Per adesso la red bull non ha messo le ali

La cronaca del tifoso di Napoli-Salisburgo. Che meraviglia avere un portiere! Il quarto non è arrivato ma tutto sommato va bene anche così

Per adesso la red bull non ha messo le ali
Foto KontroLab

Ode all’Europa League

Finalmente è giovedì e possiamo di nuovo dedicarci alle competizioni serie. L’Europa League, quest’anno, con Carletto nostro, ha un sapore diverso e suscita molto più interesse della farlocca Serie A. Stavolta vogliamo andare avanti e giocarcela fino alla fine e, con questa squadra e questo allenatore, possiamo pure provare a sognare. Certo giochiamo con un avversario tostarello, l’anno scorso mi pare che diedero quattro palloni alla Lazio ma, se vogliamo arrivare in fondo, le squadre come queste ce l’avimma magna’.

Minuto 0’ –           Il ritorno di Mario Rui. Ma quindi sta ancora con noi. Pensavo l’avessimo dato al Genoa o al Cagliari insieme a Sturaro e Cerri per fare un po’ di plusvalenze e, invece, sta ancora qua.

Minuto 5’ –           Questi sono partiti aggressivissimi e questo tiro da fuori ha preoccupato un po’. Meno male he in porta teniamo Meret e non Buffon.

Minuto 8’ –           È la quarta volta che li mettiamo in difficoltà pressando portiere. Finalmente recuperiamo la palla ma Fabian la scamazza sul fondoschiena del difensore austriaco.

Quando sembrava che la red bull avesse messo le ali

Minuto 10’ –        Pietruzzo, Dries, e Armadius assetta il portiere e torna a segnare in Europa.  Passiamo in vantaggio con una azione magica delle nostre. L’avimmo fatte sfuga’ e poi li abbiamo siringati. A posto così.

Minuto14’ –         Kalidou mannaggia alla morte! Che peccato, era proprio il momento giusto per il raddoppio.

Minuto 16’ –        Maksi quella grandissima scornacchiata, ma che combini? Ringrazia la Madonna che quel fesso è finito in fuorigioco altrimenti non avresti smesso di contare le bestemmie.

Minuto 18’ –        Mamma mia bella c’ha cumbinato Fabian! Ma ho visto bene? Ma chisto ‘overamente fa? Ha segnato in quella maniera la? E questo vale da solo il prezzo del biglietto. Pure se stonghe a casa ncopa a ‘o divano.

Minuto 22’ –        Quando Allan se piglia ‘a palla e la allarga di esterno destro così me fa arricrea’ malamente proprio.

Kalidou sta tirando troppo la carretta

Minuto 26’ –        S’è menato a kamikaze per farsi una giornata di riposo. E mo al ritorno a chi facimmo giocare?

Minuto 32’ –        Pietruzzo prova ad imitare Fabian ma resta lontanissimo dall’originale e pure dalla porta.

Minuto 37’ –        Attenzione! Al trentasettesimo del primo tempo Hysaj non solo prende al volo un pallone che arriva dall’alto ma riesce finanche a farlo arrivare a Milik con una certa precisione. Questi sono eventi che non si ripetono due volte nella stessa stagione.

Minuto 41’ –        In un calcio fatto di gente che si mena per terra, guarda di nascosto l’evolversi dell’azione e fa finta di esseri stroppeata solo dopo aver visto il pallone entrare nella propria porta, Calleti ciaccato che gioca il pallone da terra è la meraviglia assoluta.

Minuto 45’ –        Un primo tempo iniziato con un po’ di preoccupazione si chiude come meglio non si poteva sperare. Magari facciamone un altro paio nel secondo tempo e mettiamoci al sicuro. Dries, me arraccumanno, ‘sta canzone vene a te.

Minuto 47’ –        Capocannoniere della coppa che te crire? A porta tenimmo Meret e stu guaglione nun se fa fa’.

Minuto 50’ –        Dries va benissimo la voglia di segnare ma almeno supera il centrocampo. E che diamine.

Minuto 52’ –        Porca miseria Dries, da centrocampo no ma questa era la posizione tua! Mannaggia le mani che ci ha messo ‘stu portiere!

Minuto 55’ –        Si però se mo le dobbiamo buttare tutte fuori per far tirare Mertens manco va tanto bene. Non vi preoccupate, il ragazzo si sbloccherà.  Mo vediamo di fare il terzo che dobbiamo fare il ritorno in trasferta senza Kalidou.

Minuto 58’ –        Dove non arriva Dries ci pensa Onguene a fare il tuffo perfetto per metterla alle spalle del suo portiere. E mo facciamo segnare pure Dries e torniamocene a casa.

Minuto 62’ –        Comunque, ‘stu fatto che mo teniamo pure un portiere che para pure mi pare una cosa buona.

Minuto 67’ –        Incredibile! Con sette metri e trentadue per due metri e ventiquattro di porta,  Calleti coglie i 30 centimetri della capa riccia di questo qua. Saranno stati i capelli a disorientarlo.

Minuto 72’ –        Guagliu’ guardate come ve lo dico, non fate segnare a questi che l’ultimo tre a uno ci è costato la qualificazione.

Minuto 74’ –        Calleti stasera coglie le cape della gente. Meno male che era fuorigioco.

Minuto 76’ –        No vabbè ma il quarto a questi bisogna farlo. Teneno ‘na difesa ca nun se po’ guarda’. Armadius non l’ha messa dentro pe’ ‘na ‘ntecchia.

Minuto 77’ –        Nientedimeno ca steva segnando Hysaj. Ah ma ce sta ‘a deviazione, mo si spiega.

Minuto 82’ –        Embé guagliu’ se ‘e facite segna’ vi vengo a sucutare fino a sotto casa, mannaggia cca mannaggia lla.

Minuto 84’ –        Ammonito pure Maksi. A Salisburgo il centrale lo faccio io porca zoza maledettissima.

Minuto 86’ –        Stiamo facendo gli ultimi dieci minuti come abbiamo fatto i primi dieci. Guagliu’ facitevi ‘na Red Bull e riprendete a giocare.

Minuto 90’ –        Che meraviglia avere un portiere! La paura sul tiro non fa in tempo nemmeno ad affacciarsi che Meret già ha risolto il problema.

Minuto 93’ –        Il quarto non è arrivato ma, considerando che l’anno scorso questi hanno fatto fuori la Lazio dopo averne presi quattro a Roma, tutto sommato va bene anche così. Resta il problema di chi far giocare al centro della difesa. Ci è rimasto Luperto e mezzo Chiriches e, per quanto sia un bravo ragazzo, una difesa a tre con Il solo Sebastiano al centro mi sembra quantomeno azzardato. Ma tanto Carletto qualcosa si inventerà per difendere l’ottimo risultato di stasera.

 

#forzanapolisempre

 

ilnapolista © riproduzione riservata