Ancelotti: «Dobbiamo imparare a gestire i momenti difficili, avere più coraggio»

«Non siamo molto distanti dalla Juventus. Allan il migliore. Mi hanno dato più fastidio i cori contro la città che quelli verso di me, a quelli sono abituato»

Ancelotti: «Dobbiamo imparare a gestire i momenti difficili, avere più coraggio»

Ancelotti: «La sconfitta non pesa nello spogliatoio, i giocatori sono consapevoli di aver fatto una buona partita. Abbiamo iniziato bene, poi abbiamo sofferto nella seconda parte del primo tempo, ci siamo intimoriti. Nella seconda parte, abbiamo opportunità del pareggio nonostante l’inferiorità numerica».

«Allan è stato il migliore dei nostri, ha messo tutto quello che aveva. Prima parte di tempo è stata perfetta, dopo abbiamo sofferto il vigore agonistico della Juve che ci ha sporcato le giocate.

Gestione cartellini

«La gestione dell’arbitro è stata superficiale nel contesto generale, per i cori ho un mio pensiero personale che tengo per me. Mi hanno dato più fastidio i cori verso la città che quelli verso di me, ci sono abituato»

«Non siamo molto distanti dalla Juve»

«Non siamo molto distanti dalla Juve di Allegri, abbiamo mostrato un po’ di timore nel momento difficile, non siamo riusciti a palesarci con sicurezza. Sono due squadre molto differenti, dobbiamo sforzarci di migliorare gioco collettivo».

«Personalità è sinonimo anche di esperienza, sono d’accordo in questo senso. Dobbiamo migliorare la gestione del momento difficile, quando giochi contro la Juventus sai che il momento difficile arriva e si poteva gestire meglio mantenendo il coraggio nella costruzione del gioco.

«Ronaldo? Il solito Cristiano, giocatore molto importante nell’economia della quadra e della partita.

ilnapolista © riproduzione riservata