Un’amichevole tra Nola e Napoli mi fece capire che Krol esisteva davvero

Fantasticavo sul fatto che i calciatori del Napoli abitassero nella radio dei miei genitori, poi vidi Ferrario e il libero olandese. Come un’apparizione celeste.

Un’amichevole tra Nola e Napoli mi fece capire che Krol esisteva davvero

Il Napoli di Krol

Il mio giorno all’improvviso fu nel 1981. Avevo 11anni, e ancora fantasticavo sul fatto che i calciatori “vivessero” all’interno della radio nera senza spinotto nella camera dei miei genitori. Dovevo stare attento a inserire i fili nella presa senza prendere la scossa, e sperare che tenesse fino alla fine di Tutto il Calcio Minuto per Minuto. Poi un giorno il Napoli venne a Nola, il mio paese di origine, e il papà del mio amico del cuore ci porta alla partita amichevole. Arrivo al campo che la gara era già in corso, e da dietro il reticolato riconosco Moreno Ferrario, visto solo sull’album Panini. E poi… “Madoo ma chill è Krol…!!”. Fu come un’apparizione celeste che ancora rivedo nei sogni. Non ricordo come finì la partita, però. Forza Napoli sempre.

Raccontate al Napolista il giorno all’improvviso in cui vi siete innamorati della squadra partenopea, scrivete a redazione@ilnapolista.it

ilnapolista © riproduzione riservata