L’assordante silenzio del Napoli su Orsato

Aurelio De Laurentiis non ha parlato, Sarri ha scelto di occuparsi solo delle cose di campo. E allora il Napoli è scomparso, politicamente, nel momento più importante della stagione.

L’assordante silenzio del Napoli su Orsato

Le parole di Antonello

Alessandro Antonello, amministratore delegato dell’Inter, ha parlato pochi minuti fa del caso Orsato. Di Inter-Juventus, della direzione dell’arbitro vicentino. Termini duri, forti, «due pesi e due misure» è la parte più significativa di un intervento atteso e che non ha deluso le attese. Cosa che invece sta succedendo a Napoli, con il Napoli. O meglio: non sta succedendo proprio nulla, ed è questo il problema.

Un discorso di comunicazione

C’è un assordante silenzio societario rispetto a una situazione che ha riguardato direttamente la squadra azzurra. Aurelio De Laurentiis è un presidente di calcio, e in certi momenti i presidenti di calcio devono far sentire la propria voce. Come Antonello, appena qualche minuto fa. Come Andrea Agnelli, che subito dopo la fine di Real Madrid-Juventus era già davanti ai microfoni di Mediaset per attaccare tutto ciò che riconducesse agli arbitri europei. Non vogliamo arrivare a Buffon, la sua intervista è una pietra miliare nella storia negativa del giornalismo calcistico. Giusto che non parlino i calciatori, giusto che non si esprimano gli allenatori – l’ha spiegato Sarri ieri, e noi siamo d’accordo con lui.

Ci sembra giusto che il presidente del Napoli, però, possa richiedere a gran voce che il Napoli venga tutelato di più. Lui o una figura istituzionale del club – che nella realtà non esiste ma questo non è il luogo né il momento di approfondire questo punto -, non farebbe differenza. Il Napoli è passivo e in certe situazioni non può essere la scelta giusta. Dal punto di vista funzionale, più che etico, ma neanche questo è un punto importante in questo momento.

L’amaro in bocca

Il Napoli, molto probabilmente, ha perso lo scudetto dopo una partita dall’arbitraggio discusso e discutibile. Dopo una gestione controversa di una partita complicatissima, dopo una prestazione disciplinare contestata persino dai quotidiani di Torino (4,5 per La Stampa, 5 per Tuttosport). Ed è assurdo che non ci sia una minima protesta dopo un arbitraggio di cui si parlerà per anni. Poi la squadra di Sarri ha perso a Firenze. Non è questo il punto. Il punto è la scomparsa del Napoli nel momento politico più importante della stagione. Imperdonabile oltre che incomprensibile.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Jean Paul Sartre 1 maggio 2018, 10:46

    Che dovrebbe fare De Laurentiis, il pagliaccio come De Magistris e il comitato neoborbonico? Il presidente è intelligente, sa perfettamente che non è un’ammonizione in più o in meno a falsare un campionato di 38 partite. Poi dopo l’umiliazione di Firenze il silenzio è più che mai d’oro 🙂

    • White Shark is still here 1 maggio 2018, 17:43

      L’ammonizione in più o in meno? Solo quella? E Cagliari, e Firenze e Roma con la Lazio? E quante altre ne vuoi? Quest’anno gli aiutini servivano eccome, visto che l’obiettivo è stato impedito da un insensibile col bidone della spazzatura al posto del cuore. È proprio vero, il silenzio è più che mai d’oro.

    • Jacopomartino 1 maggio 2018, 17:43

      Assolutamente vero, ma qui nessuno lo capirà mai

  2. C’è potere e potere, mafia e mafia. Perchè la Juve non protesta e ottiene il massimo dello schifo, mentre il Napoli o altre Società manco li sentono anzi li sfottono giornali e federazioni. Si, la in federazione mi sembra che risposero al Napoli tempo fa ma solo denigrando. Il marcio è radicato in profondità, per la regolarità del Campionato che non vediamo da quando è stato inventato il Calcio solo in Italia. Si faccia come inizio secolo, la Lega piemontese con ProVercelli, Juventus, Torino, Cuneo, Pinerolo, Biellese e annettete pure Aosta, così vi fate gli scudetti da soli, il resto rimane così. Per favore Napolista, non mischiamo l’arroganza, la tracotanza di agnelli, con un Signore come De Laurentiis o altro Presidente di Serie A. Questo presidente chiagne solo quando ha torti e soprattutto in Europa dove perde sistematicamente, vedi Bayern, vedi Madrid. Caro, Napolista, il problema non è protestare, il problema è il marcio nel Calcio italiano.

    • Bravo. Dopo la vicenda Orsato, l’appeal del calcio italiano è pari allo zero. Hanno visto tutti cosa succede qui da.noi. E poi i.presidenti si lamentano che non riescono ad avere più soldi dalle TV….Tra un po’ pure le agenzie di scommesse smetteranno di prendere puntate sul calcio italiano.

  3. il Napoli ha vinto il campionato, come due anni fa, perché chi partecipa con altre regole (a suo favore) non può essere considerato. E siccome due anni fa, dove il furto fu altrettanto evidente, le rimostranze servirono solo a mettere in ridicolo lui e tutti noi dalla stampa che è parte integrante di questo sistema corrotto, non vedo cosa potrebbe dire oggi. La verità è che possiamo solo essere contenti di cosa siamo, e ridere di questo teatrino patetico.
    Personalmente ho scelto di non seguire più il campionato, dall’anno prossimo.
    Resterò tifoso, ovviamente, ma ho smesso per sempre di pagare per alimentare questa farsa.
    Credo sia giusto che almeno i soldi li spendano solo i gobbi, visto che la tavola è imbandita per loro.
    Saluto tutti gli amici napolisti e questo splendido sito.
    Forza Napoli Sempre.

