L’ex arbitro Marelli: «Giusto annullare il gol di Milik, decisione corretta anche per la rete di Mandzukic»

Le interpretazioni del regolamento di Marelli: «Fallo negligente di Koulibaly su Radu, tocco di mani decisivo per Ronaldo a Verona».

L’ex arbitro Marelli: «Giusto annullare il gol di Milik, decisione corretta anche per la rete di Mandzukic»

L’analisi degli episodi

Il ritorno del campionato, il ritorno di Luca Marelli con la spiegazione degli episodi da moviola più controversi. L’ex arbitro inaugura la stagione del suo blog con l’analisi dei due anticipi, Chievo-Juventus e Lazio-Napoli. In merito alla partita dell’Olimpico, un solo caso e una decisione giusta da parte di Banti. Il gol di Milik era da annullare per il precedente fallo di Koulibaly. Questa l’interpretazione di Marelli:

Il fallo (negligente) di Koulibaly è evidente. Per quanto sia totalmente involontario, il difensore del Napoli travolge l’avversario non riuscendo a controllare il proprio corpo e senza una dinamica che possa presupporre una conseguenza di due gesti in direzione contraria. Radu è praticamente fermo sul posto e viene “investito” dall’avversario che, pertanto, commette un fallo evidente.

Banti, non ha visionato le immagini, motivo per cui il Var non c’entra. Rimane una sola spiegazione: l’arbitro, dopo aver visto le conseguenze riportate da Radu nello scontro, ha pensato che il contatto (evidentemente mal giudicato inizialmente) fosse di intensità molto maggiore di quanto ritenuto in un primo momento. Pertanto, ragionando sulla fattispecie, ha ricostruito l’azione modificando la propria valutazione iniziale.

Una scelta coraggiosa, dovuta alla grande esperienza maturata e con una via d’uscita inattaccabile: nel caso in cui avesse deciso erroneamente di annullare la rete (ad esempio per uno scontro tra Radu ed un compagno e non con l’avversario), Rocchi avrebbe potuto correggere il collega richiamandolo alla “on field review“

Chievo-Juventus

Anche sul gol di Mandzukic a Verona, c’è stata una valutazione positiva secondo l’interpretazione di Marelli. Leggiamo ancora: «Il motivo dell’annullamento della rete e della “on field review” è da individuare in un particolare completamente sfuggito all’attenzione di Pasqua: Ronaldo, nel tentativo di colpire il pallone, allarga il braccio sinistro. Il pallone, per quanto incocci anche nella spalla, viene colpito dal braccio dell’attaccante della Juventus. Il contrasto del giocatore del Chievo (gomito appoggiato al costato di Ronaldo) è decisamente marginale, non si può definire una spinta e, per tale motivo, in alcun modo decisiva ai fini della sanzione tecnica. Giusto, pertanto, il richiamo del VAR Mazzoleni. Così come è corretto l’annullamento della rete e la concessione di un calcio di punizione a favore del Chievo».

Qui l’articolo completo, con altri episodi. Un articolo che vi consigliamo sempre, in modo da approfondire la conoscenza del regolamento.

ilnapolista © riproduzione riservata