Le pagelle: dieci a Cavani,
6,5 a Mazzarri

La Pagella del professor Guido Trombetti per Cesena-Napoli (con la consulenza di Giuseppe)
DE SANCTIS – 6 – In sostanza nessuna parata di rilievo.
CAMPAGNARO – 6 – Gioca bene a sostegno. Insegue il diretto avversario anche oltre la metà campo. Buona partita.
ARONICA – 6,5 – Fa il difensore puro nel primo tempo. Poi si fa vedere anche  in qualche buona incursione. Sapersi adattare a più mansioni è un suo merito.
CRIBARI – 5 – Primo tempo senza gravi errori. Anche per la pochezza dell’attacco del Cesena. Poi sul vantaggio del Cesena ne combina una colossale. Da pollo.
CANNAVARO- S.V.
ZUNIGA – 6,5 – Spinge sulla sua fascia. Ma senza grande effetto. Si presenta solo davanti al portiere con una caparbia iniziativa ma conclude male. Comunque va a rubare un rigore. E vale almeno mezzo punto in più.
PAZIENZA – 7 – E’ un giocatore sempre prezioso. Dà equilibrio a un reparto completamente rinnovato. Sbaglia pochissimo anche in appoggio. Si abbassa quando si deve abbassare. Spinge quando deve spingere.
YEBDA – 6 – L’ordine di Mazzarri è non fare ripartire il Cesena. E lui si ingegna a obbedire. Certo non è l’uomo che cambia la faccia della squadra.
GARGANO – 7 – Mazzarri disperato lo butta dentro.  E lui lo ripaga. Mette in campo la sua grinta. E cambia la partita del Napoli. Prende subito anche una traversa.
DOSSENA – 7 – Spinge con intensità. Prova anche il tiro.  E mette sul primo palo una palla perfetta per Lavezzi. Buona partita.
HAMSIK – 6,5 – Fino ad un certo punto per decidere  il voto volevo chiedere  a “Chi lo ha visto?” Ma si sa. Il campioncino del Napoli è così. Si accende e si spegne. Meno male che sul rigore era acceso.
LAVEZZI – 7 – Non è una prima punta e lo sappiamo. Comunque si impegna a fondo. E gli unici sprazzi offensivi nascono dal suo piede. Almeno finché non entra Cavani. Ha il gran merito di farsi trovare sul primo palo per il goal del pareggio. E da a Cavani la palla sul terzo goal con il contagiri.
SOSA – 5,5 – Almeno ho capito che cosa è. Almeno credo. Un trequartista di fascia destra. Piedi buoni. Prova anche il tiro. Sembra un po’ lento. E comunque è uno di quei giocatori che “non si sente”.
CAVANI – 10 – Entra e dà subito peso all’attacco. Bella una iniziativa sulla sinistra . Delizioso il tocco su Dossena in occasione del pareggio. I due goal sono da fuoriclasse autentico. Chapeau.
MAZZARRI- 6,5- Con grande coraggio attua un ampio turn-over. E a dire il vero nel primo tempo il Cesena neutralizza completamente il Cesena (che, sia chiaro, non è il Barcellona).
In sintesi, partita ben studiata. Poi Cribari fa la frittata e deve ricorrere ai titolari. La difesa è un gran problema. Ma Cavani è veramente un gran giocatore. Goleador di razza come qui non se ne vedevano da tempo. Con buona pace di alcuni nostalgici …

di Guido Trombetti

ilnapolista © riproduzione riservata