Repubblica: da Pjanic in Inter-Juventus, Orsato è in declino

In realtà anche l’anno scorso Orsato diresse il primo big match a dicembre, ma l’obra dell’errore fatto ad aprile continua a perseguitarlo.

Repubblica: da Pjanic in Inter-Juventus, Orsato è in declino

Il commento

«Quel giorno, Daniele Orsato di Montecchio Maggiore sbagliò. Graziò Pjanic, che doveva essere espulso per una seconda ammonizione. Decise di risparmiargliela. La Juve che stava perdendo vinse. Il Napoli perse il giorno dopo a Firenze partita e titolo». Repubblica scrive così del fischietto veneto, che da allora non ha incrociato Inter, Juventus e Napoli. Le due squadre che ha arbitrato il 28 aprile 2018 e il terzo lato del triangolo dello scudetto.

Da allora, segnala Matteo Pinci sul quotidiano romano, «Orsato non ha ancora diretto una patita di rilievo, una cioè tra le migliori 6 (Juve, Napoli, romane, milanesi). Ora passa in cinque giorni da Atletico Madrid-Borussia Dortmund di Champions (martedì) a Chievo-Bologna (oggi). Non si tratta esattamente di una punizione. Ma una cosa è certa: il caso di aprile è stato così spigoloso che è meglio evitare all’arbitro sotto accusa di tornare sul “luogo del delitto”».  In realtà, anche l’anno scorso le partite dirette da Orsato in Serie A non erano così importanti: prima di Napoli-Juventus 0-1 del primo dicembre, il fischietto veneto era stato designato per Genoa-Lazio, Crotone-Benevento, Spal-Genoa e Inter-Torino. Oggi, però, la situazione è diversa. Come da titolo di Repubblica: «C’è l’ombra di Pjanic dietro il declino di uno dei migliori arbitri del nostro campionato».

Versioni ufficiali e indiscrezioni

L’interpretazione di Repubblica: «Una scelta per tutelarlo, certo. Ed evitare che possa essere condizionato. La voce è che riproporlo subito a una delle tre possa rischiare di scaldare animi e polemiche. Di certo, ci vorrà del tempo prima che torni ad arbitrare l’Inter. Per lo stesso motivo, per un po’ non verrà mandato neppure sulla strada della Roma, che negli ultimi due anni non gli ha portato fortuna: in Fiorentina-Roma della settimana scorsa, al Var ha concesso un rigore discutibile».

Tra versioni ufficiali e indiscrezioni: «La “pausa” dai grandi incontri di Orsato ha pure una versione ufficiale e diplomatica. Avrebbe dovuto già dirigerne ma gli impegni internazionali hanno suggerito un utilizzo “parsimonioso” (dopo la prima in Champions è stato scelto di utilizzarlo al video). In più, il designatore Rizzoli sta lavorando al ricambio generazionale. Lo scorso anno hanno lasciato per raggiunti limiti di età Tagliavento e Damato, nei prossimi due anni, salvo deroghe, toccherà a Banti, Mazzoleni e Rocchi. C’è quindi bisogno di avere under 40 pronti: Guida ha diretto
Milan-Roma e il derby di Milano, Irrati le partite della Lazio con Inter e Juve, a Massa Napoli-Roma. Le gare critiche invece sono state affidate agli esperti: Napoli-Juve a Banti, il derby romano a Rocchi. Per Orsato , uno degli italiani ai Mondiali, niente. È rimasto a guardare. “Ma presto toccherà a lui”, giurano: probabilmente n Milan-Lazio. O magari tra 3 giornate, quando sarà di nuovo
Juve-Inter».

ilnapolista © riproduzione riservata