Repubblica: “nessuno ha visto i volantini antisemiti e antiNapoli»

Ovviamente unanime lo sdegno ma le forze dell’ordine non hanno trovato nulla e il gruppo Balduina non si vede in curva da almeno dieci anni

Repubblica: “nessuno ha visto i volantini antisemiti e antiNapoli»

La polizia non ha ricevuto segnalazioni

Hanno fatto il giro del web. Hanno giustamente suscitato indignazione. Sono stati comprensibilmente associati al laissez-faire dell’altro giorno firmato Salvini, eppure dei volantini antisemiti, anti-Napoli e anti-Lazio non c’è traccia. Repubblica scrive:
A tutto ieri, dei volantini non erano state trovate tracce. Le forze dell’ordine non hanno ricevuto segnalazioni né sono riusciti a individuare sui muri della città alcun adesivo simile. Nemmeno vicino al bar ritrovo degli ultrà romanisti. La polizia postale indaga per risalire al primo profilo che abbia messo in rete l’immagine, fino a ora unica testimonianza di questo orrendo messaggio a tinte giallorosse. Anche perché il gruppo “Balduina” in Curva Sud non si vede da almeno 10 anni. Anche negli ambienti del tifo organizzato romanista la novità” non è stata accolta bene, in un momento in cui le attenzioni sui gruppi ultrà sono altissime dopo i fatti di Milano e la morte del tifoso del Varese Daniele Belardinelli.
Ricorda Repubblica che “l’Osservatorio sul pregiudizio antiebraico ha registrato 111 casi di antisemitismo nel 2017, a cui aggiungere i 130 del 2016: se calano le aggressioni, anche grazie all’incremento della sicurezza e della prevenzione, aumentano sensibilmente i profili e i gruppi antisemiti su Facebook. Dove messaggi simili proliferano ogni giorno”.
Lo sdegno è stato ovviamente unanime. Roma, ieri, è stata scossa anche dalla guerriglia che gli ultras della Lazio hanno mosso nei confronti della polizia.
ilnapolista © riproduzione riservata