Dagli industriali via libera all’idea di de Laurentiis

Via libera dagli imprenditori partenopei all’idea, lanciata sulle colonne del Denaro, di Aurelio de Laurentiis, presidente del Calcio Napoli, di individuare “cento capitani d’azienda che, organizzati insieme, siano pronti a mettersi in gioco per il rilancio della città”. “L’idea è buona – spiega il presidente di Confindustria Campania Giorgio Fiore – le aziende devono imparare a fare rete”. Per il presidente della Camera di Commercio di Napoli, Maurizio Maddaloni, “è una valida proposta, gli imprenditori sono pronti a investire”.
Andrea Bacharach
presidente Gruppo Giovani
Confindustria Napoli

Trovo interessante l’invito di de Laurentiis anche se la cifra indicata rappresenta un investimento molto consistente in questo periodo di crisi. Tuttavia se le cose si vogliono fare, si può trovare il modo di realizzare qualcosa di importante per la città anche con un impegno economico inferiore, ma dobbiamo acquisire la mentalità di preservare l’investimento.
Paolo Bellomia
vice presidente Dema

In Campania ci sono realtà imprenditoriali che hanno grande successo in tutto il mondo. Questo perché dietro ci sono imprenditori intelligenti e intraprendenti. Se l’idea lanciata da de Laurentiis riuscisse a mettere a sistema queste eccellenze allora ci sarebbe davvero una svolta. Per quanto riguarda i progetti, per un vero napoletano vedere il Centro Storico che ha caratteristiche uniche al mondo, vivere una situazione di totale abbandono ,è davvero doloroso. Quindi partirei dal cuore della città per incrementare il flusso turistico, ma non trascurerei le grandi potenzialità del settore aereonautica.
Antimo caputo
vice presidente Confindustria Napoli

Credo che non si possa chiedere agli imprenditori, in un momento come questo, di investire un milione di euro l’anno in progetti come quello della riqualificazione del Centro Storico che a mio avviso è di competenza delle istituzioni regionali. E’ auspicabile anche in questo caso, una sana collaborazione.
Giampiero de la Feld
comitato Mezzogiorno Confindustria

Credo che ci siano dei capitani coraggiosi disposti ad investire un milione di euro. L’importante è stabilire degli obiettivi molto concreti da raggiungere. Riqualificare il Centro Storico, per realizzare un set cinematografico naturale è un punto di partenza. Ma dobbiamo programmare interventi a 360 gradi.
giorgio fiore
presidente Confindustria Campania

L’idea di mettere in rete i privati e lavorare insieme su progetto comune per la rinascita della città, è buona. Il problema è il contesto in cui si opera. Manca una politica di sostegno all’investimento. Prendiamo come esempio il Centro Direzionale, realizzato con investimenti privati, ma oggi versa in uno stato di degrado perché le istituzioni non se ne sono fatte carico.
Paolo Graziano
vice presidente Confindustria Napoli

L’idea di mettere insieme cento imprenditori coraggiosi, che investano un milione di euro ciascuno per la città, è utile e condivisibile. Invito De Laurentiis imprenditore capace ed eccellente, a iscriversi a Confindustria Napoli e a discutere la proposta in una riunione degli industriali organizzata ad hoc, che potrà egli stesso presiedere.
Costanzo Iannotti Pecci
presidente Federterme

Una proposta nobile, che ci invita a superare l’individualismo che da sempre ci contraddistingue. Una volta reperite le risorse e individuati i progetti, per i quali c’è solo l’imbarazzo della scelta bisogna passare all’azione. A mio giudizio sono indispensabili il sostegno delle amministrazioni e della politica.
Luigi Iavarone
vice presidente Camera
di Commercio Napoli

Ho qualche dubbio sulla proposta. In particolare sui tempi e sugli interventi da realizzare. Già in passato infatti, ci sono stati grandi progetti per la città di Napoli, anche le risorse economiche erano piuttosto significative. Purtroppo non siamo passati dalle parole ai fatti e temo che si possa ripetere.
Giovanni Lettieri
presidente Confindustria Napoli

I capitani coraggiosi esistono e sono tutti gli imprenditori che ogni giorno portano avanti la loro attività sul territorio. Dobbiamo prenderci le nostre responsabilità e quest’idea mi sembra di buon auspicio. Il problema è la disponibilità del milione di euro.
maurizio maddaloni
presidente Camera
di commercio Napoli

E’ una valida proposta, gli imprenditori sono pronti ad investire sul territorio , ma si deve operare in condizioni trasparenti, tenendo bene presenti quelli che sono gli obiettivi da raggiungere e i tempi da rispettare. La riqualificazione del Centro Storico è un buon punto di partenza, ma punterei su una serie di interventi urbanistici, sulla messa in sicurezza del territorio e sul turismo.
Biagio Mataluni
presidente Orefici Mataluni

Ripongo grande fiducia in quest’iniziativa e in de Laurentiis come imprenditore. Spero che si possa portare avanti un progetto da realizzare tutti insieme per il benessere e la rivincita di Napoli.
Carlo Palmieri
consigliere sistema Moda
Confidustria Napoli

E’ difficile trovare imprenditori disposti ad investire un milione di euro in questa fase di congiuntura negativa. E ancor più complesso se si pensa che ormai manca la fiducia nei confronti di chi gestisce le risorse.
Massimiliano Santoli
presidente Giovani
Confindustria Caserta

La proposta è interessante, ma affinché trovi concreta applicazione deve essere condivisa con le amministrazioni. Gli imprenditori da soli non possono farcela. Le istituzioni devono contribuire e bisognerebbe preparare un tavolo tecnico in modo da condividere le iniziative da portare avanti.
Dario Scalella
presidente Consorzio Chain

E’ una gran bella idea. Sono un tifoso del Napoli, ma soprattutto della città. Partire dal Centro Storico è un ‘operazione d’immagine importante per Napoli, ma voglio sottolineare che non è solo con un milione di euro che si può fare qualcosa. Ancora più importante è lo spirito di squadra. Bisogna individuare nei progetti un filo conduttore che leghi gli interessi di tutti.
Paolo Scudieri
vice presidente Confidustria Napoli

De Laurentiis è il primo imprenditore coraggioso e la sua innovativa proposta potrebbe rappresentare una svolta per Napoli. Ben venga tutto quello che può valorizzare Napoli e il suo tessuto sociale e imprenditoriale. Ora bisogna trovare altri soggetti da coinvolgere tra chi fa industria nel Sud e compie ogni giorno un atto di coraggio, andando avanti in condizioni complesse.
gianluigi traettino
delegato Mezzogiorno
Giovani di Confindustria

E’ una proposta che manifesta la necessità di dare una svolta alla città e del ruolo fondamentale che giocano le risorse finanziarie, indispensabili per realizzare dei grandi progetti di sviluppo. Secondo me ci sono degli imprenditori coraggiosi pronti ad investire per il Centro Storico, ma bisogna porre alcune condizioni, come il rispetto dei tempi.
(da Il Denaro.it)

ilnapolista © riproduzione riservata