Messi, confermata la sentenza a 21 mesi di reclusione (ma non andrà in carcere)

Il fuoriclasse argentino condannato per una frode risalente al periodo 2007/2009. La legge spagnola, però, lo “salva” dal carcere.

Messi, confermata la sentenza a 21 mesi di reclusione (ma non andrà in carcere)

La decisione della Corte Suprema

La Corte suprema di Spagna ha confermato la condanna a 21 mesi di reclusione per Lionel Messi. La notizia è stata riportata dalla Cnn in lingua ispanica. Il giudice ha quindi rigettato il ricorso del fuoriclasse argentino, a cui è stata contestata una frode fiscale per circa 4,1 milioni di euro attraverso una rete di conti registrati in paradisi fiscali. Il reato farebbe riferimento al periodo 2007-2009. Una riduzione della pena è arrivata per Messi senior, la condanna è scesa da 21 mesi a 25 mesi.

Messi, però, non andrà in galera. Secondo quanto riportato dalla Cnn, la legge spagnola prevede uno sconto diverso della pena quando questa è inferiore ai 24 mesi e viene comminata a chi non ha precedenti.

ilnapolista © riproduzione riservata