Nainggolan, punizione esemplare: non sarà convocato per Roma-Atalanta

L’annuncio del tecnico Di Francesco in conferenza stampa: «Ci sono state cose inaccettabili e non saranno più tollerate, Nainggolan ha accettato la decisione».

Nainggolan, punizione esemplare: non sarà convocato per Roma-Atalanta

L’annuncio di Di Francesco

Radja Nainggolan non giocherà Roma-Atalanta. Una decisione inattesa, uno sviluppo imprevedibile di una vicenda fastidiosa (di cui abbiamo scritto qui). Si pensava potesse bastare solo la multa di 100mila euro che la Roma, secondo quanto riportato dal Corsport, avrebbe comminato al centrocampista belga. Invece, oggi, ecco l’annuncio di Eusebio Di Francesco in conferenza stampa.

Il tecnico giallorosso ha parlato a nome della società, spiegando come e quando nasce la decisione di escludere Nainggolan dalla prima giornata del girone di ritorno: «In linea con le direttive del club, abbiamo scelto di agire in questo modo.  Ci sono state cose inaccettabili e non saranno più tollerate. Chiunque sbaglierà pagherà nello stesso modo. Nainggolan ha accettato il provvedimento della società»

L’ex allenatore del Sassuolo ha aperto la conferenza stampa spiegando la situazione del suo calciatore: «Io parlo delle mie decisioni in conferenza, non mando messaggi. Si tratta di una situazione anomala, che abbiamo valutato con attenzione. C’è bisogno di ponderare in casi come questo, ma in ogni caso potrei aver fatto questa scelta qualche giorno fa, per comunicarla solo ora. È necessario capire le cose che accadono, insieme con la dirigenza abbiamo optato per questa soluzione. Anche De Rossi sarà assente per un fastidio muscolare».

Si tratta del secondo “grande” caso disciplinare di questo campionato, dopo quello di Dybala. Anche in questo caso, la società coinvolta ha optato per il pugno di ferro nei confronti del calciatore.

 

ilnapolista © riproduzione riservata