Mia moglie interista, e il gufo impagliato per far perdere la Juventus

Da una lettera al Corriere della Sera nasce una corrispondenza con il Napolista. Un racconto molto divertente sul tifo contro

Mia moglie interista, e il gufo impagliato per far perdere la Juventus

La lettera al Corriere della Sera

Ieri la pagina delle lettere del Corriere della Sera ospitava questo breve scritto a firma Sanzio Giantommasi che replicava allo scritto di Aldo Cazzullo sulla normalità del tifo contro. Scritto che in settimana abbiamo riportato sul Napolista, e abbiamo individuato in Cazzullo in uno degli ultimi juventini ragionevoli in circolazione.

Questa la lettera pubblicata ieri:
Mi permetto di dissentire sul fatto che un milanista (io), se ha tifato per la Juve in finale, è uno sportivo ma non un tifoso. Io sono sportivo — ho giocato 10 anni a hockey su ghiaccio di cui tre in serie A — ma tifoso da sempre. Ho una moglie «malata» interista: sul frigo, c’è una foto di Mourinho e di un ambulante napoletano che vende un unico prodotto, una sciarpa con la scritta «Juve m..da». Inoltre, per «gufare» contro la Juve, ha noleggiato un gufo impagliato! Eppure, siamo insieme da 30 anni, e il 90% delle discussioni è stato perché lei è una interista «talebana» e io un milanista tifoso sportivo.

Una lettera troppo bella per lasciarla cadere. Abbiamo scritto al signor Giantommasi, ovviamente rivolgendo sentiti complimenti alla di lui signora, e siamo stati ripagati con questo scritto che siamo stati autorizzati a pubblicare. È la storia della prima volta del gufo impagliato.

Juventus-Argentinos juniors

La storia del gufo si riferisce alla finale della Coppa Intercontinentale giocata a Tokio l’8 dicembre 1985, tra la Juventus e l’Argentinos jr, vinta dalla Juventus ai rigori. L’inizio è due sere prima della partita che in Italia si sarebbe vista in tv, dato il fuso orario, intorno alle 3-4 del mattino.

Il gufo funziona

Rientro a casa dal lavoro e sento mia moglie che al telefono, dicendo di essere dello “Studio Fotografico Giantommasi”, chiede ad un negozio di animali se hanno un gufo impagliato da affittare per un servizio fotografico. La risposta è affermativa. Io strabuzzo gli occhi, ma mia moglie, incinta di 7 mesi, mi prega di assecondarla.
Il giorno dopo, ci rechiamo al negozio. Mando mia moglie, io mi vergogno di mentire e rimango in macchina, nuova di due settimane. Piove. Anna torna con una scatola che contiene il gufo, la mette nel bagagliaio, ed entra nell’auto. La macchina non parte. Morta. Io, basito, mia moglie raggiante: il gufo funziona. Tre tassisti impietositi dalla donna incinta, ci spingono, saraccando sotto la pioggia. La macchina parte (e non avrà più problemi).

Andiamo ad ordinare la culla-lettino per Giulio che sarebbe nato a febbraio, ed io, uscendo dalla macchina, rischio di essere travolto da un’auto che fa una manovra spericolata. Tutto bene.

Ma la Juve vince ai rigori

Arriviamo a casa, e col pacco del gufo in mano, sto per entrare nel portone, e le chiavi della macchina cadono in una griglia per lo scolo pluviale. A questo punto la mia razionalità matematica (sono un uomo di finanza), comincia a vacillare, mentre l’irrazionalità di mia moglie (il gufo???) prende più piede. Io, per non rischiare, impongo che il gufo rimanga chiuso nella scatola fino all’inizio della partita, in terrazzo. Mia moglie acconsente, ma mi chiede (e ottiene) di mettere una foto della Juve col gufo, in modo che si possa acclimatare.

Verso le 3-4 del mattino mi sveglio per la partita, ma mia moglie non è a letto: è in sala, col gufo appoggiato su una sedia, che soffia dietro il gufo verso la televisione, per mandare gli effluvi di iattura.
La juve vince ai rigori, ed io sfotto mia moglie.

