Caldara è uno scherzo di carnevale, io a Gasperini l’aggiu sempre schifato

Napoli-Atalanta, la cronaca del tifoso: Gasperini è la nuova bestia nera, Pavole’ ma tu si sicuro che di mestiere facevi l’attaccante?

Caldara è uno scherzo di carnevale, io a Gasperini l’aggiu sempre schifato

Napoli-Atalanta, prepartita

Dopo le opportune dichiarazioni del dopo Madrid e nei giorni in cui a Roma si decide di costruire un nuovo stadio, effettivamente sentivamo la mancanza delle polemiche sul San Paolo. Giusto così, per cementare l’ambiente contro le ostilità. Non sono un espertone di ‘sti fatti ma personalmente, a me, pare normale che i lavori li faccia il proprietario. La verità: mi pare veramente una polemica inutile. Soprattutto in questo momento cruciale della stagione dove ci giochiamo tutto. E soprattutto prima della partita di oggi. Guagliù, stammoce accorte, tra quelli che teniamo alle spalle in classifica questi sono gli unici che ci hanno battuto. All’andata salvammo la panchina di quel simpaticone di Gasperini che stava per essere esonerato. Vediamo di prenderci una buona rivincita e di non fare regali a nessuno.

Primo tempo

Minuto 0’ –         Oh no! Rizzoli arbitro di porta no! Mi porta indietro alla prima di campionato e ancora mi fa venire i brividi alla schiena.

Minuto 3’ –         Kessie e stiamo già a due. Arbitro secondo me un giallo potevi pure iniziare a cacciarlo eh.

Minuto 5’ –         Iniziamo pure noi ‘o vi’. Raul ma ti pare modo di regalare il pallone. Meno male che di la, stasera, nun ce sta Casemiro.

Minuto 6’ –         La pioggia è stata! Lore’ quella è stata la pioggia. Altrimenti il giro lo pigliava di nuovo giusto e entrava quella palla la. E invece la pioggia l’ha fatta sciuliare sulla traversa.

Minuto 11’ –       Ma come fa questo a dire grande equilibrio? Stiamo giocando a una porta che manco quando giocavamo in cortile a porta americana e questo dice equilibrio. Mah.

Minuto 16’ –                       Mammama’ Lorenzo che stop che hai fatto! Peccato che poi te la sei fatta pigliare come a un fesso.

Minuto 20’ –       E questa pure è una botta in faccia e che miseria. E non ammoniamo eh, mi raccomando.

Minuto 23’ –       Ummadonna questo ha fatto l’intervento che non è riuscito a Kalidou contro il Chievo. Cazzarola se si è stroppiato però. Ah meno male s’è alzato. Tutto ok.

Minuto 25’ –       Quest’anno le leggerezze difensive sono più sicure delle promozioni imperdibili di poltrone e sofà. Pure quando pensi che so finite sono sempre li pronte a ricominciare da capo.

Minuto 28’ –       Ecco qua. Detto fatto. Rimpallo sporco e ci siamo fatti fare un’altra volta. Ma com’è possibile?  Io nun me faccio capace. Ma porca di una stramaledettissima porca. Abbiamo fatto segnare Caldara, ma ti rendi conto?

Minuto 33’ –       Io non lo so se è la pioggia, se è la presunzione, se è la sfiga o che cos’è ma non ingarriamo più un passaggio e che miseria.

Minuto 35’ –       Che botta di Pietruzzo! Dai ragazzi ripigliamo ‘sta partita che non ci voglio manco pensare che possa andare così.

Minuto 37’ –       Guagliu’ ma vuje overo facite? ‘Natu ppoco e faciveve signa pure a Spinazzola! Ma che sta succedendo? Che fine avete fatto? Tornate per piacere che ci fate senti’ male.

Minuto 39’ –       Mertens non ci posso credere! Ma come hai fatto? Te l’eri portata così bene. Un rigore praticamente. Come hai fatto a metterla fuori? Io ancora non ci credo. Munaciello mio non ti riconosco più.  Torna in te, peppiacere.

