Il ritorno di Giuffredi: «Mario Rui? A Napoli sono più bravi a criticare che a fare complimenti»

Le parole di Mario Giuffredi, procuratore di Mario Rui, a Radio Sportiva: « È solo che i tifosi sono tifosi, mentre i fatti dicono altro. Noi siamo disposti ad accettare certi giudizi quando sono motivati».

Il ritorno di Giuffredi: «Mario Rui? A Napoli sono più bravi a criticare che a fare complimenti»

L’intervento a Radio Sportiva

Un procuratore, ma anche un attaccante rapace. Mario Giuffredi torna a parlare di Mario Rui, e lo fa attraverso i microfoni di Radio Sportiva. Con una certa severità nei confronti del pubblico di Napoli, reo di aver criticato il terzino portoghese. Le parole di Giuffredi: «Le critiche fanno parte del gioco, le accettiamo. Anche per questo siamo pronti per ripartire e dimostrare tutto il nostro valore. È solo che i tifosi sono tifosi, mentre i fatti dicono altro. Noi siamo disposti ad accettare certi giudizi quando sono motivati, solo che però a Napoli sono più bravi a criticare che a fare i complimenti quando le cose vanno bene».

Un’uscita che sarebbe pure condivisibile, se non arrivasse dopo una sconfitta interna per 4-2 salutata con applausi e cori dal pubblico del San Paolo. Il giudizio sulla partita da parte di Giuffredi: «Sabato il Napoli ha avuto una serata negativa. Ma sono fiducioso che possa riprendere il cammino e continuare a credere nello scudetto. Sulla prestazione di Mario Rui si può dire poco, il gol del 1-4 nasce da un suo errore ma il risultato era già compromesso. Gli si può addebitare questo, nel resto della stagione ha offerto sempre un contributo importante».

ilnapolista © riproduzione riservata