Non è finita qui

Un paio d’anni dopo, siamo a Napoli, che noi adoriamo, da amici napoletani, ad una cena. Il discorso cade sul calcio ed io, sperando di far sfottere mia moglie, racconto del gufo. Ma nessuno ride, anzi, iniziano le domande:
– Ma il gufo era giovane o vecchio? Un gufo vecchio ha accumulato iattura per un lungo tempo!!
– Ma il gufo aveva le ali spiegate o raccolte? Le ali spiegate rendono il gufo molto aggressivo!!
– E qui la ciliegina sulla torta: Ma dove era il gufo? Era indirizzato verso la televisione? Errore: avrebbe dovuto essere indirizzato a Est, verso il Giappone. La televisione è solo un macchinario che trasmette !!
E da quel momento in poi è cominciata una lunga dissertazione antijuventina, dalla quale mi sono astenuto.

Sanzio Giantommasi ilnapolista © riproduzione riservata
TERMINI E CONDIZIONI
  • Ernani Leo

    Bellissima e divertente. La signora Giantommasi napolista ad honorem

  • Venio Vanni

    Hai capito la signora Giantommasi…

  • La amo! (Platonicamente)

  • dino ricciardi

    Bellissima !!! lol

  • Rosario

    Bellissima.

    Merita una rubrica settimanale nel prossimo campionato, meglio delle sciape pagelle che ci vengono sorbite negli ultimi mesi.

    Napolista, pensaci!

  • Jean Paul Sartre

    C’è un tipo ragionevole che ha la moglie psicopatica. A un certo punto intervengono delle persone che parlano come stregoni rumeni.
    Non sembra una storia molto divertente.

    Onore a Sanzio, anche lui come noi “orgoglioso di non essere come loro”.

    • Psicopatica? Così siete abituati a relazionarvi con le signore? La signora è senza dubbio una persona spiritosa e dalla piacevole conversazione… ma già, voi avete Lapo… che dovete capire di donne?

      • Jean Paul Sartre

        Se avesse gufato il Napoli, avreste già querelato il corsera per aver pubblicato la lettera. “Grave affronto ai neoborboni!” 😂

    • Luiz Ferrero

      Ma i filosofi come te non vanno in vacanza, giusto?

      • Mauro Naddei

        Non possono permettersela.

    • salvatore iovinella

      Detto da quel grande sportivo che ha pubblicamente ammesso che, se avesse visto (poveretto é orbo!) che il gol di Munari era dentro, non lo avrebe mai detto ha la stessa valenza di Higuain che dice ai napoletani di stare tranquilli. Ah già dimenticavo…entrambi scolorati!

      • Jean Paul Sartre

        Si chiama onestà intellettuale. Sarebbe stato più comodo per lui dire: se avessi visto il gol lo avrei subito detto all’arbitro!
        Purtroppo non ci arrivate 🙂

        • salvatore iovinella

          Sono uno solo, mi dia pure del Lei, se ci arriva!

          • Jean Paul Sartre

            Hai scritto da solo tutte quelle sciocchezze? Scusa, pensavo foste in 2 o 3.

        • Nicola Lo Conte

          Certo, è stato onesto. Poi però se passerà alla storia come persona e come sportivo altrettanto miserabile, non si meravigli.

          • Jean Paul Sartre

            A me i giocatori interessano solo per quello che fanno in campo. Se nel privato sono serial killer o mettono lo sgambetto alle vecchiette non me ne può fregar di meno.
            Siete voi che avete bisogno di idoli, eroi da santificare e glorificare nei quali immedesimarvi.
            Se Buffon passerà alla storia come sportivo miserabile sarà un problema suo e della sua famiglia.

          • Nicola Lo Conte

            Se siete contenti di farvi rappresentare da uno simile senza prenderne minimamente le distanze, devo pensare che tutto sommato la pensate come lui e agite come lui nella vita di tutti i giorni. Complimenti.

          • Jean Paul Sartre

            Se siete contenti di farvi rappresentare da Maradona senza prenderne minimamente le distanze, devo pensare che tutto sommato la pensate come lui e agite come lui nella vita di tutti i giorni (sniffate cocaina, frequentate camorristi, non riconoscete i vostri figli, ecc). Complimenti.