    • Bongi non darla vinta a quei fanatici.Li dobbiamo combattere, altrimenti si fanno il campionatino piementesino.

  4. Volendo, o meglio se Orsato ammettesse che il rosso a Vecino è stato determinato dalla messiniscena di Mandzukic che gli ha fatto pensare che la ferita vecchia era stata invece causata da Vecino, ci sono gii estremi per invalidare partita e campionato!
    Orsato è andato volontariamente dal Var perche’ ha visto il sangue, solo il pericolo di incolumità del giocatore poteva consentirglielo!
    La juve con la messinscena dell’operazione ha aggravato la sua posizione nel maldestro tentativo di silenziare l’episodio!
    Violazione dei doveri di lealtà e probita’ sportiva !!

    • Jean Paul Sartre 1 maggio 2018, 10:48

      Ci stai dicendo che Mandzukic si è dipinto una ferita sulla gamba per ingannare l’arbitro? Caspita, ma sarebbe gravissimo!!1!

      • vecchia ferita fatta passare da lui e della società per fresca…

      • White Shark is still here 1 maggio 2018, 17:29

        Immagini dell’operazioni che subì tempo addietro e fu operato alla caviglia. Il fallo l’ha subito e va bene anche il rosso, ma fabbricare fake per distogliere l’attenzione dalle mancate espulsioni mi fa pensare ad un presidente con capelli color carota che minaccia a destra e manca per distogliere dai suoi problemi personali.

  5. Ma a che servirebbe una vajassata? E poi che ne sapete che non abbia alzato la voce nelle sedi opportune?

  6. Tanti commenti ma a nessuno è venuto in mente che il presidente dovrebbe prima di tutto protestare contro la sua squadra e il suo mister. O il paliatone di Firenze è colpa dell’arbitro?
    Qua ciancia di organizzazione chi nella vita al massimo organizza la pizza del sabato sera, il fatto che quelli “organizzati” e con i miliardari cinesi nella proprietà stanno venti punti dietro non li fa pensare.
    Qua si attacca Benitez quando ancora stiamo campando di rendita coi suoi acquisti e la sua impostazione di squadra, per non parlare dei 90 milioni che ci siamo abbuscati con la vendita del Tizio. Benitez che qualcosa ha vinto. Benitez che ci ha fatto vedere l’ultimo Marek buono.
    Raccontarsi le favolette tra di noi aiuta a sfogare la rabbia ma a Firenze non ha perso Benitez, non ha perso Adl e non c’erano Orsato e Tagliavento.
    Una dichiarazione seria, da presidente, di ADL non potrebbe evitare una critica ai suoi uomini, oltre che agli altri. Saggiamente ha pensato di rimandare e/o lavare i panni in casa, in fondo c’è uma ragione se lui fa il presidente e chi lo attacca vende il cocco sulla spiaggia.

    • Francesco Porciello 1 maggio 2018, 11:19

      Sul fatto che AdL non sia intervenuto non mi trovi d’accordo, credo che per il ruolo che riveste debba dirci cosa pensa di ciò che è accaduto e credo che lo farà… sulla prima parte sono d’accordo con te al 100%… al netto degli evidenti scempi arbitrali pro-Juve (che continuano da almeno 40 anni) il Napoli si è suicidato almeno tre volte quest’anno (penso a Roma, Sassuolo e Fiorentina) in partite che, se vinte, avrebbero messo molta pressione sulla Juve. Mandarli a Roma con il Napoli a -1 dopo le porcate di sabato sera sarebbe stato molto interessante… cambiando argomento, credi davvero che possa tornare Benitez?

      • se parla deve pure attaccare Sarri a detta sia tua che di Ferdinando. Ciò gli dà ancora più ragione nel non voler parlare. È una questione politica quella del calcio italiano, non di comunicazione. Purtroppo il Napolista e altri giornalisti non capiscono o fanno finta di non capire per non criticare il sistema ed è spiacevole.

      • Se parlerà, Adl lo fara solo dopo che la matematica ci avrà “condannati” al secondo posto.
        Sì, Benitez potrebbe tornare ma con un ruolo dirigenziale con un giovane allenatore in panchina.
        È una semplice impressione.

        • White Shark is still here 1 maggio 2018, 17:19

          Benitez che torna con un ruolo dirigenziale francamente è la barzelletta dell’anno. Manager di cosa poi? Del campo di CastelVolturno?
          In merito poi all’ultimo grande Marek visto con Rafa, credo che la memoria abbia fatto qualche scherzo. Io ricordo di un Hamsik sulla soglia di un esaurimento nervoso per l’impiego che ne faceva con 5 e 4 anni in meno sul groppone.
          Critiche a Sarri poi. E da che pulpito dovrebbe farne? Si è giustamente puntato sul rinnovo dei migliori e quel parco giocatori si è dato al mister. Quegli stessi calciatori che, grazie ad un’organizzazione di gioco decantata da tutti hanno moltiplicato il loro valore molto al di sopra delle singole capacità tecniche. Se mi si presentasse con critiche, io reagirei mandandolo aff. senza pensarci un attimo. Anche perché proprio ADL non ha mai chiesto lo scudetto. Sbaglio?
          Io sostengo l’attuale politica di ADL, a scanso di equivoci, ma alla squadra ed al suo tecnico non può imputare proprio nulla. Dovrebbe fargli un monumento celebrativo.

          • Benitez dirigente è una mia ipotesi, se ti sembra una barzelletta mi fa piacere che ridi un poco.
            Quanto al resto, se prendere un paliatone comporta avere un monumento allora andiamo in serie B così Sarri lo facciamo direttamente santo.

