Sciopero dei calciatori
il 25-26 settembre

L’Assocalciatori ha proclamato una giornata di sciopero per protestare contro la posizione della Lega di A sul rinnovo del contratto collettivo. Lo sciopero è stato proclamato il turno del 25-26 settembre, giorno in cui è prevista la quinta giornata del campionato di serie A. “Le squadre di serie A non scenderanno in campo in occasione della quinta giornata di campionato prevista per il 25 e 26 settembre” ha detto il portavoce dei giocatori di serie A, Massimo Oddo. La Aic protesta “contro la richiesta di introduzione di un nuovo regime contrattuale” da parte della Lega di serie A che, secondo l’Associazione dei calciatori, comporterebbe “la carenza più assoluta di ogni forma di tutela” dei calciatori”.
PROTESTA A OLTRANZA – “Lo sciopero ci sarà sicuramente, al di là delle decisioni che saranno prese dal prossimo consiglio federale, e si protrarrà se non saranno presi accordi consoni”, ha spiegato poi Oddo. “Lo sciopero è contro il mancato rinnovo del contratto collettivo ma anche contro lo status di oggetto con cui noi calciatori siamo trattati”, ha aggiunto il giocatore del Milan. La decisione di non scendere in campo nella quinta giornata del girone di andata di seria A il 25 e 26 ottobre prossimi di fatto «annullerebbe» quella che è stata la partita tra le due migliori squadra degli ultimi campionati. In cartellone, infatti, c’è soprattutto Roma-Inter, oltre a Milan-Genoa e Juventus-Cagliari. Il cartellone è completato da Bari-Brescia, Catania-Bologna, Cesena-Napoli, Chievo-Lazio, Fiorentina-Parma, Palermo-Lecce e Sampdoria-Udinese.(la Repubblica.it)

ilnapolista © riproduzione riservata