Il Mattino: «Sarri ha disdetto la casa di Varcaturo». Lascia il Napoli e va al Chelsea?

Dopo la frase sibillina di domenica scorsa a Sky, un altro indizio nella direzione di un addio a fine stagione. Abramovich lo vuole per il dopo Conte

Il Mattino: «Sarri ha disdetto la casa di Varcaturo». Lascia il Napoli e va al Chelsea?
Sarri / Foto Matteo Ciambelli

Crescono gli indizi

Gli indizi cominciano a essere tanti. Oltre a tutte le frasi ambigue che ci hanno accompagnati in questi mesi, c’è la risposta che domenica scorsa Maurizio Sarri ha dato a Ilaria D’Amico a Sky: «Dal punto di vista emotivo non lascerò mai questo pubblico». Il sottotesto della frase è abbastanza chiaro. Soltanto chi si ostina a non voler ascoltare, può nutrire ancora qualche dubbio.

L’offerta del Monaco e quella del Chelsea

E adesso arriva anche la notizia del Mattino – a firma Pino Taormina – della disdetta da parte di Sarri del contratto di affitto dell’appartamento di Varcaturo in cui Sarri risiede dal primo giorno. Il giornalista del Mattino aggiunge che anche Cavani cambiò casa a Napoli durante i suoi anni in azzurro. Tutto può essere ma è alquanto improbabile che Sarri cambi casa per rimanere a Napoli. Del resto esiste una clausola rescissoria di otto milioni per il suo contratto. De Laurentiis nulla potrebbe per trattenere il tecnico se dovesse arrivare un club disposto a versare gli otto milioni. Poi, ovviamente, ci sarebbe il contratto da sottoscrivere con Sarri.

Il Monaco si è mostrato disposto a firmare per Sarri un contratto da sei milioni di euro netti l’anno. Ma ci sono anche altri club europei sull’allenatore del Napoli. Soprattutto c’è il Chelsea, come avevamo scritto sul Napolista il 28 marzo con Gipo Mainardo Keynes. Avevamo riportato dell’idea di Abramovich di affidare la panchina dei Blues a Sarri, magari affiancandolo con Zola: andrebbe a guadagnare sette milioni netti l’anno. In questo articolo un giornalista inglese spiega perché è il momento giusto per Sarri al Chelsea, visto anche il dominio in Premier del City di Guardiola. Tuchel sembra invece destinato alla panchina del Psg.

Vedremo che cosa accadrà al rientro in Italia di De Laurentiis le cui ultime dichiarazioni sono parse il ritornello che di solito il presidente canta alla vigilia di un addio eccellente: «Spero possa mettersi ancora in gioco con noi».

Il Chelsea pensa a Sarri (in tandem con Zola)

«Perché Sarri è l’uomo giusto per il dopo Conte al Chelsea»

ilnapolista © riproduzione riservata