        • Francesco Porciello 1 maggio 2018, 22:47

          Spero che tu abbia ragione… un uomo di campo valido con Rafa in cabina di regia sarebbe una gran cosa, anche per iniziare a colmare il vuoto dirigenziale attuale …

    • Raffaele Sannino 1 maggio 2018, 11:20

      110 e lode con bacio accademico!!!

    • Disamina perfetta. Uno dei nostri grandi limiti è la ricerca di alibi per ogni nostro fallimento.
      La prestazione con la Fioretina è identica a quella di 2 anni fa a Bologna dopo la grande impresa contro l’Inter (con annessi festegiamenti). Purtroppo siamo ancora fragili.
      Queste mazzate dovrebbero aiutarci a crescere, invece puntualmente cerchiamo degli alibi.

  7. Articolo incondivisibile. Urlare non e’ mai servito a niente. Solo a farsi prendere in giro. E ADL gia’ e’ cominco di suo.
    I presidenti urlatori vengono ricordati come dei giullari. Moratti ha urlato ( e speso) per anni. Poi zitto zitto ha chiamato i suoi amici in Telecom ed ha aperto il cassone.

  8. Roberto Sinisi 30 aprile 2018, 22:14

    France football:” La ditacture d’argent et de pouvoir: comment la juventus decide la vie et la mort des arbitres dans la serie A. Un arbitrage scandaleux pour le match Inter-juventus”.
    El Mundo Deportivo: “Solo un lianto en el campo de Milàn: Ladrònes! El robo del siglo! Crònica de un hurto anunciado”.
    Die Zeit: “Internazionale-juventus : wenn der Schiedsrichter ist ein Erzeugnis der Italienischen Mafia”.
    Sporting Life: “Awful shadows on Italian Football Championship. Referee Orsato and Turinese mafia: Agnelli’s empire strikes back”.
    A Bola:” Enesimo escàndalo a Milan. O motivo por que o futebol italiano é vitima do poder da juventus”.

    Notare il tono ed i TERMINI.
    Li conoscono, fuori dai confini e dai prezzolati di casa nostra.
    Questa volta l’hanno fatta grossa,non è il solito errore arbitrale ma qualcosa di più sporco e marcio,l’hanno fatta fuori dal vaso….Siamo cosi nella cacca in italia come stampa che bisogna andare oltre i confini per avere dei commenti piu obbiettivi

    • Credo che siano titoli fake. Non li trovo da nessuna pare online. Però alla fine dicono la verità.

    • Giulio Valerio Maggioriano 1 maggio 2018, 12:23

      Almeno hai verificato se questi articoli esistono?

      • Jacopomartino 1 maggio 2018, 13:50

        Ho paura abbia fatto un copia-incolla da qualche parte purtroppo

      • Questo Roberto Sinisi è un tifoso dell’Inter e loro hanno subito quello schifo. Leggete il malpensante.

        • Giulio Valerio Maggioriano 1 maggio 2018, 18:15

          Può essere tifoso anche del Poggibonsi, ha riportato una bufala.

        • Jacopomartino 1 maggio 2018, 20:39

          Si ma ciò che è scritto non corrisponde alla realtà purtroppo, anzi france football ha scritto molto bene riguardo la forza della Juve di vincere la partita, purtroppo.

    • L’hanno fatta grossa, ormai la sporcizia Italia è arrivata oltre i confini del mondo. Prendessero tutti questi vergognosi e li sbattino fuori a pedate.

    • Jacopomartino 1 maggio 2018, 12:56

      ciao scusa, potrei sapere dove trovare i titoli di queste testate grazie, perché sarebbe interessante… FNS

    • White Shark is still here 1 maggio 2018, 13:08

      Roberto, ti faccio i miei complimenti per il post. Al di là dell’olografia a buon mercato della mafia fatta da alcune testate (tipo la pistola sul piatto di spaghetti di Der Spiegel di qualche anno fa), io mi chiedo perché nessun organo dell’informazione italica ha raccolto questa bella rassegna stampa. Rientra tutto nella cloroformizzazione degli utenti? Della serie, bugia ripetuta mille volte diventa una verità.

      • Jacopomartino 1 maggio 2018, 14:04

        Forse perché non è mai stata fatta? Va bene tutto ma non cadiamo in queste sciocchezze.

    • Articoli che non si trovano da nessuna parte. Titoli inventati di sana pianta.

  9. White Shark is still here 30 aprile 2018, 22:07

    A me quello che sta dando veramente fastidio in questo momento è il fiorire di notizie a metà strada tra il catastrofismo e l’armaggeddon. Sarri va via. Tre quarti di squadra cambia aria. Torna Benitez. No, arriva Conte (ahah mitica questa di Conte che rinuncia ai Fantamilioni che prende al Chelsea o dove andrà). Dio mi scampi e liberi da parrucchino trucca partite e gobbo fin nel midollo.
    L’unica dimostrazione che vorrei dell’esistenza di una società degna di questo nome è che, massimo entro una settimana, ADL chiami Sarri, si siedano a tavolino e pianificando tutti i movimenti di mercato, rilancino la sfida ai gobbi e a tutti quelli che eventualmente si inseriranno in una lotta al vertice. Solo questo vorrei.

    • Ti illudi. Sarri è già andato via.

      • White Shark is still here 1 maggio 2018, 17:36

        Io spero di no. Da quello che disse in merito all’esser messo nelle condizioni di dare ai tifosi il 110%, equivarrebbe al ridimensionamento del progetto o all’ennesima rifondazione che si rileverebbe il salto nel buio. E vabbè che ADL ha c. ma qua stiamo a scherzare col fuoco.

