Moratti fa rintracciare Filippo e lo porta alla Pinetina

Filippo, il bambino di nove anni, che a San Siro prima della partita dell’Inter contro il Bologna ha esposto il cartello con la scritta ‘Potete vincere? Altrimenti a scuola mi prendono in giro’ è stato ricevuto al centro Angelo Moratti dove ha incontrato la squadra, ha assistito all’allenamento e ha avuto in dono la maglia di Javier Zanetti con l’autografo. “L’idea dello striscione – ha raccontato Filippo – è venuta in mente perché vedevo l’Inter perdere da qualche partita, mio papà mi ha proposto di andare a vedere Inter-Bologna e io gli ho detto che se perdevamo a scuola mi avrebbero preso in giro. Da lì è nata l’idea di scriverlo”. “Io – ha quindi aggiunto Filippo, 9 anni, che è stato accompagnato da tutta la sua famiglia – l’Inter l’ho sempre vista vincere e quindi ero sempre io che prendevo in giro gli altri miei compagni. Oggi però sono qui e sono felice: mi hanno regalato la maglia, con la dedica e l’autografo di capitan Zanetti e ho anche stretto la mano a mister Ranieri. E’ stato divertente vedere da bordo campo la squadra allenarsi”. E a chi gli chiede di fare un augurio alla sua squadra del cuore, Filippo risponde con pochi dubbi: “Spero ritorni presto a vincere, anche perché io non cambio la mia squadra. Piuttosto cambio la scuola…. “, risposta indiretta ai tifosi juventini che ieri avevano esposto il cartello ‘Filippo, o cambi squadra o cambi scuola’.

ilnapolista © riproduzione riservata