L’ex Dossena avverte
“Niente paura”

Una partita particolare per Andrea Dossena. Una partita da ex ma anche ricordi non proprio piacevoli, tanto da indurlo a cambiare aria. Il Liverpool ? “Li rispettiamo perché sono una potenza mondiale – ha detto l’esterno di Lodi. Per quanto mi riguarda, è una partita particolare anche se ho vissuto un momento difficile a Liverpool e ho deciso d’andar via. Ci tengo a fare bene, ho ritrovato la mia condizione. Non dobbiamo farci intimorire dal blasone del Liverpool, ripartiamo le nostre sicurezze. Loro non avranno Gerrard e Torres, io li conosco e mi fa piacere, ma la rosa è competitiva e possono arrivare in fondo alla competizione”. Napoli e Liverpool hanno in comune “la passione per questo sport. Si vive per il calcio. Ho imparato ad apprezzare i tifosi e la città e finalmente sto ripagando l’affetto e l’entusiasmo che ho ricevuto. Non vediamo l’ora di regalarne altre. Il boato del San Paolo sul primo gol della Roma è stato incredibile. Ci metteremo il cuore e anche qualcos’altro. Dico alla nostra gente di starci vicino, possiamo veramente andare lontano. I tanti impegni? Ho talmente tanta voglia di giocare che lo farei ogni giorno. Ovviamente il rendimento s’abbassa quando ci sono troppi impegni ravvicinati. Mazzarri ci carica tanto, ma in queste partite gli stimoli sono automatici. Sentiamo tutti qualcosa dentro, un formicolio particolare. Chiunque andrà in campo, siamo pronti. Non vediamo l’ora che arrivi la partita. La gente vuole vincere e noi vogliamo farlo dieci volte più dei tifosi”. Simpatico siparietto con Mazzarri. Il tecnico: “Dossena parla come se fosse sicuro di giocare domani. Ormai la formazione la fanno loro”. E Dossena di rimando: “E’ questo il nostro segreto”.  Mazzarri: “Allora domani non giocherai”.

ilnapolista © riproduzione riservata