    • ma quale sfida ai gobbi, d’oggi in poi il Napoli deve pensare alla champions e far bella figura nelle coppe, in attesa che finisca la dittatura.

      • White Shark is still here 1 maggio 2018, 17:36

        Quindi ci accontentiamo di un girone di Champion e di un ottavo, al più un quarto?

  10. In effetti il silenzio della dirigenza è a dir poco sconcertante. Anzi, diciamo pure l’assenza totale nelle ultime settimane.

    • adl non era presente ne a torino ne a firenze. ho detto tutto.

    • Il Napoli non ha dirigenza, ha un Padrone e basta. Se il Padrone è scomparso dai radar, mostra di non curarsi del finale di stagione: con la qualificazione Champions ha già vinto.

  11. Protestare? A che pro? Per essere derisi dalla stampa del nord?

  12. Giulio Valerio Maggioriano 30 aprile 2018, 18:28

    L’a.d. dell’Inter ha vergato una dichiarazione inutile, piena di niente.
    L’Inter è arrabbiata? E sti gran c….
    Vincevano 2-1 a cinque minuti dalla fine, si facciano il mea culpa.

    • spalletti ed i giocatori hanno delle grandi responsabilità, ovvio. ma giocando in 10 per 75 minuti era logico che andassero in difficoltà fisica negli ultimi 10 minuti. se, invece, anche la squadra degli scornacchiati avesse giocato in 10, come logico visti i falli di pijanic, forse, dico forse, anche le magagne di spalletti sarebbero state coperte ed oggi si parlerebbe di altro. l’arbitraggio di orsato non è difendibile da nessun punto di vista.
      il mea culpa si fa quando hai solo tu le colpe.

      • Giulio Valerio Maggioriano 1 maggio 2018, 11:01

        Non condivido la tua ultima frase…quando hai colpe (e questo non ne esclude che ne abbiano altri) devi recitare il mea culpa perché negli ultimi 10 minuti l’inter si è affossata da sola…con il cambio di Santon, Spalletti ha cambiato la posizione a 3 (tre!!) giocatori contemporaneamente…

      • Raffaele Sannino 1 maggio 2018, 11:12

        Ti ricordo che stai rispondendo ad un gobbo.Cosa ti aspetti dicesse?

  13. ma cosa dovrebbe dire?…per farsi ridere dietro?piagnone ed altro?…cambierebbe qualcosa?DOVREBBE FARE piuttosto!!!Speriamo abbia capito…per la stagione prossima!Preghiamo!

  14. Carmelo Bauman 30 aprile 2018, 17:36

    La società fa bene a non parlare. Dopo la disfatta di Firenze non bisogna accampare scuse. Il Napoli non è ancora maturo per lo scudetto. Tra qualche anno nessuno si ricorderà più di Orsato. Non è certo l’arbitraggio di Milano ad aver determinato l’insuccesso del Napoli. “La squadra di Sarri ha perso a Firenze. Non è questo il punto.” Invece è proprio questo il punto.

    • disaccordo totale.

    • Frédéric Moreau 1 maggio 2018, 9:33

      In un campionato normale, sconfitte come quella di Firenze succedono. Il Napoli non farà mai 100 punti, non può, è impossibile. Ma se questo vuol dire automaticamente non vincere lo scudetto, il problema allora sta altrove. Per questo la sconfitta non è il punto, e non si tratta di una questione di maturità. Non facciamo il gioco di chi fa insulsa propaganda, dal retrogusto marcatamente razzista.

    • Mario Fabrizio Guerci 1 maggio 2018, 11:16

      Per me,la verità è questa!

    • antonio lampitella 1 maggio 2018, 11:54

      Condivido a pieno il ragionamento
      La juve e’ una banda di ladri,gli arbitri sono venduti ma il Napoli non e’ ( ancora) una squadra feroce abbastanza da vincere lo scudetto ( in Italia)

  15. Raffaela Embrione 30 aprile 2018, 17:34

    Senza essere preventivamente contro la società ma una domanda me la porrei: é proprio un affare, nel breve periodo, per la proprietà vincere uno scudetto?
    Considerando la gestione del proprietario del Napoli, improntata al qui ed ora e non alla prospettiva, direi che forse é meglio stare ai vertici senza il fastidio di vincere e costruire per rivincere.
    Ancora: per gli obiettivi personali della proprietà attuale é conveniente sparare a zero sulla Juve? Mi pare che il proprietario del Napoli sia stato beneficiato di uno strapuntino europeo dall’Agnelli Junior.
    Senza essere complottisti mi pare che gli elementi per farsi un’idea ci siano tutti…

    • Raffaele Sannino 30 aprile 2018, 21:47

      ….altro che complottisti,siamo alla dietrologia pura,ed è pure stantia.Secondo questa tesi cervellotica,Aurelio ha imposto ai calciatori di perdere a Firenze per non vincere il campionato.Da ridere,se non ci fosse da piangere.

    • Mamma mia che cosa hai scritto… preparati ad essere lapidata! LOL

    • Si, e’ un affare. Prendi premi, hai visibilita’, gli sponsor pagano di piu’, i tifosi comprano magliette, aumenti il numero di sostenitori, la CL paga di piu’… Il valore della societa’ aumenta. Il Real Madrid vale piu’ del Napoli anche perche’ vince di piu’.
      L’obbligo di costruire per rivincere non esiste. Se ADL regge le pressioni oggi (secondo voi non costruisce per vincere) tanto piu’ le reggerebbe da vincitore.
      Che non convenga sparare sulle Juve posso capirlo

    • Meno male che non volevi essere complottista. Ovviamente per attuare questo piano diabolico c’è bisogno della complicità del mister e dei giocatori perché in campo ci vanno loro.

