Mediaset: Buffon e Marchisio, confronto con i tifosi della Juventus al termine dell’allenamento

Clima abbastanza caldo a Vinovo: Buffon e Marchisio hanno parlato con una delegazione di tifosi della Juventus arrivata a Vinovo per chiedere alla squadra di tirar fuori gli attributi.

Mediaset: Buffon e Marchisio, confronto con i tifosi della Juventus al termine dell’allenamento

Mattinata agitata

Abbiamo già scritto del clima non proprio sereno in casa-Juventus. Lo striscione di incoraggiamento firmato dal gruppo “Drughi” non è stata l’unica manifestazione di questo 25 aprile. Fuori ai cancelli di Vinovo si sono radunati molti tifosi per saggiare da vicino la condizione della squadra. Per incitarla, ma anche per chiedere un confronto dopo la sconfitta con il Napoli. Il gruppo “Tradizione”, davanti alle telecamere di Mediaset, ha intonato il coro “Tirate fuori i Coglioni”. Sotto, il link al nostro pezzo.

Sempre Mediaset ha raccolto le notizie in merito ad un faccia a faccia tra una delegazione della tifoseria e due dei calciatori più rappresentativi della Juventus, Buffon e Marchisio. Secondo le indiscrezioni, al centro del colloquio non ci sarebbe solo la brutta prestazione contro il Napoli. Secondo i gruppi organizzati dello Stadium, i calciatori avrebbero dovuto comunque salutare i tifosi al termine della partita. Il clima pare essere tornato più calmo dopo questo breve colloquio. In ogni caso era da tanti anni che non si assisteva a scene del genere intorno alla squadra bianconera. All’uscita dei calciatori nelle loro auto, i tifosi hanno gli chiesto di giocare con “la bava alla bocca”, o comunque al massimo dell’impegno contro l’Inter. Partita caldissima, ambiente tesissimo a Vinovo e dintorni.

 

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Tutto il mondo è paese, ma nella città della Mole lo stile è sempre quello inappuntabile della vecchia signora.
    Altrove “ultrà minacciano i calciatori e gli impongono di presentarsi per una lavata di testa”. A Torino, invece, si tratta di “una civile e amichevole chiacchierata tra calciatori e tifosi”

  2. I siculicampanicalabropugliesi, abituati bene…..

  3. queste contestazioni non promettono niente di buono per il Napoli! i rubentini adesso daranno il massimo in queste partite finali!!!.. speriamo per noi di vincerle tutte e che loro accusino davvero un calo fisico e mentale!

    • Francesco Sisto 26 aprile 2018, 3:45

      Esatto, era meglio se non succedeva niente, ora scenderanno in campo a Milano assatanati, speriamo che la voglia ed il bisogno di andare in CL dell’Inter facciano quello che serve.
      E noi a Firenze non aspettiamoci nessun atteggiamento morbido, abzi, sara una battaglia.

    • Il peggior sbaglio di uno sportivo (qualsiasi sport, professionista o dilettante non conta) e’ di voler strafare quando sai che la tua condizione fisica/mentale non e’ ottimale. Bisogna sempre prendere atto della proprie possibilita’ e dei propri limiti. Altrimenti si combinano pastrocchi che ti portano male nelle gare individuali o fanno male al team in uno sport di squadra. Speriamo che i savoiardi facciano l’errore di sentirsi come degli dei e finiscano come l’ultimo (o anche il penultimo) dei mortali.

    • Oppure il contrario. Le minacce possono caricare troppo e far sentire il peso della gara in uno spogliatoio non proprio compatto.

Comments are closed.