Da Juventus-Napoli (1975) a Milan-Inter (2011), antologia delle sfide-scudetto

Nel giorno della sfida che vale lo scudetto, ecco dieci partite del passato che hanno deciso la Serie A negli ultimi turni.

Da Juventus-Napoli (1975) a Milan-Inter (2011), antologia delle sfide-scudetto
Il gol (non gol) di Turone, 1981

Una vera sfida scudetto nella fase finale del campionato mancava ormai da 7 anni. Tutte le partitissime di questi ultimi tornei sono state troppo lontane dal traguardo finale per poter essere considerate decisive, oppure il margine tra le due contendenti non è mai stato sufficientemente basso per rendere lo scontro diretto realmente definitivo.

Quindi, In attesa di Juventus-Napoli, abbiamo preso in esame un bel po’ di campionati di Serie A, a partire da Juventus-Napoli del 1974-75, per poi selezionare dieci sfide scudetto che avessero la caratteristica di essere davvero scontri da dentro o fuori, e che abbiano detto una parola quasi definitiva sull’assegnazione del titolo.

Il primo criterio adottato è la distanza tra le due contendenti inferiore alle due vittorie (massimo 3 punti di differenza tra le due sfidanti per l’epoca dei due punti a vittoria, e massimo 5 punti per l’era dei tre punti). E sono stati presi in esame solo gli scontri diretti avvenuti nell’ultimo quinto di campionato, ovvero entro le sei giornate dalla fine per il campionato a 16 squadre, entro le sette per quello a 18 e otto per quello a 20.

Campionato 1974-75: 25a giornata, Juventus-Napoli

In testa c’è la Juventus, con 2 punti di vantaggio sul Napoli di Luis Vinicio a 6 giornate dalla fine.
A Torino i bianconeri battono il Napoli con il tristemente famoso gol di Altafini nel finale, ipotecando lo scudetto.
Risultato finale Juventus-Napoli 2-1.
Lo scudetto lo vincerà poi la Juve con 2 punti di vantaggio sul Napoli, che nel frattempo aveva recuperato un paio di punti ai bianconeri.

Campionato 1978-79: 25a giornata, Perugia-Milan

Classifica che vede il Milan con 2 punti di vantaggio sul Perugia a 6 giornate dalla fine.
Si gioca a Perugia e alla fine sarà pareggio, grazie a due rigori assegnati da Agnolin in pochi minuti.
Risultato finale Perugia-Milan 1-1.
Lo scudetto lo vincerà il Milan con 3 punti di vantaggio sul Perugia “dei miracoli” di Ilario Castagner.

Campionato 1980-81: 28a giornata, Juventus-Roma.

La Juventus ha 1 punto di vantaggio sulla Roma a 3 giornate dalla fine.
Si gioca a Torino e la sfida resterà nell’immaginario collettivo come quella del “gol di Turone”, rete annullata ad un quarto d’ora dalla fine dall’arbitro Bergamo. Tutto per una “questione di centimetri”, come amava ricordare l’allora presidente della Roma Dino Viola.
Risultato finale Juventus-Roma 0-0.
Lo scudetto lo vincerà la Juve con 2 punti di vantaggio sulla Roma.

Campionato 1981-82: 25a giornata, Fiorentina-Juventus.

In testa c’è la Juventus, con un punto di vantaggio sulla Fiorentina a 6 giornate dalla fine.
Si gioca a Firenze, ma i viola non riescono nel sorpasso.
Risultato finale Fiorentina-Juventus 0-0.
Lo scudetto lo vincerà la Juve con 1 punto di vantaggio sulla Fiorentina, in un finale di stagione avvelenato da molte polemiche.

Campionato 1983-84: 26a giornata, Roma-Juventus.

La Juventus ha 3 punti di vantaggio sulla Roma a 5 giornate dalla fine.
Si gioca all’Olimpico, ma la Roma non riesce a vincere la partita che l’avrebbe rilanciata verso lo scudetto.
Risultato finale Roma-Juventus 0-0.
Lo scudetto lo vincerà la Juve con 2 punti di vantaggio sulla Roma.

Campionato 1987-88: 28a giornata, Napoli-Milan.

Il Napoli campione d’Italia di Maradona e Bianchi, a lungo in testa al campionato con svariati punti di vantaggio sulle avversarie, ha ancora 1 punto sul Milan di Sacchi a 3 partite dal termine.
Al San Paolo il Milan travolge il Napoli con un grande secondo tempo ed esce dal campo tra gli applausi degli affranti tifosi azzurri.
Risultato finale Napoli-Milan 2-3.
Lo scudetto lo vincerà il Milan, incrementando il suo vantaggio a 3 punti sul Napoli, nonostante due pareggi nelle ultime due gare. Infatti gli azzurri, dilaniati da spaccature, punizioni societarie e polemiche, finirono per perdere le successive due gare.

Campionato 1990-91: 31a giornata, Inter-Sampdoria.

La Sampdoria è al comando sull’Inter, con 3 punti di vantaggio a 4 giornate dalla fine.
Si gioca a San Siro, ma i blucerchiati vinceranno per 2-0 mettendo le mani sul loro primo scudetto.
Risultato finale Inter-Sampdoria 0-2.
Lo scudetto lo vincerà la Sampdoria con 5 punti di vantaggio sulla stessa Inter e sul Milan.

Campionato 1997-98: 31a giornata, Juventus-Inter.

La Juventus, in testa, attende l’Inter con 1 punto di vantaggio a 4 giornate dalla fine.
Si gioca a Torino e la partita resterà nella storia per un intervento molto dubbio in area bianconera di Iuliano su Ronaldo, non giudicato da rigore dall’arbitro. Dal mancato rigore del possibile pareggio nerazzurro si passò, nel proseguimento dell’azione, ad un rigore assegnato alla Juventus dall’arbitro Ceccarini. Rigore poi sbagliato dai bianconeri.
Risultato finale Juventus-Inter 1-0.
Lo scudetto lo vincerà la Juventus con 5 punti di vantaggio sulla stessa Inter, ormai KO dopo le polemiche che fecero seguito ad uno dei più controversi episodi arbitrali della recente storia del nostro calcio.

Campionato 2009-10: 31a giornata, Roma-Inter.

In testa alla classifica c’è l’Inter, con 4 punti di vantaggio sulla Roma a 8 giornate dalla fine.
Si gioca all’Olimpico e i giallorossi di Ranieri battono clamorosamente gli uomini di Mourinho a caccia del “triplete”.
Risultato finale Roma-Inter 2-1.
Le due squadre resteranno in piena lotta per lo scudetto fino a quattro giornate dalla fine, serata in cui la Roma (in vantaggio) si fa raggiungere e battere inopinatamente in casa dalla Sampdoria di Pazzini.
Lo scudetto lo vincerà l’Inter con 2 punti di vantaggio sulla Roma, completando poi con il “triplete” la miglior stagione della sua storia.

Campionato 2010-11: 31a giornata, Milan-Inter.

Il Milan è in testa sull’Inter con 2 punti di vantaggio a 8 giornate dalla fine.
Dopo essersi sbarazzato del Napoli quattro giornate prima, estromettendo gii azzurri definitivamente dalla corsa scudetto con largo anticipo, la squadra di Allegri batte anche i nerazzurri di Leonardo con identico punteggio.
Risultato finale Milan-Inter 3-0.
Lo scudetto lo vincerà il Milan con 6 punti di vantaggio sulla stessa Inter e 12 sul Napoli di Mazzarri.

ilnapolista © riproduzione riservata