Ancelotti: «Non giudico la partita della mia squadra dal risultato»

Il commento di Carlo Ancelotti su Fiorentina-Napoli, una partita impeccabile, sono mancate alcune finalizzazioni e siamo stati costretti a questo risultato

Ancelotti: «Non giudico la partita della mia squadra dal risultato»

L’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti ai microfoni di Sky al termine della gara contro la Fiorentina

Risultato giusto?

«Un risultato giusto non mi sembra meritavamo per quello che abbiamo fatto. Una partita impeccabile, sono mancate alcune finalizzazioni e ci ha costretto a questo risultato. L’unica difficoltà che abbiamo incontrato nel prrmo tempo è stato di uscire da dietro perché la pressione della Fiorentina era molto forte, poi siamo arrivati davanti alla porta 3-4 volte. Io sono l’ultimo a giudicare la partita della mia squadra dal risultato. Dobbiamo regolare l’aspetto di finalizzare con un po’ più di freddezza»

Figlia dei tanti errori o di settimana travagliata?

«Non penso che abbia inciso, la partita è stata ben fatta e molto bella. Abbiamo avuto delle difficoltà di costruzione da dietro perché loro pressavano molto, ma poi abbiamo fatto bene»

Fabian Ruiz come sostituto di Hamsik?

«E’ un giocatore diverso ma la coppia Fabian – Allan è molto molto affidabile. Giochiamo in maniera diversa, con più profondità e verticalizzazioni con la palla»

Cosa succede a Mertens?

«Non è fortunato. Le occasioni se le è create grazie alla sua abilità. Poi è mancata un po’ di lucida e ci si mette Lafont che ha fatto grandi parate. Un po’ del nostro ma anche merito del portiere»

Un pareggio che ha spento fiammella?

Al contrario, ieri avevamo 9 punti, stasera 8,  magari si spegne domani, ma stasera è più accesa»

Quanto sta fuori Albiol e cosa succede ad Hamsik?

«Mi fate delle domande difficili. Albiol ha un fastidio che stiamo controllando e in settimana avremmo una diagnosi precisa e i tempi di recupero. Hamsik l’ho salutato giovedì e non l’ho più visto, magari lo rivedo domattina»

ilnapolista © riproduzione riservata