Minuto 43’ –       Tu quoque Lorenzo, ma c’hai cumbinato? Ma che era? Un tiro? In passaggio? Un cross? Un tentativo di meta? ‘Na cagata?

Minuto 44’ –       Ovviamente, una volta che mettiamo una punizione all’incrocio, ecco pronto il portiere che fa lo scienziato al San Paolo.

Minuto 46’ –       Finito questo primo tempo di melma. Mister mo è ‘o momento di chiamare a Zdenek e chiedergli quali parole esattamente ha usato coi ragazzi la settimana scorsa. Vedete che dovete fare e raddrizzate ‘sta partita.

Secondo tempo

Minuto 47’ –       Maksimovic ha ereditato il mal d’Africa di Kalidou. Qua bisogna ringraziare la Madonna del Carmine stasera se non siamo già due a zero. Guagliu’ io penso che devi cominciare a far vedere un poco che vali i soldi che abbiamo speso. Io ti avviso: qua rischi di fare la fine di Inler.

Minuto 50’ –       La sensazione, stasera, è che noi corriamo, giochiamo, facciamo malatie ma non riusciamo a realizzare. Questi aspettano il momento loro e ci siringano bello e buono senza farci capire niente.

Minuto 55’ –       Millesettecentoquattordici calci d’angolo gli abbiamo fatto battere, porca di una miseria maledetta

Minuto 58’ –       Se vabbe’. Lore’ ‘sti tentativi da settecento metri mi fanno venire uno sconforto ce nun se po’ descrivere.

Minuto 61’ –        Vai Armadius. Pensaci tu. Diventa il nostro eroe.

Minuto 64’ –       Niente stasera non si riesce a ingarrare un tiro buono. Tengo come una sensazione di deja vu.

Minuto 67’ –       Sotto la doccia! Mandalo sotto la doccia! E adesso vai con l’uomo in più. Ribaltiamola. E andiamo a scardinare il muro che adesso faranno davanti alla porta.

Minuto 70’ –       Non è possibile. Ditemi che è uno scherzo di carnevale. Non ci posso credere che abbiamo pigliato gol così. Abbiamo fatto fare doppietta a Caldara. Deve per forza essere uno scherzo di carnevale. Con uno in più. Ve lo giuro: me facite passa’ ‘o genio.

Minuto 75’ –       José ma come hai fatto? Come hai fatto a sbagliare? Lo sai vero che se stava Caldara la non la sbagliava?

Minuto 78’ –       Azz pure Pavoletti. Ma a occhio stasera possiamo mettere pure undici punte ma non riusciamo a passare.

Minuto 81’ –       Bella la prima palla toccata da Pavoletti. Secondo me il mister ha buttato tutti dentro giusto per non pigliarsi cazziate dal presidente.

Minuto 83’ –       Che amarezza. La palla che balla nell’area piccola e nessuno che la vede per buttarla dentro.

Minuto 88’ –       Tutto il Napoli in avanti ma tanto andiamo a sbattere contro  il muro difensivo di Gasperini.

Minuto 90’ –       Pavole’ ma tu si sicuro che di mestiere facevi l’attaccante?

Minuto 94’ –

Niente da fare. Ecco a voi la nostra nuova bestia nera. Io a Gasperini l’aggiu sempre schifato. Diciamo che abbiamo voluto tranquillizzare il Real Madrid che pure aveva perso. A pensarci bene ‘sto modulo con quattro attaccanti non ha mai portato niente di buono. Non abbiamo mai segnato manco un gol con quattro attaccanti in campo. Secondo me porta sfiga. La stagione direi che termina qui. Speriamo di riuscire a conservare almeno il terzo posto. Però, visto che le prossime tre le facciamo con le altre tre che ci hanno battuto, se invece di fare le polemiche inutili ci concentriamo a lavorare e a provare a portare a casa i risultati, forse è meglio.

#forzanapolisempre

ilnapolista © riproduzione riservata