    • antonio lampitella 1 maggio 2018, 12:13

      Noi tifosi cerchiamo di spiegare i comportamenti di ADL ipotizzando ora un motivo ora un altro.Ma non e’ difficile capire: il presidente e’ il tipo di “un solo uomo al comando” e potrebbe anche andar bene, ma ha le qualita’ per farlo? Io credo di no ed al netto di tutte le sue virtu’ non e’ abbastanza per vincere ( in italia ma anche in europa, dove non rubano).Ci piace cosi’ tanto ? E allora non recriminiamo.

  16. White Shark is still here 30 aprile 2018, 17:26

    La voce grossa andava fatta al termine della gara di Milano per mettere pressione sulla componente arbitrale capeggiata da Mazzoleni (per inciso bisognava, a mio avviso, impedire quella direzione) e in qualche misura far percepire alla squadra la presenza della proprietà, palesatasi in tempi, modi e luoghi sbagliati (post Bernabeu per intendersi) in passato. Ora non serve a nulla che ci sia un intervento se non per arruffianarsi la parte più viscerale del tifo. Le cose vanno anticipate e non rincorse. La rincorsa va bene per giustificare l’ingiustificabile come sta facendo la macchina bellica juventina.
    Io ad ADL ho sempre riconosciuto il merito (ovviamente e legittimamente per tornaconto personale) di aver risollevato e aver portato la società a questi livelli, ma tocca che anche lui faccia quel passo in più per emancipare la società stessa.
    Forza Napoli sempre, dovunque e comunque.

  17. Sarei d’accordo su un intervento da parte della società, ma se avessimo una persona capace di intendere e volere. Siccome ADL, tutte le volte che parla, fa solo danni, meglio che taccia…
    Ps. Non c’entra niente con questo articolo, ma su più siti (anche se di stampo locale e sulla cui credibilità c’è molto da dire), leggo che ci sono contatti per un ritorno del panzone spagnolo…. Dio ce ne scansi e liberi… penso sia il secondo allenatore più scarso del mondo (dopo allegri)… non sia mai… mi ricordo ancora di Empoli, Palermo, Udinese, Lazio…. ripeto non sia mai… ha lasciato solo macerie…. con gli stessi giocatori Sarri ha dato spettacolo ed è andato in champion per 3 anni consecutivi battendo record su record… ripeto…. NON SIA MAIIIIIIIIIII

    • per carità!!! peccato che sia stato il terzo allenatore piu vincente nella storia del Napoli…….. (e non sono mai stato un suo estimatore). hai voglia a battere record e uscire ai gironi di Champions!

      • giancarlo percuoco 1 maggio 2018, 10:33

        ma farebbe pure una figuraccia se accettasse.

        • assolutamente d’accordo. e poi personalmente non credo molto ai ritorni di fiamma.

      • Pacojonathan 1 maggio 2018, 11:20

        Semplicemente un allenatore ridicolo… un imbroglione che ha preso in giro tifosi e giornalisti… vincente per la coppa Italia e una supercoppa vinta perché Chiellini è uno scarpone? Certo, qui si vede la mano dell’allenatore… se la bravura di un allenatore si misurare solo dalle vittorie ( e le mancate qualificazioni alle champion?), allora allegri sarebbe il miglior allenatore del mondo…. quando tutti sappiamo che è il peggiore… suddai!!!

        • Jacopomartino 1 maggio 2018, 17:31

          Allegri il peggiore dei peggiori aggiungerei, giusto?

        • eh vabbè ma allora che vogliamo fare!?!
          adl non va bene, Sarri è monotono, benitez è un incompetente, gli altri rubano, non abbiamo i fuoriclasse….
          ragazzi, io capisco le delusioni degli ultimi giorni ma qualcosa in cascina negli ultimi 30 anni li hanno portati un presidente che non sta bene a nessuno, un allenatore incompetente e non dimentichiamoci del piagnone Mazzarri. SUDDAI!!!

    • Mai il panzone spagnolo. Ha lasciato solo macerie. Con lui e Mazzarri, non mi rifarei più l’abbonamento finchè non se ne andrebbero. Questi so pari ai Agostinelli e ai Donadoni, che livello.

  18. Raffaele Sannino 30 aprile 2018, 16:45

    Dopo Madrid lo avete massacrato,adesso sta zitto e non vi sta bene uguale.Ma poi ,protestare per cosa?Queste porcherie sono una costante nel calcio italiano,solo i cantori dell’epopea dei sette scudetti non ricordano che ,puntualmente ogni anno,nei momenti critici arrivano gli aiuti decisivi della classe arbitrale.Cominciando dal capo stipite,il gol non concesso al milan con il pallone dentro di mezzo metro .

    • Beh dopo Madrid lui attaccò squadra e allenatore, e non fu una cosa molto carina. Il caso di sabato è un po’ diverso. È stato fatto un dolo enorme.

  19. Che noia con questo silenzio di De Laurentiis. È come dire a quello che paga il pizzo perché non arresta i mafiosi. Non avete capito che il calcio italiano è finito? O si ribellano le altre grandi o il Napoli ci fa solo la figura del piagnone.

    • qualcuno dovrà cominciare a dire-fare qualcosa. altrimenti è collusione.

      • Il Napoli le dice da dieci anni. O vi siete dimenticati? Purtroppo si ha la memoria corta e si analizza superficialmente il momento. Il Napoli con Tavecchio ha provato ad andare contro la Juve, è andata malissimo e abbiamo dovuto eleggere Agnelli all’ECA.

