Caro Napoli primo non prenderle, le “piccole” falle attaccare e giochiamo in contropiede

Primo non prenderle. Caro Napoli, mi spiace, ma adesso deve andare così. La stagione è andata, ci aspettano solo un paio di partite per divertirci e qualche sfizio da toglierci nel corso del campionato. Il mio consiglio allora è: torni il Napoli di Milano e dimentichiamoci quello visto ad inizio stagione fino a tempi migliori. Incuranti di critiche e sberleffi. Meglio fare una partita rinunciataria a Siena e portare a casa il pareggio? Oppure dimostrare di essere senz’anima e perdere dai rincalzi del Siena? Probabilmente meglio la prima e allora il consiglio è: le altre facciano le grandi, anche se si chiamano Lecce. Finisce 0-0? Tanto meglio per noi, tanto abbiamo dimostrato che grandi non siamo e quando facciamo questo specifico gioco tutto ci va meglio. Si mugugna ma non si protesta, ci si arrampica ma non si recrimina. E allora contro Lecce, Cesena, Siena etc etc meglio pensare di aver di fronte City, Bayern e Milan. Attacchino loro. A noi le ripartenze.
Paolo Carafa

ilnapolista © riproduzione riservata