          • Jean Paul Sartre

            Ti avevo risposto con la tua stessa logica, ourtroppo tu o i tuoi amichetti continuate a rimuovere i miei commenti.

          • Nicola Lo Conte

            Ho preso visione delle tue risposte, posso assicurarti che non avevo interesse a rimuoverle. Per quanto mi riguarda, mai apprezzato Maradona fuori dal campo.

          • GuRu 1971

            Esattamente come chi segna CONSAPEVOLMENTE di mano ai mondiali e poi dichiara con faccia tosta che è stata la mano de dios….
            Quindi sarebbe passato alla storia come persona miserabile e sportivo altrettanto miserabile, giusto, soprattutto a Napoli…
            Coerenza ed onestà intellettuali, queste sconosciute!!
            Guido 1971

  • Domenico Sapio

    Guagliò, nun ve scurdate c’a signora è comunque interista…………….

    • Luca Luciani

      Meglio interista che goBBa ladra

      • GuRu 1971

        Vorrei vedere se per caso arrivaste per 4 o 5 anni secondi o terzi dietro l’Inter, magari perdendoci anche qualche coppa italia o supercoppa, magari anche con decisioni arbitrali che, a voi, paiono penalizzanti per il Napoli…..
        Ecco, in quel caso mi divertirei a vedere cosa direste dell’inter
        Guido 1971

  • Kathell

    Toh, il filosofo é rientrato dal buen ritiro di Cardiff…..⚽⚽⚽⚽

  • giambro

    mi sono gustato il racconto, tanto ben scritto da sembrare inventato. Però..il pomeriggio di Juve-Real sono andato a tagliarmi i capelli dal mio parrucchiere interista. Sei già in trance agonistica per stasera? E lui: spero di vedere una bella partita. Ho capito, c’è qualche cliente juventino? Si spinge fino a “spero che vinca la squadra più ricca”. Un signore interviene dicendo che la figlia gira dal mattino con la maglia del Real e ha sistemato una serie di gufi tutto intorno al televisore. Signor Giantommasi, se sua figlia si chiama Vanessa, forse abbiamo lo stesso barbiere

    • Jean Paul Sartre

      Queste testimonianze mi fanno molto piacere, spiegano bene a quale stato di frustrazione vi ha ridotto la Juve. Raccontatene ancora, vi prego 🙂

      • giambro

        visto che l’ha scelto come nick name, mi aspettavo che lei apprezzasse uno dei tratti distintivi di Sartre, l’ironia. Per esempio, qui raccoglierebbe sicuri attestati di simpatia sostituendo l’immagine del profilo. invece di un ex giocatore della Juve, quella di una eventuale futura riserva della Juve, il n. 7 del Real.

        • Jean Paul Sartre

          Wow, questa sì che è ironia!

  • caprile

    L’utilizzo di gufi impagliati in occasione delle partite della juve è senza dubbio una disciplina da sviluppare e perfezionare. Le tecniche d’intervento sono al momento ancora approssimative, come ad esempio è dimostrato dall’errato orientamento del gufo citato nell’articolo. L’attuale assenza di una letteratura di riferimento e di protocolli sufficientemente collaudati è una lacuna che dovrà essere poco a poco colmata grazie a un metodico lavoro di ricerca, sperimentazione e condivisione dei risultati. La creazione di un forum online e di una rivista ufficiale costituirebbero, in tal senso, un solido supporto per i ricercatori e un prezioso strumento informativo per gfli appassionati.

  • irosco

    mia moglie invece è juventina e la sera di cardiff ha versato tante lacrime maledicendo tutti i gufi antijuve e li ha maledetti con queste parole :” le lacrime che ho versato sono la milionesima parte di quelle che verseranno loro nel campionato e nelle coppe. il napoli per ripagarmi delle gufate non si qualificherà, l’inter arriverà settima in campionato. quindi le lacrime usciranno non solo dagli occhi. spalletti sarà licenziato alla fine di gennaio insieme a sarri. Augh ho detto! ” corna, corna,corna.

  • Jean Paul Sartre

    Molto deluso dal napolista, che rimuove i commenti sgraditi.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per la pubblicità e alcuni servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cliccando su “Accetto”, scollando o cliccando qualunque elemento di questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.