Sarri: «De Laurentiis? Nessun incontro almeno che non voglia venire in ritiro con noi»

Il commento di Maurizio Sarri dopo Benevento-Napoli. «Il fatto sorprendente è che ci siamo noi, non che ci sia la Juve. Stiamo facendo più di quello che prevedevo io e che prevedeva la società»

Sarri: «De Laurentiis? Nessun incontro almeno che non voglia venire in ritiro con noi»
Sarri (Ciambelli)

Maurizio Sarri ai micorofoni di Mediaset Sport:

Partita difficile

«Loro in casa sono una squadra viva e quindi era una trasferta pericola. Il Benevento è un ambiente rigenerato dai tanti acquisti fatti in settimana. Non era semplice e abbiamo faticato ad entrare in partita»

Vista la Juve oggi?

«Non ne ho idea perché non ho vista nessuna partita. Che la Juve sia una squadra fortissima non si scopre oggi. Il campionato italiano oggi ha caratteristiche simile a quello tedesco. Noi siamo stati bravi a tenere in vita questo campionato cosa che in Germania non avviene»

La Juve dietro è di stimolo per voi?

«Il fatto sorprendente è che ci siamo noi, non che ci sia la Juve. Penso che di stimoli ne abbiamo avuti tanti. Abbiamo una media punti impressionanti. Per la Juve è una cosa abituale»

Benevento imprevedibile?

«Oramai abbiamo 130 partite insieme un cambio di modulo non ci cambia la vita. Nella riunione di ieri sera il modulo lo abbiamo preso perché ero convintissimo che giocassero col 4-3-3. Ero incerto se giocasse Sandro»

Venerdì incontro con De Laurentiis per la clausola?

«Non sono disposto a fare l’incontro venerdì perché sabato abbiamo la partita sabato e quindi sono in ritiro. Ci sarà chi va ad ascoltare il presidente per me nei prossimi giorni perché voglio restare con la squadra. E poi tra me e Aurelio non c’è bisogno di molti incontri. Nessun incontro almeno che non voglia venire in ritiro con noi»

Dichiarazioni De Laurentis sulla Juve?

«Io del presidente ho sentito solo degli spezzoni dell’intervista. Di Marotta non so nulla perché oggi avevo da fare. Non mi interessa assolutamente niente. Non possiamo avere altre pressioni perché stiamo facendo più di quello che prevedevo io e che prevedeva la società. Vi ricordo che secondo voi giornalisti a luglio il campionato era tra Juve  e Milan. L’unica rottura oggi è non aver giocato meglio oggi nel secondo tempo»

Mertens?

«Mertens valutiamo domani, ha leggera distorsione non sembra grave»

Sul mercato?

«Considero il direttore sportivo del Napoli un fuoriclasse e quello che sceglie lui va bene»

Quando si decide lo scudetto?

«Boh»

 

ilnapolista © riproduzione riservata