La curva interista dà della merdaccia a Icardi. Ma lo stadio è con lui

Striscione contro Icardi a San Siro. La maggioranza dei tifosi è con lui e lo applaude quando sbaglia un rigore.

La curva interista dà della merdaccia a Icardi. Ma lo stadio è con lui
Lo striscione della curva Nord dell'Inter contro Icardi

Merdaccia. La Curva Nord dell’Inter ricorre al Ragionier Ugo Fantozzi per insultare Mauro Icardi il capitano dei nerazzurri a dir poco non particolarmente amato dalla cosiddetta tifoseria organizzata. Tra ultras interisti e Icardi non è mai corso buon sangue. Poi c’è stata la pubblicazione dell’autobiografia di Maurito e, come potete leggere qui, la tensione è salita di nuovo. Al centro della recente controversia, una maglietta e un pantaloncino che Icardi assicura aver lanciato a un bambino in curva a Reggio Emilia e che un ultrà avrebbe strappato di mano al piccolo. Gli ultras, come da movimento politico che si rispetti, ieri hanno scritto un comunicato e oggi hanno esposto l’atteso striscione che ovviamente è tranquillamente entrato a San Siro. Recita così:

Usi un bambino per giustificarti e tirarci fango in faccia… Non sei un uomo… Non sei un capitano… Sei solo una vile merdaccia.

Come spesso accade, gli ultras non rappresentano gli interessi della stragrande maggioranza dei tifosi che è con Icardi e lo hanno dimostrato oggi quando Mauro ha sbagliato un rigore contro il Cagliari e San Siro lo ha applaudito per fargli capire la sua vicinanza.

 

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Per me la colpa non é (solo) di Icardi, ma della società.
    Mi spiego.
    Una società che afferma(tramite Ausilio) che non sapeva del libro di un tesserato si dimostra solo incapace.
    Su questo sono sempre stato al 100% d’accordo con la società napoletana: TUTTE le dichiarazioni devono essere prima avallate dalla società per non creare scossoni.
    Soprattutto nel caso di società non tanto simpatiche alla stampa (inter Napoli e Roma sono tra queste).

    Per me gli ultras non hanno affatto torto.
    Dopo un estate in cui Icardi ha perculato tutti i tifosi per avere più soldi,nonostante fosse capitano, e dopo un mese se ne esce con dichiarazioni forti nel libro contro i tifosi secondo voi che poteva succedere?
    I tifosi dovevano starsi zitti e applaudirlo pure?

    I tifosi dai giocatori vogliono prima di tutto RISPETTO per la cosa che amano di più: la maglia.

    Ripeto per me colpa della società e in piccola parte(in questo caso) di Icardi.
    100% dalla parte dei tifosi.

    Alla fine chi ci guadagna?
    -Wanda Nara e Icardi che guadagneranno di più dal libro
    -le altre squadre
    -giornalisti che ci marceranno per bene almeno per 3 giorni o addirittura fino a Domenica se non dovessero vincere in Europa

    Chi ci perde?
    -inter
    -tifosi
    -calcio italiano

  2. D’accordo con il fatto che gli ultras non dovrebbero influenzare le scelte di squadre e societa’,pero’ ricordiamoci anche chi e’ Icardi (e la sua consorte/manager).
    Icardi e’ un ottimo attaccante,ma e’ anche un uomo senza valori.Le grandi societa’ difendono il giocatore a cui un compagno sottrae la donna,anche per il bene dell’intero spogliatoio.
    Gullit fu venduto dal Milan quando sedusse la moglie di Baresi,lo stesso fece la Roma con Zebina’ quando questi fu trovato di notte in macchina sul raccordo anulare con la moglie di Candela’.
    Icardi non solo ha fatto quello che ha fatto,se non che continua a sbeffeggiare Maxi Lopez sui social e nelle interviste,invece di vergognarsi.
    Quando parla di Icardi,perfino Dio (Diego Armando) dice qualcosa di sensato.
    Gia’ da questa storia (ce ne sarebbero molte altre),si vede il valore dell’uomo/Icardi….personalmente sono contento che non sia venuto a Napoli,e comunque non valeva 60 milioni.

Comments are closed.