ilNapolista

I grandi recuperi di Cavani fanno impazzire Manchester, “ogni suo allenamento è una lezione per tutti noi”

E’ l’Ibrahimovic dello United: ha alzato il livello mentale e tecnico della squadra a 34 anni. Il Telegraph: “Il suo calcio è… urgente”

I grandi recuperi di Cavani fanno impazzire Manchester, “ogni suo allenamento è una lezione per tutti noi”

“Cosa ha portato Cavani al Manchester United? Quanto tempo ho per rispondere?”. Ole Gunnar Solskjaer è innamorato di Cavani. Lo United è innamorato di lui. I tifosi lo venerano come se fosse uno di quei 7 immortali della tradizione. Cavani è per lo United quello che Ibra è per il Milan. Un trascinatore totale, l’uomo che ha alzato il livello mentale e tecnico della squadra a 34 anni.

Scrive il Telegraph: “immaginate Solskjaer seduto con Anthony Martial o Mason Greenwood che gli dice di guardare il recupero di Cavani su James Milner, dopo che il centrocampista del Liverpool aveva intercettato un passaggio. L’urgenza che ha Cavani di recuperare quel pallone“. L’urgenza è un termine che si adatta perfettamente al ricordo che anche a Napoli tutti conservano di Cavani: l’urgenza di vincere, di segnare, di difendere, di giocare.

“Cavani ha portato esperienza alla linea di attacco dello United, ma anche la comprensione di come e quando attaccare l’area e la scaltrezza per girarci intorno, come dimostra il modo in cui s’è procurato il fallo di Fabinho che si è trasformato nella punizione di Bruno Fernandes che ha deciso la partita contro Liverpool. Ma più di tutto risuona la sua etica del lavoro“.

Aggiunge Solskjaer: “Un attaccante di quell’età corre per quasi 12 chilometri in una partita… insegue ogni volta il difensore centrale che porta palla, pressa ogni volta che il portiere ha la palla, contrasta i centrocampisti centrali. Il suo ritmo di lavoro, le sue abitudini e la sua pericolosità in area. L’umiltà di allenarsi ogni singolo giorno facendo del suo meglio e potrei andare avanti e avanti. La sua esperienza e il suo atteggiamento ci hanno dato una lezione, a ognuno di noi“.

Cavani – scrive il Telegraph – non parla inglese come Ibrahimovic né ha il suo spirito giocoso – sono giocatori e personaggi diversi – ma è altrettanto esigente con i compagni di squadra e altrettanto meticoloso nel suo approccio. La cura dei dettagli è tutto per Cavani.

ilnapolista © riproduzione riservata