  20. Luciana Calienno 30 aprile 2018, 16:01

    Come si dice dalle loro parti ,non gliene può fregare di meno.Stanno festeggiando.L’incubo scudetto si è allontanato.66 milioni di utile,300 di fatturato,40 minimo di introiti champions e libertà di vendere Koulibaly Jorginho ecc.e far partire Sarri che rompeva chiedendo rinforzi.
    P.S. Veramente sull ‘argomento Sarri ha detto una cosa che mi sembra molto intelligente e non vittimista. “Prima o poi tutto finisce.Se vince sempre la stessa squadra, la passione dei tifosi diminuisce,il sistema si impoverisce e si impoveriscono anche i più ricchi.”

    • Raffaele Sannino 1 maggio 2018, 11:18

      Il chiodo fisso degli utili (fasulli) e del fatturato (non strutturale),non lo lasci mai.Ma invece di usarlo(notte tempo) per rigare la bella macchina del tuo vicino,perchè non pensi ad acquistarne una anche tu?

  21. Il silenzio della società è frutto dell’organizzazione societaria che è lacunosa e adatta per una pizzeria, non per una società calcistica con ambizioni europee e che ha dato i risultati sportivi del Napoli negli ultimi anni. Io ho già scritto diversi commenti a riguardo. La forza di una società si misura dalla sua organizzazione e questa, in maniera diretta, influenza in parte significativa la forza mentale della squadra. Chiamatelo, se volete, il paradosso della scrivania usata per la tribuna stampa di Castel Volturno: quale squadra di calcio di serie A ha una location tanto brutta quanto la nostra? A questo fanno il paio tantissimi altri esempi: dal centro sportivo al rifiuto dell’olandese dell’Aiax a gennaio che, se andiamo a vedere, non era lontano dalle indiscrezioni legate alla cattiva impressione della struttura societaria.

    Per il caso Orsato: chi avrebbe dovuto parlare? Nessuno ha diritto di parola oltre all’allenatore e al presidente. Qui non si tratta di papponismo e di soldi ma di capacità imprenditoriale che, nel caso di ADL, si ferma alla quadratura dei conti (già è molto).

    Il futuro è assai incerto. Speriamo bene.

    • Come mai quelli che “hanno l’organizzazione” sono 15-20 punti indietro?

      • Smettiamola di guardare alle mancanze degli altri. Prendiamo gli esempi migliori. Chi ci sta avanti in Italia e in Europa ha organizzazione da vendere. Non è un caso.

    • Raffaele Sannino 1 maggio 2018, 11:11

      Bella questa!! La sscn ha solo i conti in ordine (ed è già molto,dici tu) e questa squadra da dove arriva?Opera dello spirito santo?

  22. E di che vi meravigliate? È parte integrante di questo circo e sa che – anche senza vincere- i suoi milioncini li intasca lo stesso…

  23. Gianni Cerasuolo 30 aprile 2018, 15:49

    Condivido anche le virgole e i punti e virgola. Potrei dire: ve lo avevo detto già dopo quel Genoa-Napoli in cui Sarri si rifiutò di commentare l’arbitraggio (come ricordate altrove). E come avevo ripetuto in altre occasioni. Ma tant’è. Questo non significa dare addosso ad Aurelio De Laurentiis, rinfacciargli le campagne acquisti e gridargli volgarmente: cacce ‘e sold’. Ma una qualsiasi azienda moderna non funziona in questo modo. Questo io rimprovero alla società. Il Napoli di Sarri, il gioco di Sarri, con tutti gli errori e le caparbietà del toscanaccio, è molto più avanti della Società Calcio Napoli. E non basterà qualche battuta del presidente a qualche radio o a qualche tv, o, cosa più rara, a qualche giornale per fare chiarezza e rimediare agli assordanti silenzi. Intanto domenica, solo applausi, please.

  24. Vincenzo Barretta 30 aprile 2018, 15:37

    Io sono molto d’accordo. L’unica cosa che ha saputo dire dopo Real Juventus che ha ragione Agnelli. Io mi sto fortemente ricredendo su questo personaggio. Vorrei sbagliarmi. Ma dove siete? Perché non parlate? Perché giuntoli non parla mai? Perché l’unico che abbiamo il piacere di sentire è sarri dopo le partite? Forse forse un poco provinciali lo siamo, Per non dire molto. Lo ringrazio adl, ma mi sta cadendo…

  25. Ma scusate, ma cosa deve dire ADL? Vinci lo scontro diretto a Torino, in una partita a 0 polemiche, dimostrando una forza e una volontà incredibili e poi vai a Firenze e ti sciogli che nemmeno un ghiacciolo preso alle 3 del pomeriggio in spiaggia ad agosto. Ma per favore, il Napoli, dopo Torino, aveva solo 4 risultati a disposizione, poi, alla fine, se arrivi a un punto, analizzi gli errori arbitrali e recrimini. Ma non puoi presentarti a Firenze in quelle condizioni, sembravamo una squadra amatoriale. Sia chiaro, potrò solo applaudire questa squadra per l’annata che ci ha regalato però, visto che parliamo sempre di crescita, bisognerà capire che maturità e forza la dimostri proprio in questi momenti. Ieri erano completamente scollegati, non ha senso.

  26. è verissimo ciò che scrivi, ma sappiamo che ADL si è venduto ad Agnelli per un posticino nel calcio europeo per se stesso. avessimo avuto un presidente serio, uno alla Moratti, êv’a vere’.

  27. Ecco… piú che la rdicola NON campagna acquisti della scorsa estate e di gennaio, é l’atteggiamento della societá in queste occasioni che mi lascia perplesso.
    Veramente vien da pensare che, per DeLa, primo o quarto posto pari sono perché dal punto di vista aziendale producono gli stessi introiti prospettici. Se é cosí, perché inimicarsi il sistema rimarcando qualcosa che é comunque sotto gli occhi di tutti?

