San Paolo, ADL e Cantone contro i lavori per le Universiadi: «Stadio chiuso per la Champions?»

Il Mattino spiega il nuovo fronte della faida tra l’anticorruzione e il prefetto Latella: «Perché la procedura semplificata solo per la pista d’atletica e non per tutto il San Paolo?».

San Paolo, ADL e Cantone contro i lavori per le Universiadi: «Stadio chiuso per la Champions?»

L’articolo de Il Mattino

«Aurelio De Laurentiis teme che i lavori allo stadio San Paolo possano interferire con la prossima stagione calcistica del Napoli». Scrive così Il Mattino, rispetto all’allarme sul futuro dello stadio di Fuorigrotta. Un allarme raccolto dal capo dell’Anticorruzione Raffaele Cantone, che a sua volta «chiede  spiegazioni al prefetto Latella sulle procedure usate per il San Paolo». Lo fa con una «dura lettera» in cui Latella viene richiamata anche per l’interdittiva nei confronti di Msc – in questo caso, per l’area di accoglienza degli atleti delle Universiadi al porto di Napoli.

Per quanto riguarda lo stadio, Il Mattino spiega: «È arrivato il benestare degli ispettori internazionali ai lavori del San Paolo. Lo stadio ospiterà la cerimonia di inaugurazione dell’evento e le gare di atletica. Tutto bene per il rifacimento della pista di atletica, da oltre due milioni di euro, mentre si è più in ritardo sulla riqualificazione degli impianti, per 2,2 milioni, cioè bagni, seggiolini, sicurezza. Inoltre è previsto il rifacimento dell’impianto audio da 925mila euro. Durante tutta la mattinata di ieri gli ispettori hanno portato piccole modifiche al progetto ma, alla fine, hanno dato il proprio via libera ai lavori».

De Laurentiis

Dal canto suo, il presidente del Napoli è preoccupato per gli eventuali ritardi rispetto a questi interventi. Il rischio è «che si debba tenere una parte dello stadio chiusa all’inizio del nuovo campionato, o addirittura durante la Champions, con conseguenti danni per club e tifosi». Cantone ha fatto proprio queste preoccupazioni, ma in realtà all’anticorruzione «sono fortemente irritate per la scelta di Latella in merito alle procedure semplificate solo per il rifacimento della pista d’atletica. “Non capiamo perché non si seguano le procedure semplificate per tutti gli interventi”».

In pratica, continua la guerra di posizione tra il prefetto e l’Anac di Cantone. Il porto, il villaggio olimpico alla mostra d’Oltremare, ora un nuovo fronte San Paolo. Con De Laurentiis in prima linea per difendere i propri diritti. Intanto, il Napoli ha ottenuto ieri la Licenza Uefa presentando il proprio dossier con lo stadio “Renzo Barbera” di Palermo. Tanto per dire.

 

ilnapolista © riproduzione riservata