Allegri: «CR7 da Pallone d’Oro, vincere per restare a +6»

La conferenza stampa di Massimiliano Allegri alla vigilia di Juventus-Spal: «Dybala è in crescita, non siamo in emergenza a centrocampo».

Allegri: «CR7 da Pallone d’Oro, vincere per restare a +6»

In conferenza stampa

Massimiliano Allegri presenta Juventus-Spal in conferenza stampa: «Ronaldo non concorrerà al Pallone d’Oro? Non lo so, posso dire che lui sta bene, ieri ha fatto un buon allenamento. Per me meriterebbe il Pallone d’Oro, l’ho detto arie volte».

Ilgol di Dybala in nazionale: «Sicuramente un bel passo in avanti per lui a livello di autostima, anche perché ci tiene molto all’Argentina. È un giocatore in crescita, ma è in crescita costante dal primo anno che è arrivato alla Juventus. Normale che più passano gli anni, più giochi, più le difficoltà aumentano , ma direi che ha iniziato bene quest’anno, è in un ottimo momento fisico e mentale e la sua crescita non si deve fermare. Tutto dipende dalla sua volontà».

Le scelte di formazione di Allegri: «Matuidi arriva oggi perché gli ho dato tre giorni di riposo, perché ne aveva bisogno, abbiamo Bentancur, abbiamo Pjanic, qualcuno metteremo a centrocampo. Non è un problema, non siamo in emergenza. Poi vedremo, magari Cancelo fa la mezz’ala, Cuadrado la mezz’ala l’ha già fatta, c’è Douglas Costa che rientra e che sta bene. Soluzioni ce ne sono. Chiellini è è diventato più bravo invecchiando. Ma veramente. Poi lui può giocare in tutti i modi, assolutamente, poi è normale che devo cercare di gestirlo. Abbiamo tre partite in una settimana, ha giocato una partita con la Nazionale, veniva da un po’ di partite, vediamo oggi. Comunque se non giocherà lui giocherà uno tra Rugani e Benatia. Dybala è rientrato giovedì. Ieri ha fatto defaticante, dovrò decidere ma domani potrebbe partire dalla panchina. Gioca sicuramente Ronaldo con Mandzukic, poi vediamo».

Gli infortunati: «Khedira è fuori, Emre è rientrato, si sta riatletizzando e credo che in un paio di settimane potrà essere di nuovo a disposizione della squadra almeno per fare 20 minuti, mezz’ora. Mi dispiace molto per Khedira perché stava ritrovando la condizione, anche a Milano è entrato bene sia sotto l’aspetto fisico che mentale, è un giocatore importante per noi e bisogna cercare di recuperarlo così come Emre. Se tutto va bene lo vediamo tra due settimane. Per quanto riguarda Bernardeschi vediamo se sarà a disposizione per martedì.

Il match contro la Spal

Allegri sulle insidie da affrontare domani sera: «Giochiamo contro una squadra fisica, ha vinto una bella partita a Roma e pure a Bologna. La Spal è aggressiva, con una buona media falli a partita e recuperano molti palloni. Bisognerà fare una partita seria e indirizzarla per il verso giusto, sapendo che è una delle squadre di bassa classifica più difficili da affrontare perché se non sei ordinato ‘ti mettono a giro’. Noi dobbiamo vincere per mantenere i sei punti di vantaggio. Il calendario del Napoli non so se è agevole o no, so che tutti devono vincere. Così come l’Inter, che anche se ora è a -9 ci sono gli scontri diretti, ci sono tanti punti. Facciamo un passetto alla volta, lavoriamo per vincere partita dopo partita».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ilnapolista © riproduzione riservata