    Eppure sono convinto che non sia cosí, son convinto che il Presidente voglia vincere esattamente come noi tifosi, forse di piú. E allora, caro Presidente, ci sono momenti in cui bisogna lanciare alle ortiche la prudenza e farsi sentire nelle sedi opportune, ma anche sui giornali, su Sky, su Mediaset… se nessuno lo fa, questi continueranno semplicemente a fare quello che hanno sempre fatto: pilotare il campionato.

    • Parlare di favoritismi arbitrali ci attirerebbe soltanto critiche, sberleffi e giudizi moralistici, perché senza la stampa a favore non si va da nessuna parte. E comunque lo scudetto non si può vincere. Oggi come oggi non basterebbe Maradona, men che meno strutture, organigrammi, comunicazione, scouting e settore giovanile.
      Sarà meglio per tutti tornare ai livelli di qualche anno fa quando alternavamo qualificazioni CL ed EL: non dovremo più sopportare delusioni così cocenti e, sperabilmente, l’italia ci odierà un po’ di meno come popolo e come tifoseria.

  28. Giuseppe Alberico 30 aprile 2018, 14:58

    aspetta il calciopoli bis

    • L’unico Campionato di livello al mondo, che una squadra vince 7 scudetti consecutivi. Si indaghi!

      • Jacopomartino 1 maggio 2018, 17:43

        Davvero, non è assolutamente possibile che una squadra possa vincere il campionato per così tanti anni consecutivi con le proprie forze, bisogna indagare! Non è possibile!

        • Ma che indagare, RADIARE è la parola giusta, juventino. Arbitri, scansamenti, interessi vari e pure capate in bocca tutti in carrozza basta che vince la Rube. Siatene orgogliosi juventini.

          • Jacopomartino 1 maggio 2018, 21:01

            Scusa credo tu abbia frainteso! Sono napolista anche io! Non napoletano, in quanto non vengo da Napoli. Mi spiace ci sia questo astio tra noi tifosi, che vedo spesso presente

          • Non era troppo chiaro il tuo commento,pensavo fosse ironico.Allora sei napolista? ci fa piacere niente astio tra noi tifosi quello appartiere ad altri.

          • Jacopomartino 2 maggio 2018, 11:29

            Niente astio fra di noi!!!! Ti rendi conto che mi hai attaccato scusa? Non è ammissibile! Questa è la tifoseria, appena qualcuno la pensa diversamente scatta la caccia allo juventino! E per precisare, si ero ironico in precedenza

    • White Shark is still here 1 maggio 2018, 13:29

      Che brutta cosa sarebbe. Vedersi assegnato un campionato postumo. Avrebbero privato un popolo di tifosi tra i più passionali al mondo della gioia massima. Non lo vorrei mai vincere così. Mi farebbe molto più piacere l’ennesimo marchio di infamia su quelli la, con titolo non assegnato e radiazione perpetua del Juventus FC.

  29. michele o pazzo 30 aprile 2018, 14:56

    D’accordissimo. Vedremo se nelle prossime ore il mutismo sarà rotto.
    Quello dell’inter si è rotto oggi dopo le sollecitazioni degli opinion-maker interisti, da mentana in giù. Chissà se le sollecitazioni dei nostri opinion-maker (gallo e de Magistris) ottengano gli stessi (tardivi) effetti.
    Intanto ieri ho visto qualche minuto della domenica sportiva e ho fatto in tempo a sentire sconcert(ant)i sostenere che orsato è scarso, ma non ha condizionato la partita;
    nela sostenere che l’errore più grave è stato quello di non fischiare il fallo di skriniar su higuain, mentre i falli di pianjc non erano da rosso, al massimo da giallo (dimenticando che era già ammonito);
    Il conduttore cucchi zelantissimo nel ricordare che il protocollo var è stato utilizzato in modo impeccabile e che bisogna rispettare le decisioni arbitrali, in uno stato di eccitazione che gli mancava solo la maglia di dybala;
    L’unico equilibrato che ha detto che pianjc andava espulso è stato Tardelli, per dire.
    Tutto ciò per ricordare come va il mondo della comunicazione sportiva italiana, noi intanto prendiamo mazzate e stiamo zitti.

  30. Dissento completamente. Il punto è che il Napoli invece di vincere a Firenze ha perso. Senza appelli (Mazzoleni non ha sbagliato praticamente nulla di importante). Punto. Koulibaly, dopo una prestazione monstre a Torino contro gli strisciati, ha fatto una cappella tipo quelle del Mapei Stadium. La cosa triste è che Albiol, invece di correre per aiutare il compagno (sottolineo che Simeone era solo quindi non poteva fare altro che andare verso la porta), si è fatto i cazzi suoi lasciando KK da solo e quindi, alla luce del VAR, espulsione sacrosanta per fallo da ultimo uomo.
    Se poi vogliamo dire che KK, come gli altri, era deconcentrato per il risultato della Juve liberissimi di farlo ma giriamo il coltello nella piaga, la colpa è dell’allenatore/del mister (nell’ordine che preferite).
    (Fortunatamente) non è ADL a scendere in campo ma i giocatori che si decide di acquistare/gestire/rinnovare…a me preoccupa molto il fatto che, a parte Zielinski, Milik e qualche spicciolo per Tonelli (ieri super penoso) e Chiriches, per Sarri in panca abbiamo il nulla cosmico….quindi delle due: o Giuntoli non è capace di fare il suo lavoro oppure Sarri non è capace di fare per 16/18 giocatori quello che riesce a farlo per 11….eppure Giaccherini l’ha voluto il Chievo, Diawara e Rog hanno richieste (e non dal Benevento o dal Crotone, intendiamoci)…quindi chi è che sbaglia??? Riflettiamo gente, riflettiamo prima di dare la croce addosso alla società….

