La Gazzetta: «La Juve ha fallito un match point e avrà Champions e Coppa Italia»

Il quotidiano rosa nei commenti scrive di tentativo di fuga fallito e di campanello d’allarme anche per il calendario fitto che attende i bianconeri

La Gazzetta: «La Juve ha fallito un match point e avrà Champions e Coppa Italia»

Fallito il tentativo di fuga

La Gazzetta abbandona il “Chi li prende più?”, prende atto della realtà e dedica al pareggio della Juventus sul campo della Spal anche il primo dei commenti a firma Luca Calamai.

Comincia con una citazione politica: «“Il potere logora chi non ce l’ha” garantiva Giulio Andreotti. Nel testa a testa scudetto tra Juve e Napoli succede il contrario. Chi va al comando perde lucidità. E punti preziosi».

E prosegue: «Il tentativo di fuga muore sul nascere e la lotta al vertice si può riaprire totalmente. Rispetto ad altre partite più o meno simili stavolta alla Juve è mancato il colpo fuori dal coro. L’invenzione di una delle sue stelle. Un paio di nomi a caso: Higuain e Dybala. Niente di drammatico, per carità. Un passaggio a vuoto può capitare anche a una formazione solida e cinica come quella bianconera che, ricordiamolo, non ha avuto un attimo di respiro nelle ultime settimane».

Conclude così il passaggio sulla Juve: «La sensazione, però, è che la Juve abbia bruciato un potenziale match-ball. C’è anche un altro piccolo campanello d’allarme. Riuscirà la Juve a dividersi in questo finale di stagione tra scudetto, Champions e finale di Coppa Italia senza avere troppi cali di tensione? La rosa è naturalmente ricca ma, soprattutto in mezzo al campo, i numeri sono precisi».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Verso la fine dell’articolo, il giornalista dice una cosa interessante: che la Juve deve giocare ancora in casa dell’ Inter e della Roma. La corsa scudetto passa anche dall’impegno di queste due squadre nello scontro diretto. C’è da sperare che la corsa Champions sia ancora viva a fine campionato, quando ci saranno queste partite, e perciò che la Lazio non molli prima.

  2. se la juve avesse segnato al 95° a quest’ora starebbero parlando di un’altra partita ben gestita..delle magnifiche intuizioni di allegri..di bacheche e trofei vinti nonostante il non gioco..ma di cosa meravigliarsi?

  3. Ma non avevano rosa profonda abitudine alla vittoria e la voglia di giocare ogni tre giorni perché altrimenti dovrebbero allenarsi tutta settimana e per i grandi campioni risulta essere noioso?
    Il punto è che pure con la viola e la Lazio avrebbero meritato meno di quanto raccolto
    Per non parlare di Chievo e di Cagliari
    La memoria vi sta abbandonando

  4. Un tantino il sig Calamai si contraddice.
    Dice che questa Juve è logora e spiega così il pareggio di ieri
    Poi dice che la partita è stata come quelle che l’hanno preceduta:
    In effetti anche con Juve viola Cagliari e Lazio pochissimi tiri in porta e un gran culo che oggi è mancato
    Si passa alla cassa!

Comments are closed.