L’Inghilterra chiede il Var dopo l’abbaglio in Liverpool-Fulham

Salah segna dieci secondi dopo una segnalazione di fuorigioco inesistente. Anche i giornali inglesi sottolineano l’errore.

L’Inghilterra chiede il Var dopo l’abbaglio in Liverpool-Fulham

Il danno e la beffa

Ne hanno scritto tutti i giornali inglesi, il Telegraph ci ha fatto addirittura il titolo. Il Liverpool ha aperto le marcature contro il Fulham grazie ad un’errata interpretazione arbitrale, e a un calcio di punizione battuto velocemente. È successo intorno al 40esimo minuto: schema su calcio d’angolo della squadra londinese, Mitrovic segna ma il guardalinee alza la bandierina. Segnala un fuorigioco che non c’è. La punizione viene battuta velocemente da Alisson verso Alexander-Arnold, la difesa dei Cottagers è poco reattiva e Salah segna (su assist di Alexander-Arnold). Il danno e la beffa. Sotto, il video dell’episodio, tagliato per esigenze di sintesi ,ma basta guardare il cronometro.

Il manager del Fulham, Jokanovic, ha parlato di «decisione irrispettosa». Il riferimento, ovviamente, è al fuorigioco fischiato a Mitrovic. Il Guardian, dal canto suo, ha cercato di minimizzare l’episodio, scrivendo anzi di come «la difesa del Fulham abbia reagito con pigrizia alla segnalazione dell’assistente». Inoltre, la bandierina alzata del guardalinee sarebbe stata «una decisione marginale, considerando che Mitrovic è tenuto in linea dal piede di Robertson».

In ogni caso, tutto sarebbe stato evitato con il Var. Lo ha scritto anche il Telegraph. Da questo punto di vista, la tecnologia a supporto dell’arbitro non conosce protocolli di discrezionalità e quindi poco oggettivi, anzi permette un’esatta interpretazione della realtà. Il Liverpool è stato fortunato e scaltro, ma con uno strumento già provato, quindi funzionante ed apprezzato, avrebbe forse dovuto giocare una partita diversa. Si sarebbe trovato sotto 0-1 e non sopra di un gol al 40esimo minuto.

 

ilnapolista © riproduzione riservata