I dati del turn over: Napoli come con le altre big, 21 titolari e tre giocatori sotto i 200 minuti

La Gazzetta ha parlato di “sprechi del Napoli”, quando i dati del turn over di Ancelotti sono del tutto simili a quelli di Di Francesco, Allegri, Spalletti.

I dati del turn over: Napoli come con le altre big, 21 titolari e tre giocatori sotto i 200 minuti

L’articolo della Gazzetta

Dopo aver letto l’articolo di oggi della Gazzetta dello Sport sul turn over, abbiamo deciso di verificare i numeri in maniera più approfondita. Secondo la rosea, il Napoli avrebbe fatto degli «sprechi di mercato», avendo acquistato calciatori che poi sta utilizzando poco. I nomi fatti dalla Gazza sono quelli di Fabian Ruiz, Verdi e Malcuit. Ovvero due calciatori che hanno superato i 200′ in campo in questo inizio di stagione. Nella rosa di Ancelotti, ci sono tre calciatori sotto la soglia dei 200′ in campo (al netto degli infortunati): Rog, Diawara e Luperto. Tutti e tre hanno però giocato almeno una partita da titolare (due per il croato e il guineano, una per il giovane difensore leccese).

Si tratta di numeri assolutamente in linea con quelli delle altre squadre impegnate in Champions League. La Juventus ha cinque giocatori sotto questa soglia (Douglas Costa, Barzagli, Rugani, Perin e Kean), anche se ovviamente il caso di Douglas Costa (squalificato alla quarta giornata) va considerato a parte. Tre giocatori sotto i 200′ per l’Inter (Borja Valero, Lautaro Martinez e Vrsaljko) e cinque per la Roma (Marcano, Perotti, Karsdorp, Zaniolo e Luca Pellegrini).

Come si fa il turn over in Italia

È chiaro che Ancelotti, Di Francesco, Allegri e Spalletti ragionino più o meno allo stesso modo. I 21 calciatori titolari schierati dal tecnico del Napoli fanno il paio con i 23 della Roma (compreso Strootman, ceduto dopo la prima giornata) i 20 della Juventus e i 19 dell’Inter. Insomma, lo sfruttamento verticale delle rose si pratica allo stesso modo in tutti i club di alto livello che hanno impegni simili.

Certo, ci sono dei calciatori di riferimento, dei titolarissimi più o meno inamovibili: al netto dei portieri (il Napoli è un caso a sé da questo punto di vista), tutte le squadre impegnate in Champions hanno almeno quattro giocatori oltre i 700 minuti. Nel Napoli, si tratta di Koulibaly, Insigne, Allan, Albiol e Hysaj. Come dire: intorno a un nucleo di quattro o cinque calciatori di movimento (Inter, Roma e Juventus non escono da questa forbice), si sviluppa una rotazione scientifica, nel senso di ponderata.

Come scritto anche oggi, la Gazzetta ha considerato i dati del solo campionato e ha proceduto a una banalizzazione da dare in pasto a chi ama leggere di mercato. Anche perché non sono certo Verdi e Fabian Ruiz gli acquisti meno utilizzati: sempre al netto dei calciatori infortunati, Zaniolo, Marcano, Lautaro Martinez e Perin hanno un minutaggio inferiore. È un dato di fatto che Fabian Ruiz sia l’acquisto più costosomeno utilizzato, ma è una proporzione che stride con il peso specifico di alcune scelte di Ancelotti. Che ha schierato lo spagnolo da titolare a Belgrado (esordio assoluto in competizioni europee) e soprattutto in casa contro il Liverpool. Il tecnico del Napoli si è seduto al tavolo del turn over e sta consumando lo stesso, identico pranzo dei colleghi. Il resto è rumore.

ilnapolista © riproduzione riservata