Ancelotti: «Sono molto orgoglioso del Napoli. Fabian Ruiz? Noi di certo non l’abbiamo sottovalutato»

Carlo Ancelotti intervistato a Sky dopo Napoli-Roma: «Il Napoli ha giocato una buona partita, la società ha lavorato benissimo degli anni».

Ancelotti: «Sono molto orgoglioso del Napoli. Fabian Ruiz? Noi di certo non l’abbiamo sottovalutato»
Ancelotti (Carlo Hermann/Kontrolab)

L’intervista a Sky

Carlo Ancelotti intervistato a Sky dopo Napoli-Roma: «Il Napoli ha giocato una buona partita, sono molto contento. Nonostante la difficoltà del gol subito, abbiamo fatto una pressione costante per tutti i novanta minuti. Non abbiamo giocato contro una squadra ultima in classifica, abbiamo costretto la Roma a stare in campo in un certo modo. Ci hanno costretto a giocare sulle fasce laterali, ma le occasioni sono fioccate».

Mertens ha detto che avrebbe voluto giocare titolare: «E ci mancherebbe altro, se avesse detto di essere contento della panchina gli avrei detto qualcosa domani».

L’assenza di un centravanti: «La squadra è molto prolifica in avanti, abbiamo creato tantissime occasioni e siamo stati poco precisi nella conclusione. Si tratta di dettagli, la Roma ci ha lasciato poco spazio, era difficile far gol. Noi non cambiamo l’impostazione del gioco se schieriamo Milik o Mertens, la scelta di oggi è  dovuta alle energie spese a Parigi».

Ancelotti su Fabian Ruiz: «È un grande giocatore, continuo, ha grande passo e grande presenza. Quando abbiamo la palla si accentra e riesce sempre a trovare la posizione, per l’età che ha possiede grande personalità. Si tratta di un grandissimo acquisto».

La partita di Parigi: «Abbiamo affrontato una squadra con caratteristiche ben precise, i loro attaccanti non lavorano molto ma per questo sono molto lucidi sotto porta. La qualificazione è aperta, se vinci col Paris ti metti in una buona situazione. Dopo la Champions ci sta un calo di concentrazione e di condizione, invece oggi non c’è stato. Per questo, sono molto orgoglioso del Napoli».

Ancelotti e la forza del centrocampo del Napoli: «È il reparto che equilibra la squadra, negli anni il Napoli ha costruito qualcosa di importante. Abbiamo una rosa vasta e di qualità, pur avendo perso Jorginho è stato rimpiazzato con elementi di qualità».

ilnapolista © riproduzione riservata