Insigne: «Prima eravamo prevedibili, ora giochiamo in modo diverso»

A Sky dopo Atalanta-Napoli: «Ancelotti ci ha dato un’impronta diversa, dobbiamo continuare a migliorare. Abbiamo voluto questa vittoria a tutti i costi».

Insigne: «Prima eravamo prevedibili, ora giochiamo in modo diverso»

L’intervista a Sky

Lorenzo Insigne è stato intervistato da Sky al termine di Atalanta-Napoli: «Abbiamo conquistato una grande vittoria. Sapevamo  che non era facile giocare su questo campo dove l’Inter ha fatto davvero fatica. Siamo contenti del risultato, è stato un successo di squadra. Milik è tornato al gol, siamo contenti anche per questo. Speriamo possa farne altri».

 

L’infortunio nel primo tempo: «Una semplice botta, ora passa. Abbiamo voluto a tutti i costi questo risultato».

Il match contro il Liverpool: «Sarà un match decisivo, ora ci godiamo un giorno di riposo e poi iniziamo a prepararci per Napoli-Frosinone. Sarà un altro match difficile, poi penseremo ad Anfield».

Insigne e la trasformazione tattica del Napoli: «Mister Ancelotti ci ha dato un’impronta diversa, negli ultimi tre anni giocavamo un calcio più prevedibile. Ora verticalizziamo di più per cercare velocemente la porta. Dobbiamo continuare a migliorare. La difesa e il contropiede nel primo tempo? Ogni partita ha una storia diversa, dopo un inizio difficile io e Mertens ci siamo spostati verso l’esterno per far venir fuori i loro centrali. Il match di Liverpool? Sarà difficile, servirà qualcosa in più».

ilnapolista © riproduzione riservata