Manchester City, buone notizie per Gabriel Jesus e De Bruyne (ma Guardiola perde Silva)

Turbolenze in casa Manchester City: lesione al legamento (ma non c’è necessità di operazione) per Jesus, solo paura per KDB. Silva, invece, è fuori «a tempo indeterminato» per motivi personali.

Manchester City, buone notizie per Gabriel Jesus e De Bruyne (ma Guardiola perde Silva)

La situazione degli infortunati

Il pareggio contro il Crystal Palace ha tolto a Guardiola la possibilità di superare il suo stesso primato europeo, quello delle vittorie consecutive in campionato. Per il momento, Pep non può più superare Pep. Dalla trasferta a Selhurts Park, però, ecco in arrivo altre grane per il manager catalano e per il suo Manchester City. La più grave è quella dell’infortunio di Gabriel Jesus, parso immediatamente grave. Le notizie di oggi, però, sono incoraggianti rispetto alle premesse. Il giovanissimo attaccante brasiliano ha accusato una lesione al legamento collaterale mediale del ginocchio. Gabriel ha scritto su Instagram: «Grazie a Dio non è così grave come si pensava e non dovrò sottopormi ad alcun intervento chirurgico». In ogni caso, stop di un mese per lui.

Ancora migliori le notizie sul fronte KDB, leggi Kevin De Bruyne. Il centrocampista belga è uscito dal campo durante il recupero del secondo tempo, dopo un intervento duro di Puncheon. Anche per lui uno stop meno lungo del previsto, le sue condizioni saranno valutate dopo la sfida di oggi contro il Watford – che, ovviamente, il belga non giocherà. Guardiola, nel post del match contro il Palace, ha invitato gli arbitri inglesi a «tutelare i calciatori di maggior talento».

Se l’infermeria porta a notizie quantomeno meno brutte rispetto alle previsioni, ecco un altro forfait inatteso. David Silva si è infatti «allontanato a tempo indeterminato dal Manchester City». Sono le parole di Guardiola, che spiega come il fortissimo centrocampista spagnolo sia stato autorizzato a lasciare il club per gravi motivi personali – non meglio specificati. Il manager catalano ha spiegato che «la vita personale viene prima di tutto, quindi David rientrerà solo quando si sentirà pronto».

ilnapolista © riproduzione riservata