riscrivere. Molto spesso ci si sofferma sui rigori o su altri episodi eclatanti ma il vero problema della soggezione psicologica degli arbitri è legato ad episodi minori come le ammonizioni.

    Il racconto dell’articolo su Dybala è esemplare. In Italia è il re delle simulazioni e nessuno gli dice nulla.

    Gli arbitri italiani non hanno rispetto per se stessi altrimenti non permetterebbero che certe cose accadessero.

    Che ne pensate?

    • È quello che sostengo da anni, beccati con le mani nel sacco e costretti a cambiare metodo hanno smesso con le cose evidenti (anzi, rigori non ne chiedono proprio più) e cominciato con quelle meno evidenti che però, un pochino per volta, smuovono l’inerzia di una partita, l’ammonizioncina non data, il falletto non visto, il fuorigioco che si dà solo in caso di certezza e con loro la certezza c’è molto poco spesso, la tentata capata in bocca fatta passare come gesto d’amore. Poi certo, abituati all’impunità ci ricascano e si fanno sgamare abbracciando gli arbitri per ringraziarli, ma come fai a cambiare natura all’improvviso senza subire problemi psicologici? So’ problemi.

    • Sempre pensato e scritto le stesse cose.

    • Assolutamente d’accordo. E per questo temo che anche la VAR potrà fare poco visto che interverrà (forse…) solo negli episodi eclatanti. Anzi per compensare questi ultimi, gli episodi “minori” a favore dei soliti noti potrebbero addirittura aumentare. Spero di sbagliarmi.

  5. Basta con queste notizie scolorite. Sembrate vecchie zitelle che si compiacciono delle disavventure delle sposate.

  6. Lo schiaffo/rimprovero di Bonucci al ragazzotto per un giallo e’ proprio il massimo.
    Secondo me non e’ stato un rimbrotto per essersi esposto ad un potenziale secondo giallo, bensi’ un’automatica reazione virtuale contro l’arbitro che aveva osato ammonire uno in casacca bianco-strisciata; senza rendersi conto che non erano in Italia nel campionato di serie A.

  7. E comunque siccome la giubbe ha venduto porcucci adesso screditano il giocatore cosi poi diranno “era una testa calda” ma rimane una cessione eccellente

    • Antonio Baiano 20 giugno 2017, 11:02

      Ho visto già qualche commento sulla Stampa di tifosi juventini che invitano Bonucci a partire.

      • Tutto fatto ad arte poi siamo noi a vedere il diavolo in adl alla fine tutto il mondo è paese… ah il provinciale mazzarri che diceva che lui lavora per valorizzare l rosa … ieri l ha detto pure allegri …

      • Tanto, per un Bonucci che parte, sono tranquilli perche’ arrivano CR7, Donnarumma o Verratti, o tutti e tre – lo stesso marmotta dice che loro hanno il DOVERE di affondare i denti appena c’e’ odore di campione in possibile vendita.

    • giancarlo percuoco 20 giugno 2017, 12:07

      Macchina del fango?

  8. La stampa è un quotidiano completamente di proprietà della fiat ciò significa lotta intestina elkan agnelli altrimenti certe notizie non uscirebbero

  9. Lotta tra cuginetti… Certo Elkanino è un vero bastardo… L’Agnellino soccombe…

    • Nulla di nuovo sotto il (pallido) sole ovino-sabaudo.
      La faida familiare Gianni vs Umberto si rinnova nel tempo e gia’ si sa chi ne esce vincitore.

  10. Gino Di Costanzo Pitture 20 giugno 2017, 10:37

    Queste uscite di quotidiani “vicini” alla juve non possono essere casuali… Infatti pare che la Gazzetta abbia praticamente ignorato il caso Agricola… cosa più “normale” 😀

  11. dino ricciardi 20 giugno 2017, 10:00

    Stampa e Gazzetta sono impazziti.
    Sarà il caldo o mancanza di notizie.

  12. Tra poco: “Notizia shock, Mandzukic con la caviglia gonfia all’intervallo perché preso a sprangate da Allegri!!1!!1ONE”

    Va bene essere più generalisti e non parlare solo del Napoli, ma tra poco cambierete nome in “Lo Juventinista”?

  13. Ma è peggio di un boss!

  14. schiuma all bocca di noncolorati tra 3, 2, 1…

Comments are closed.