Inter-Juve: l’arbitraggio di Orsato e la mancata espulsione di Pjanic

Una notte complicata dal punto di vista arbitrale, ci sentiamo di condannare Orsato per la gestione dei cartellini. E per le due sanzioni mancanti a Pjanic.

Inter-Juve: l’arbitraggio di Orsato e la mancata espulsione di Pjanic

La direzione di Orsato

Iniziamo a scrivere nel momento in cui Gianluca Vialli, a Sky, anticipa esattamente il nostro giudizio. E spiega che Pjanic doveva essere espulso. Il problema della serata di Orsato, durante Inter-Juventus, non è tanto il rosso a Vecino. Può essere rosso, il regolamento parla di vigoria sproporzionata, l’entrata è in ritardo e Orsato viene richiamato al Var dopo aver valutato da giallo l’intervento del centrocampista uruguagio. Dal punto di vista del Var, del protocollo, ci sarebbe da discutere – come scrive la Gazzetta – ma il rosso ci può stare. Sapete che è una citazione che ci sta a cuore.

Quindi, andiamo oltre. Le perplessità su Orsato riguardano la gestione dei cartellini durante la partita. Il direttore di gara di Inter-Juventus tende a far correre molto, stasera ha utilizzato molto il cartellino giallo per sedare subito i bollenti spiriti sul terreno di gioco di San Siro. Tutto giusto, se vogliamo. Ammoniti, solo nel primo tempo, Cuadrado, Pjanic e Barzagli.

Poi è successo quello che vedete nella foto di apertura, alcuni minuti dopo un altro fallo potenzialmente da giallo di Miralem Pjanic. Come dire: uno più uno, fanno due gialli mancati. Mancati non tanto a titolo di regolamento, ma rispetto al metro di giudizio applicato da Orsato fino a quel momento esatto. Come dire: qualcosa è cambiato, quindi qualcosa non torna.

Aspettiamo i verdetti delle moviole argomentate di domani, prima tra tutte quelle di Luca Marelli (nostro riferimento divulgativo sul regolamento). Però, anche se siamo di parte, cerchiamo di essere obiettivi: il problema è il secondo giallo mancante e mancato a Pjanic. Non sembrano esserci valutazioni che possano motivare queste decisioni da parte di Orsato. Ci dispiace, perché la lotta scudetto potrebbe essere stata decisa da questo risultato. Ed è un peccato che si possano nutrire dei dubbi. Finiamo di scrivere e Lele Adani dice: «La mancata espulsione di Pjanic è clamorosa».

ilnapolista © riproduzione riservata