Ventimila euro al Napoli per i petardi con la Juve

Nessuna squalifica del campo, come temuto, ma una forte multa. E’ questa la decisione del giudice sportivo in relazione al ripetuto lancio di petardi nel corso di Napoli-Juve. Sul comunicato del giudice si legge: ” per avere suoi sostenitori, prima dell’inizio e nel corso della gara, nel proprio settore, fatto esplodere numerosi petardi e acceso innumerevoli bengala e fumogeni; per avere inoltre, al 15° del secondo tempo, lanciato quattro petardi nel settore presidiato dagli stewards, tentando di superare la rete divisoria con il settore dei tifosi ospiti; entità della sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza”. Salgono così a 91.000 gli euro di multa che il Napoli ha pagato dall’inizio di quest’anno per questo genere di problemi.  Multata anche la Juve di 6.000 euro “per avere suoi sostenitori, prima dell’inizio della gara, nel proprio settore, acceso tre bengala e per avere inoltre, verso il 15° del secondo tempo,
divelto alcuni seggiolini; entità della sanzione attenuata  per avere la Società concretamente operato con le forze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza”. Squalificato per una giornata Hamsik che salterà così la gara di sabato contro la Fiorentina

ilnapolista © riproduzione riservata