    • sono stradaccordo specialmente sull’ultima parte del tuo commento.
      e aggiungo (come ho detto altrove) che sto pian piano maturando l’idea che l’allenatore del nostro Napoli, sia l’elemento che è CRESCIUTO MENO nel corso di questi anni. Sì perché credo che anche gli allenatori possano e debbano crescere nei loro percorsi professionali. proprio come accade ai calciatori.
      Sarri purtroppo (ed è un allenatore che a me piace) ha dimostrato che ciò non e accaduto. poi… può anche darsi che mi sbaglio.

      • antonio lampitella 1 maggio 2018, 12:02

        Ragionamento privo totalmente di fondamento tecnico.Il napoli non ha fuoriclasse ma gioca e vince anche contro i fuoriclasse.Di chi e’ il merito? ADL? Giuntoli?Guardate quello che fanno Allegri e Spalletti con le loro squadre ( piene di fuoriclasse) e rispondetevi da soli.

        • sì, però sempre dal mio umilissimo parere privo di fondamento tecnico, faccio notare che i fuoriclasse vanno anche agevolati nella crescita: Sarri ha avuto tante occasioni di coinvolgere maggiormente nei meccanismi di squadra, ragazzi come Rog, Diawara, Maksimovic e Mario Rui (prima del crack Goulham). e parlo di partite contro squadre più “abbordabili” specialmente nel girone di andata, in modo da averli più pronti in momenti di difficoltà. Non lo ha fatto e onestamente mi rifiuto di pensare che siano tutti delle mezze scartine. Questo fa notare la scarsa propensione ad una crescita anche in un allenatore. e dico ciò sempre considerando Sarri UN ALLENATORE DI LIVELLO ma che in tre anni non ha vinto nulla. NULLA. cosa che hanno fatto i suoi predecessori. e non tiriamo fuori i cavani, lavezzi e Higuain

          • Mario Fabrizio Guerci 2 maggio 2018, 10:21

            La storia è tutta qui.Inoltre,tutte queste vittorie contro i fuoriclasse, io onestamente non le ricordo,altrimenti saremmo primi…
            (La partita a Torino è un discorso a parte…)

      • Applausi e…tranquillo, non ti sbagli…

    • assolutamente in disaccordo.

    • Mario Fabrizio Guerci 1 maggio 2018, 11:26

      No,per il recente mercato,la società HA le sue responsabilità.
      Per il resto, standing ovation!!

    • White Shark is still here 1 maggio 2018, 13:14

      Una sola cosa vorrei che mi dicessi. Il nome di un calciatore di quelli non “valorizzati” da Sarri che, cambiata casacca, ha dimostrato di essere, non dico un fenomeno, ma almeno uno di cui rammaricarsi.

      • Buongiorno se mi chiedi questo vuol dire che Sarri ha implicitamente ragione e che i vari Regini, Grassi, Giaccherini e Maksimovic (per citare alcuni di quelli che hanno cambiato casacca) sono a tutti gli effetti dei giocatori “scarsi”…sinceramente mi è capitato di vedere qualche partita di Grassi nella Spal (con tutti i paragoni del caso) e non mi è sembrato cosi scadente…e poi Maksimovic non l’ha forse voluto lui??? E il fantomatico problema di passare dalla difesa a 4 da quella a 3 non lo sapeva (dopo anni che giocava con Ventura cosi ???
        Intendiamoci, quando si vince e quando si perde le colpe sono di tutti ma non credo sia giusto credere che Sarri sia infallibile…per carità, nessuno di cui rammaricarsi (a parte Higuain che avrebbe fatto comodo in tutta onestà) ma certamente qualcuno che sarebbe stato utile

  31. daniele musella 30 aprile 2018, 14:47

    Secondo me il Napoli la partita di Ieri l’ha giocata male ed ha meritato di perderla. La stagione del Napoli è stata stupenda e penso che quello di Sarri sia il più bel Napoli di sempre. Il problema è che la Juve non gioca secondo le regole e allora diventa una lotta impari, peggio che contro i mulini a vento.
    La società dovrebbe farsi sentire e dovrebbe trovare una protesta esemplare come NON ISCRIVERSI AL PROSSIMO CAMPIONATO DI SERIE A, capisco tutte le difficoltà, il giro di soldi, le tv… Capisco tutto, ma è frustrante dover giocare contro chi ha già vinto per forza.
    Se il Napoli non si iscrivesse ed altre società facessero altrettanto, forse la cosa non passerebbe inosservata, forse si smuoverebbe qualcosa.
    Forza Napoli sempre.

    • Più che non iscriversi le altre grandi dovrebbero paventare una scissione. Ma io sospetto che a molti, soprattutto le medio-piccole, stia comodo questo sistema per una serie di ragioni.

      • Ah beh, una parte delle.medio-piccole ci sguazza a piene mani nel sistema!

      • White Shark is still here 1 maggio 2018, 13:18

        Scopri l’acqua calda. Basta vedere i blocchi che si formano per le votazioni in Lega calcio.

        • Beh è meglio ribadirlo, poi i cinesi da stranieri non capiscono la politica italiana, spero lo facciano in fretta. La Roma pensa a costruire i palazzi e la Lazio ha fallito l’assalto al sistema con Tavecchio. La Fiorentina i Della Valle i fiorentini ci odiano più che la Juve.

Comments are closed.