Insigne: «Ci siamo scocciati di partecipare, vorremmo vincere qualcosa»

«Siamo quelli della Champions, non questi delle ultime prestazioni. Anche se ci è mancato soltanto il gol. Dobbiamo stare tranquilli»

Insigne: «Ci siamo scocciati di partecipare, vorremmo vincere qualcosa»

Lorenzo Insigne in sala stampa con Ancelotti per la conferenza alla vigilia di Zurigo-Napoli in programma domani alle 21.

Dopo Anfield

«Un po’ di delusione c’è stata per la retrocessione in Europa League. Ci sono stati un po’ di alti e bassi ma credo che in una stagione sia normale. Siamo quelli della Champions, non questi delle ultime prestazioni. Ogni giorno lavoriamo sempre duro. A Firenze abbiamo sbagliato qualche gol, ma la prestazione l’abbiamo fatta. Dobbiamo stare un po’ tranquilli.

Fascia di capitano

«Per me è motivo di orgoglio ma soprattutto di responsabilità. Anche senza la fascia, ho avuto qualche responsabilità in più perché sono napoletano e sono il primo tifoso del Napoli. Mi dispiace quando sbaglio qualche gol. Meritiamo qualche trofeo, è già qualche anno che stiamo facendo bene ma non abbiamo vinto niente

11 punti dalla Juve e fuori dalla Coppa Italia

«Non ci hanno tolto motivazioni perché sapevamo che competere con la Juventus è difficile anche se non è impossibile, ci proveremo fino alla fine. A livello psicologico non ha influito, a volte non riusciamo a fare risultato ma l’importante è crederci sempre».

Il gruppo e il desiderio di vittoria

«È tanto che lavoriamo insieme, ci siamo un po’ scocciati di partecipare soltanto. Siamo un gruppo sano, di bravi ragazzi, professionisti che lavoriamo sodo per arrivare a un traguardo, Ci proviamo ogni anno, dobbiamo stare tranquilli perché prima o poi qualche soddisfazione ce la toglieremo».

Come si affronta l’Europa League dopo la Champions

«In settimana ci siamo allenati benissimo. Siamo concentrati, anche se non è la Champions è sempre una competizione europea. Poi siamo il Napoli, gli stimoli ci sono. Cercheremo di onorare la competizione fino alla fine».

ilnapolista © riproduzione riservata